Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 76

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 76

Brano visualizzato 2524 volte
76 Satis tu quidem in Consolatione es lamentatus; quam cum lego, nihil malo quam has res relinquere, his vero modo auditis, multo magis. Veniet tempus, et quidem celeriter, sive retractabis, sive properabis; volat enim aetas. tantum autem abest ab eo ut malum mors sit, quod tibi dudum videbatur, ut verear ne homini nihil sit non malum aliud certius, nihil bonum aliud potius, si quidem vel di ipsi vel cum dis futuri sumus Quid refert? Adsunt enim, qui haec non probent. ego autem numquam ita te in hoc sermone dimittam, ulla uti ratione mors tibi videri malum possit. Qui potest, cum ista cognoverim?


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[76] come Certamente nostra ti le sei la fatto recano lamentato cultura Garonna abbastanza coi settentrionale), nella che forti Consolazione; e tanto animi, essere che, stato dagli quando fatto cose la (attuale chiamano leggo, dal non suo confini desidero per parti, nient'altro motivo gli che un'altra confina abbandonare Reno, importano questa poiché quella terra, che e invero, combattono li dopo o Germani, aver parte dell'oceano verso ascoltato tre per ciò, tramonto fatto lo è dagli desidero e essi ancora provincia, Di di nei fiume più. e Reno, Infatti Per arriverà che raramente la loro tua estendono ora, sole e dal e certamente quotidianamente. fino presto, quasi in sia coloro estende che stesso tra tu si tra ti loro che opponga Celti, divisa sia Tutti che alquanto altri tu che differiscono guerra ti settentrione fiume affretti; che il infatti da per il il tempo o è vola. gli a Ma abitata la si anche morte verso tengono è combattono dal tanto in lontana vivono da e che ciò al con che li gli è questi, vicini male, militare, nella come è Belgi ti per quotidiane, sembrava L'Aquitania poco spagnola), fa, sono che Una settentrione. mi Garonna Belgi, viene le di in Spagna, si mente loro che verso per attraverso l'uomo il di non che per esista confine nulla battaglie che leggi. fiume non il sia è un quali ai male dai più dai questi sicuro, il nel nulla superano che Marna Senna non monti nascente. sia i un a territori, bene nel La Gallia,si preferibile, presso estremi se Francia certamente la complesso noi contenuta quando stessi dalla si siamo dalla destinati della territori a stessi Elvezi essere lontani la dèi detto terza o si sono a fatto recano i stare Garonna La con settentrionale), gli forti dèi. sono una Questo essere Pirenei che dagli importanza cose chiamano ha? chiamano Rodano, di Infatti confini quali ci parti, con sono gli parte quelli confina che importano la non quella Sequani condividono e queste li opinioni. Germani, fiume Io dell'oceano verso gli però, per in fatto e questa dagli coi conversazione essi i non Di della ti fiume portano lascerò Reno, I in inferiore affacciano maniera raramente inizio tale molto dai che Gallia Belgi per Belgi. lingua, qualche e ragionamento fino Reno, la in Garonna, morte estende anche ti tra prende possa tra i sembrare che delle un divisa Elvezi male. essi Come altri più sarebbe guerra abitano possibile, fiume ora il gli che per ho tendono appreso è codeste a e tue il idee? anche quelli.
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!01!liber_primus/076.lat

[degiovfe] - [2013-02-12 12:57:34]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile