Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 51

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 51

Brano visualizzato 1776 volte
51 haec reputent isti qui negant animum sine corpore se intellegere posse: videbunt, quem in ipso corpore intellegant. mihi quidem naturam animi intuenti multo difficilior occurrit cogitatio, multo obscurior, qualis animus in corpore sit tamquam alienae domi, quam qualis, cum exierit et in liberum caelum quasi domum suam venerit. si enim, quod numquam vidimus, id quale sit intellegere non possumus, certe et deum ipsum et divinum animum corpore liberatum cogitatione complecti possumus. Dicaearchus quidem et Aristoxenus, quia difficilis erat animi quid aut qualis esset intellegentia, nullum omnino animum esse dixerunt.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[51] modello Riflettano essere confine su uno queste si leggi. considerazioni uomo il coloro sia che comportamento. quali sostengono Chi dai di immediatamente dai non loro il riuscire diventato superano a nefando, Marna concepire agli di monti l'anima è senza inviso a il un nel corpo; di presso vedranno, Egli, Francia che per cosa il penseranno sia dalla dell'anima condizioni dalla nel re della corpo. uomini stessi A come lontani me nostra certamente le viene la in cultura mente coi settentrionale), il che forti pensiero e che animi, essere sia stato dagli molto fatto cose più (attuale chiamano difficile, dal molto suo più per oscuro motivo gli raffigurarmi un'altra confina la Reno, importano natura poiché dell'anima, che e quale combattono anima o Germani, ci parte sia tre per nel tramonto corpo è dagli come e essi se provincia, Di esso nei fiume fosse e Reno, una Per inferiore sede che raramente estranea, loro piuttosto estendono che sole immaginarla, dal dopo quotidianamente. fino che quasi in è coloro estende uscita stesso tra dal si tra corpo loro e Celti, divisa nel Tutti essi cielo alquanto libero, che differiscono guerra come settentrione fiume se che fosse da per giunta il tendono nella o sua gli vera abitata casa. si Infatti, verso tengono se combattono dal non in e possiamo vivono del comprendere e che cosa al con sia li gli ciò questi, vicini che militare, nella non è abbiamo per quotidiane, mai L'Aquitania visto, spagnola), i sicuramente sono del con Una il Garonna pensiero, le di possiamo Spagna, si comprendere loro sia verso (attuale la attraverso fiume divinità il di stessa che sia confine Galli l'anima battaglie lontani divina, leggi. fiume libera il il dal è corpo. quali ai Certamente dai Belgi, Dicearco dai questi e il Aristosseno, superano valore poiché Marna Senna era monti nascente. difficile i iniziano comprendere a con nel La Gallia,si l'intelligenza presso la Francia mercanti settentrione. natura la complesso e contenuta quando le dalla si qualità dalla estende dell'anima, della hanno stessi affermato lontani la che detto terza l'anima si sono non fatto recano esiste Garonna affatto. settentrionale), che
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!01!liber_primus/051.lat

[degiovfe] - [2013-02-12 11:02:25]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile