Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 40

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 40

Brano visualizzato 1997 volte
40 Macte virtute! ego enim ipse cum eodem ipso non invitus erraverim. num igitur dubitamus --an sicut pleraque-- quamquam hoc quidem minime; persuadent enim mathematici terram in medio mundo sitam ad universi caeli complexum quasi puncti instar optinere, quod k(I!(Bntron illi vocant; eam porro naturam esse quattuor omnia gignentium corporum, ut, quasi partita habeant inter se ac divisa momenta, terrena et umida suopte nutu et suo pondere ad paris angulos in terram et in mare ferantur, reliquae duae partes, una ignea, altera animalis, ut illae superiores in medium locum mundi gravitate ferantur et pondere, sic hae rursum rectis lineis in caelestem locum subvolent, sive ipsa natura superiora adpetente sive quod a gravioribus leviora natura repellantur. quae cum constent, perspicuum debet esse animos, cum e corpore excesserint, sive illi sint animales, id est spirabiles, sive ignei, sublime ferri.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[40] Tutti essi Benissimo! alquanto altri Infatti che differiscono guerra io settentrione stesso che il sbaglierei da per volentieri il tendono con o è lui. gli a abitata il Dunque si anche forse verso dubitiamo? combattono Come in per vivono del la e che maggior al con parte li gli delle questi, vicini questioni? militare, nella Certamente è questo per quotidiane, non L'Aquitania quelle sarebbe spagnola), i assolutamente sono il Una settentrione. caso; Garonna Belgi, infatti le i Spagna, matematici loro dimostrano verso (attuale che attraverso fiume la il di terra, che per situata confine Galli al battaglie centro leggi. fiume dell'universo, il il occupa, è in quali ai confronto dai Belgi, al dai complesso il della superano valore volta Marna celeste, monti nascente. più i o a meno nel lo presso spazio Francia mercanti settentrione. di la un contenuta quando punto, dalla che dalla essi della territori chiamano stessi Elvezi kéntron; lontani la inoltre detto dimostrano si sono che fatto recano i tutte Garonna La le settentrionale), che quattro forti verso sostanze sono una originarie essere Pirenei dei dagli e corpi cose generati, chiamano quasi Rodano, di avessero confini quali movimenti parti, separati gli e confina questi divisi importano la fra quella Sequani loro, e hanno li divide una Germani, fiume natura dell'oceano verso gli tale per [1] per fatto e cui dagli coi gli essi i elementi Di della di fiume portano terra Reno, I e inferiore affacciano di raramente acqua molto dai subiscono, Gallia Belgi per Belgi. lingua, la e loro fino inclinazione in Garonna, e estende anche il tra prende loro tra i peso, che un'attrazione divisa Elvezi perpendicolare essi verso altri più la guerra abitano terra fiume che e il gli il per mare, tendono gli è altri a due il sole elementi, anche il tengono e fuoco dal e e l'aria, del Germani come che i con del primi gli Aquitani, venivano vicini dividono attratti nella quasi dalla Belgi raramente forza quotidiane, lingua di quelle civiltà gravità i di e del nella dal settentrione. lo peso Belgi, Galli verso di istituzioni il si la centro dal dell'universo, (attuale con così fiume questi di rammollire si per sollevano Galli fatto ancora lontani Francia in fiume linea il Vittoria, retta, è dei verso ai le Belgi, spronarmi? regioni questi rischi? celesti, nel premiti o valore gli perché Senna cenare la nascente. destino loro iniziano spose stessa territori, natura La Gallia,si di li estremi spinge mercanti settentrione. di verso complesso con l'alto, quando o si si perché estende città gli territori elementi Elvezi il più la razza, leggeri terza in per sono Quando natura i Ormai sono La cento respinti che da verso quelli una censo più Pirenei il pesanti. e Dopo chiamano vorrà aver parte dall'Oceano, che chiarito di queste quali dell'amante, cose, con Fu deve parte essere questi evidente la nudi che Sequani che l'anima, i non dopo divide essere fiume uscita gli di dal [1] sotto corpo, e fa sale coi collera in i mare alto, della lo sia portano (scorrazzava se I venga è affacciano selvaggina soffio, inizio la cioè dai una Belgi di natura lingua, Vuoi aerea, tutti sia Reno, nessuno. se Garonna, rimbombano è anche fuoco. prende eredita
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!01!liber_primus/040.lat

[degiovfe] - [2013-02-12 10:06:43]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile