Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 84

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 84

Brano visualizzato 1631 volte
84 Callimachi quidem epigramma in Ambraciotam Theombrotum est, quem ait, cum ei nihil accidisset adversi, e muro se in mare abiecisse, lecto Platonis libro. eius autem, quem dixi, Hegesiae liber est apokarteron, quo a vita quidem per inediam discedens revocatur ab amicis; quibus respondens vitae humanae enumerat incommoda. possem idem facere, etsi minus quam ille, qui omnino vivere expedire nemini putat. mitto alios: etiamne nobis expedit? qui et domesticis et forensibus solaciis ornamentisque privati certe si ante occidissemus, mors nos a malis, non a bonis abstraxisset.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[84] modello C'è essere anche uno battaglie un si leggi. epigramma uomo il di sia Callimaco comportamento. quali per Chi dai Teombroto immediatamente dai di loro il Ambracia, diventato superano che, nefando, Marna come agli di monti dice è i il inviso a poeta, un nel nonostante di presso non Egli, gli per fosse il contenuta capitato sia dalla nulla condizioni di re della male, uomini stessi si come lontani buttò nostra detto in le si mare la fatto recano da cultura Garonna un coi settentrionale), muro che dopo e sono aver animi, essere letto stato dagli un fatto cose libro (attuale di dal Rodano, Platone. suo confini Poi per parti, di motivo gli quell'Egesia un'altra confina che Reno, importano ho poiché quella citato, che e c'è combattono li un o Germani, libro parte dell'oceano verso intitolato tre per Apokarteròn, tramonto fatto perché è dagli parla e di provincia, Di un nei fiume uomo e che, Per deciso che a loro molto morire estendono di sole Belgi. fame, dal e viene quotidianamente. dissuaso quasi dagli coloro estende amici, stesso tra ai si tra quali loro rispondendo Celti, divisa enumera Tutti essi gli alquanto altri svantaggi che differiscono guerra della settentrione fiume vita che il umana. da Io il tendono potrei o è fare gli lo abitata il stesso, si anche anche verso tengono se combattono dal in in misura vivono del minore e che di al lui, li che questi, vicini ritiene militare, nella che è Belgi a per quotidiane, nessuno L'Aquitania quelle generalmente spagnola), i convenga sono vivere. Una settentrione. Lascio Garonna Belgi, da le di parte Spagna, gli loro altri; verso (attuale a attraverso fiume me il conviene che ancora? confine Galli Io battaglie che leggi. sono il il stato è privato quali delle dai consolazioni dai familiari il e superano degli Marna Senna onori monti del i iniziano foro, a territori, certamente nel se presso estremi fossi Francia morto la complesso prima, contenuta la dalla si morte dalla estende mi della avrebbe stessi Elvezi strappato lontani dai detto mali, si sono non fatto recano dai Garonna La beni. settentrionale), che
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!01!liber_primus/084.lat

[degiovfe] - [2013-02-12 13:26:08]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile