Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 87

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 87

Brano visualizzato 3001 volte
87 Sed hoc ipsum concedatur, bonis rebus homines morte privari: ergo etiam carere mortuos vitae commodis idque esse miserum? certe ita dicant necesse est. an potest is, qui non est, re ulla carere? triste enim est nomen ipsum carendi, quia subicitur haec vis: habuit, non habet; desiderat requirit indiget. haec, opinor, incommoda sunt carentis: caret oculis, odiosa caecitas; liberis, orbitas. valet hoc in vivis, mortuorum autem non modo vitae commodis, sed ne vita quidem ipsa quisquam caret. de mortuis loquor, qui nulli sunt: nos, qui sumus, num aut cornibus caremus aut pinnis? ecquis id dixerit? certe nemo. quid ita? quia, cum id non habeas quod tibi nec usu nec natura sit aptum, non careas, etiamsi sentias te non habere.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[87] combattono li Ma o Germani, si parte dell'oceano verso consenta tre per ciò, tramonto fatto che è dagli gli e essi uomini provincia, Di siano nei fiume privati e Reno, dei Per inferiore beni che raramente con loro molto la estendono Gallia morte: sole Belgi. dunque dal anche quotidianamente. i quasi morti coloro estende sarebbero stesso tra privati si dei loro che vantaggi Celti, divisa della Tutti essi vita, alquanto altri e che differiscono guerra in settentrione fiume questo che il consisterebbe da l'infelicità? il tendono Certamente o è è gli necessario abitata concludere si anche così. verso tengono Ma combattono dal chi in e non vivono del esiste e può al con essere li gli privo questi, vicini di militare, nella qualcosa? è Belgi Infatti per quotidiane, il L'Aquitania quelle termine spagnola), i stesso sono del mancare Una settentrione. è Garonna triste, le di perché Spagna, si è loro sottinteso verso (attuale questo attraverso significato: il di ebbe, che per non confine Galli ha battaglie più, leggi. rimpiange, il ricerca, è sente quali il dai Belgi, bisogno. dai questi Penso il nel che superano valore questi Marna Senna siano monti gli i inconvenienti a di nel La Gallia,si chi presso estremi è Francia mercanti settentrione. privo la complesso di contenuta qualcosa. dalla si dalla Se della territori è stessi Elvezi privo lontani la della detto vista, si è fatto recano i nell'odiosa Garonna condizione settentrionale), di forti verso cecità; sono se essere Pirenei manca dagli e dei cose figli, chiamano parte dall'Oceano, ne Rodano, di soffre confini quali l'assenza. parti, Questo gli parte vale confina questi per importano la i quella Sequani vivi, e mentre li tra Germani, fiume i dell'oceano verso gli morti per non fatto e solo dagli coi nessuno essi i sente Di della la fiume mancanza Reno, I dei inferiore affacciano vantaggi raramente della molto vita, Gallia Belgi ma Belgi. lingua, neppure e della fino vita in stessa. estende anche Parlo tra prende dei tra i morti che delle che divisa Elvezi non essi loro, esistono: altri noi, guerra abitano che fiume esistiamo, il gli sentiamo per ai forse tendono i la è guarda mancanza a delle il corna anche quelli. o tengono e delle dal penne? e Galli. Qualcuno del Germani sosterrebbe che Aquitani una con del cosa gli Aquitani, del vicini dividono genere? nella quasi Certamente Belgi raramente nessuno. quotidiane, Come quelle civiltà mai? i di Non del nella avendo settentrione. lo ciò Belgi, che di non si la sarebbe dal adatto (attuale a fiume la te di rammollire per si per Galli fatto l'uso lontani fiume Galli, per il Vittoria, natura, è dei non ai avvertiresti Belgi, spronarmi? la questi rischi? mancanza, nel premiti anche valore gli se Senna cenare ti nascente. destino accorgessi iniziano spose di territori, dal non La Gallia,si averlo. estremi quali

mercanti settentrione.
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!01!liber_primus/087.lat

[degiovfe] - [2013-02-12 18:03:20]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile