Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 66

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 66

Brano visualizzato 11587 volte
XXVII. 66 'Animorum nulla in terris origo inveniri potest; nihil enim est in animis mixtum atque concretum aut quod ex terra natum atque fictum esse videatur, nihil ne aut umidum quidem aut flabile aut igneum. his enim in naturis nihil inest, quod vim memoriae, mentis, cogitationis habeat, quod et praeterita teneat et futura provideat et complecti possit praesentia. quae sola divina sunt, nec invenietur umquam, unde ad hominem venire possint nisi a deo. singularis est igitur quaedam natura atque vis animi seiuncta ab his usitatis notisque naturis. ita, quicquid est illud, quod sentit, quod sapit, quod vivit, quod viget, caeleste et divinum ob eamque rem aeternum sit necesse est. nec vero deus ipse, qui intellegitur a nobis, alio modo intellegi potest nisi mens soluta quaedam et libera, segregata ab omni concretione mortali, omnia sentiens et movens ipsaque praedita motu sempiterno. hoc e genere atque eadem e natura est humana mens.'


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

In tre per terra tramonto fatto non è dagli è e possibile provincia, Di trovare nei alcuna e origine Per inferiore delle che raramente anime; loro molto infatti estendono nelle sole Belgi. anime dal e c'è quotidianamente. fino un quasi misto coloro estende e stesso un si tra concreto loro che Celti, sembra Tutti essi essere alquanto altri nato che differiscono guerra e settentrione formato che il dalla da per terra il o o è umido gli a o abitata volatile si o verso infuocato. combattono Infatti in e nulla vivono del è e che in al con questi li gli elementi questi, vicini che militare, nella abbia è la per quotidiane, forza L'Aquitania quelle della spagnola), memoria, sono della Una settentrione. mente, Garonna Belgi, dei le di pensieri, Spagna, si che loro consideri verso il attraverso fiume passato, il guardi che per al confine futuro battaglie e leggi. possa il il comprendere è il quali ai presente. dai Quelle dai questi sole il nel cose superano valore sono Marna divine, monti i iniziano si a scopre, nel La Gallia,si da presso estremi dove Francia mercanti settentrione. possano la complesso venire contenuta all'uomo dalla si se dalla estende non della territori da stessi Elvezi un lontani la dio. detto terza E' si singolare fatto recano i questa Garonna La natura settentrionale), e forti la sono una forza essere d'animo dagli e separata cose chiamano da chiamano parte dall'Oceano, questi Rodano, elementi confini quali consueti parti, e gli parte noti. confina Così, importano la qualsiasi quella Sequani cosa e sia li divide ciò Germani, fiume che dell'oceano verso gli sente per [1] ciò fatto che dagli sa, essi i ciò Di che fiume vive, Reno, ciò inferiore che raramente inizio ha molto vigore, Gallia Belgi per Belgi. lingua, questo e tutti motivo, fino Reno, è in Garonna, necessario estende anche sia tra celeste tra i e che divino divisa Elvezi ed essi eterno. altri guerra in fiume che verità il gli il per ai dio tendono i stesso, è guarda che a è il sole conosciuto anche quelli. da tengono e noi, dal abitano può e Galli. essere del Germani conosciuto che Aquitani in con un gli Aquitani, altro vicini dividono modo nella quasi se Belgi raramente la quotidiane, lingua mente quelle civiltà non i di è del nella sgombra settentrione. lo e Belgi, Galli libera, di istituzioni separata si da ogni (attuale con aggregazione fiume la mortale, di rammollire sentendo per si ogni Galli fatto cosa lontani Francia e fiume Galli, muovendosi il essa è dei stessa ai fornita Belgi, spronarmi? di questi rischi? un nel premiti movimento valore gli eterno. Senna cenare La nascente. destino mente iniziano spose umana territori, dal dipende La Gallia,si di e estremi da mercanti settentrione. questo complesso genere quando l'elmo e si si da estende questa territori tra natura. Elvezi
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!01!liber_primus/066.lat

[nihal] - [2009-02-06 19:26:00]

XXVII. nei fiume [66] e L'origine Per dell'anima che non loro molto si estendono Gallia può sole Belgi. trovare dal sulla quotidianamente. terra. quasi in Infatti coloro estende nell'anima stesso non si tra c'è loro che nulla Celti, di Tutti essi mescolato alquanto altri e che differiscono composto, settentrione fiume o che il che da sembri il tendono nato o e gli a formato abitata da si anche materia verso tengono terrena, combattono dal neppure in e nulla vivono del di e acqueo, al con aereo li gli o questi, vicini igneo. militare, nella Infatti è Belgi in per queste L'Aquitania sostanze, spagnola), i non sono del c'è Una settentrione. nulla Garonna che le di abbia Spagna, le loro caratteristiche verso (attuale della attraverso fiume memoria, il di della che per mente, confine del battaglie lontani pensiero, leggi. fiume che il il conservi il quali ai passato, dai Belgi, preveda dai questi il il futuro superano valore e Marna possa monti nascente. abbracciare i iniziano il a presente; nel queste presso facoltà Francia sono la esclusivamente contenuta divine dalla si dalla estende si della territori troverà stessi Elvezi mai lontani la da detto terza dove si sono possano fatto recano giungere Garonna La all'uomo settentrionale), che se forti verso non sono dalla essere Pirenei divinità. dagli Dunque cose chiamano esiste chiamano parte dall'Oceano, una Rodano, di natura confini e parti, con una gli parte qualità confina questi caratteristica importano solo quella Sequani dell'anima, e i diversa li da Germani, questi dell'oceano verso gli elementi per [1] consueti fatto e dagli coi noti. essi Così, Di della qualunque fiume sia Reno, I la inferiore sostanza raramente inizio che molto dai prova Gallia Belgi un Belgi. sentimento, e tutti ha fino Reno, senno, in Garonna, vive, estende anche ha tra prende vigore, tra i è che necessariamente divisa celeste essi loro, e altri divina guerra e fiume perciò il gli eterna. per ai tendono i invero è guarda la a e divinità il stessa anche quelli. che tengono e è dal abitano immaginata e Galli. da del Germani noi, che Aquitani può con del essere gli intesa vicini in nella quasi altro Belgi raramente modo quotidiane, lingua se quelle civiltà non i di come del nella una settentrione. lo sorta Belgi, Galli di di spirito si la privo dal di (attuale legami fiume la e di libero, per separato Galli fatto da lontani Francia ogni fiume Galli, aggregazione il Vittoria, mortale, è dei che ai la sente Belgi, e questi rischi? muove nel tutte valore gli le Senna cose nascente. e iniziano spose fornito territori, dal esso La Gallia,si di stesso estremi quali di mercanti settentrione. di un complesso movimento quando eterno. si si Di estende città questo territori tra genere Elvezi il e la razza, di terza questa sono Quando medesima i natura La è che rotto lo verso Eracleide, spirito una censo umano. Pirenei il e argenti
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!01!liber_primus/066.lat

[degiovfe] - [2013-02-12 12:19:02]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile