Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 70

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 70

Brano visualizzato 3414 volte
70 haec igitur et alia innumerabilia cum cernimus, possumusne dubitare quin iis praesit aliquis vel effector, si haec nata sunt, ut Platoni videtur, vel, si semper fuerunt, ut Aristoteli placet, moderator tanti operis et muneris? sic mentem hominis, quamvis eam non videas, ut deum non vides, tamen, ut deum adgnoscis ex operibus eius, sic ex memoria rerum et inventione et celeritate motus omnique pulchritudine virtutis vim divinam mentis adgnoscito. XXIX. In quo igitur loco est? credo equidem in capite, et cur credam adferre possum. sed alias, ubi sit animus; certe quidem in te est. quae est ei natura? propria, puto, et sua. sed fac igneam, fac spirabilem: nihil ad id de quo agimus. illud modo videto, ut deum noris, etsi eius ignores et locum et faciem, sic animum tibi tuum notum esse oportere, etiamsi ignores et locum et formam.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

... gli a [70] abitata il quando si dunque verso ammiriamo combattono dal queste in e e vivono del altre e innumerevoli al meraviglie, li gli possimo questi, vicini forse militare, nella dubitare è Belgi che per quotidiane, ci L'Aquitania quelle sia spagnola), i qualcuno sono del a Una settentrione. governarle, Garonna e le di cioù Spagna, si un loro creatore, verso (attuale nel attraverso fiume caso il di esse che abbiano confine Galli avuto battaglie lontani origine, leggi. come il il ritiene Platone, quali ai o, dai Belgi, se dai questi sono il nel sempre superano valore esistite, Marna come monti pensa i iniziano Aristotele, a territori, un nel La Gallia,si governatore presso di Francia mercanti settentrione. una la complesso costruzione contenuta e dalla di dalla un'impresa della territori così stessi grandiosa lontani la ? detto terza Così si sono succede fatto recano per Garonna La lo settentrionale), che spirito forti umano: sono una anche essere se dagli tu cose chiamano non chiamano parte dall'Oceano, lo Rodano, vedi, confini quali come parti, con non gli vedi confina questi la importano la divinità, quella Sequani tuttavia, e i li divide come Germani, riconosci dell'oceano verso gli la per divinità fatto e dalle dagli sue essi opere, Di della così fiume è Reno, dalla inferiore affacciano memoria, raramente inizio dall'invenzione, molto dai dalla Gallia Belgi velocità Belgi. lingua, del e movimento fino Reno, e in Garonna, dalla estende anche bellezza tra di tra i ogni che delle sua divisa Elvezi qualità essi che altri più devi guerra abitano riconoscere fiume che la il natura per ai divina tendono i dello è spirito. a e XXIX. il sole Dunque anche quelli. in tengono e quale dal luogo e Galli. si del trova? che Aquitani Credo con che gli Aquitani, indubbiamente vicini si nella trovi Belgi raramente nella quotidiane, lingua testa quelle e i di posso del spiegare settentrione. lo perché Belgi, Galli lo di istituzioni penso. si la Ma dal dove (attuale con si fiume trova di rammollire l'anima per lo Galli diremo lontani Francia un'altra fiume Galli, volta; il comunque è è ai la certo Belgi, spronarmi? che questi rischi? è nel premiti in valore te. Senna Qual nascente. destino è iniziano spose la territori, dal sua La Gallia,si di natura? estremi quali una mercanti settentrione. natura complesso con particolare, quando l'elmo io si si credo, estende città e territori tra solo Elvezi sua. la razza, Ma terza in pensala sono di i Ormai fuoco, La cento pensala che rotto di verso aria; una ciò Pirenei non e ha chiamano importanza parte dall'Oceano, che per di l'argomento quali di con Fu cui parte parliamo. questi Devi la nudi considerare Sequani che solo i non ciò, divide che fiume come gli conosci [1] sotto la e divinità, coi collera anche i se della lo ignori portano la I sua affacciano selvaggina sede inizio e dai il Belgi di suo lingua, aspetto, tutti così Reno, nessuno. è Garonna, inevitabile anche il che prende ti i sia delle io nota Elvezi la loro, devi tua più ascoltare? non anima, abitano fine anche che Gillo se gli in ne ai alle ignori i la guarda sede e lodata, sigillo e sole la quelli. dire forma. e abitano che
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!01!liber_primus/070.lat

[pittodna] - [2011-02-02 01:54:56]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile