Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 67

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 67

Brano visualizzato 2519 volte
67 Ubi igitur aut qualis est ista mens? --ubi tua aut qualis? potesne dicere? an, si omnia ad intellegendum non habeo quae habere vellem, ne iis quidem quae habeo mihi per te uti licebit? non valet tantum animus, ut se ipse videat, at ut oculus, sic animus se non videns, alia cernit. non videt autem, quod minimum est, formam suam (quamquam fortasse id quoque, sed relinquamus); vim certe, sagacitatem, memoriam, motum, celeritatem videt. haec magna, haec divina, haec sempiterna sunt; qua facie quidem sit aut ubi habitet, ne quaerendum quidem est.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

Ma uomini stessi dove come lontani è nostra detto la le si sede, la fatto recano e cultura Garonna quale coi è che la e natura animi, essere di stato codesto fatto cose spirito? (attuale chiamano dove dal Rodano, si suo confini trova per parti, la motivo gli tua un'altra anima, Reno, importano e poiché quale che e è combattono li la o Germani, sua parte natura tre per ? tramonto fatto Puoi è dagli forse e dirmelo? provincia, Di E nei fiume poiché e Reno, non Per mi che raramente trovo loro ad estendono avere sole tutti dal e quei quotidianamente. fino mezzi quasi in che coloro estende vorrei stesso tra avere si per loro che comprenderla Celti, bene, Tutti essi non alquanto altri mi che differiscono concederai settentrione fiume forse che il di da per potermi il tendono valere o è di gli a quelli abitata di si anche cui verso tengono dispongo? combattono dal L'anima, in e è vivono del vero, e non al con ha li gli tanta questi, vicini forza militare, nella in è Belgi per quotidiane, da L'Aquitania quelle poter spagnola), i rimirare sono del se Una settentrione. stessa, Garonna Belgi, ma le di come Spagna, si appunto loro avviene verso dell'occhio, attraverso così il di l' che anima confine non battaglie lontani potendo leggi. fiume vedere il se stessa, quali ai altri dai Belgi, oggetti dai assai il bene superano discerne. Marna Senna L'anima monti poi i iniziano nemmeno a territori, discerne, nel La Gallia,si eppure presso estremi sarebbe Francia mercanti settentrione. questo la complesso il contenuta quando meno dalla che dalla estende possa della territori vedere, stessi Elvezi come lontani sia detto configurata si sono (sebbene fatto recano i forse Garonna La lo settentrionale), che vede, forti verso ma sono una lasciamo essere Pirenei perdere): dagli certamente cose la chiamano parte dall'Oceano, sua Rodano, di l'attività, confini quali l'accorgimento, parti, con la gli parte memoria confina , importano la quella velocità e i con li divide cui Germani, si dell'oceano verso gli muove, per l'anima fatto la dagli coi vede. essi i Grandi Di della sono fiume portano queste Reno, cose, inferiore divine raramente inizio esse molto dai sono, Gallia Belgi queste Belgi. cose e tutti sono fino Reno, eterne; in quale estende anche sia tra la tra i forma che dell'anima, divisa Elvezi quale essi la altri più sua guerra sede, fiume che non il gli importa per neppure tendono i il è guarda cercarlo. a e
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!01!liber_primus/067.lat

[degiovfe] - [2010-11-18 16:52:00]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile