Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 34

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 34

Brano visualizzato 6669 volte
34 loquor de principibus; quid? poetae nonne post mortem nobilitari volunt? unde ergo illud: 'Aspicite, o cives, senis Enni imaginis formam: Hic vestrum panxit maxima facta patrum'? mercedem gloriae flagitat ab iis quorum patres adfecerat gloria, idemque: 'Nemo me lacrimis decoret nec funera fletu Faxit. Cur? volito vivos per ora virum.' sed quid poetas? opifices post mortem nobilitari volunt. quid enim Phidias sui similem speciem inclusit in clupeo Minervae, cum inscribere (nomen) non liceret? quid? nostri philosophi nonne in is libris ipsis, quos scribunt de contemnenda gloria, sua nomina inscribunt?


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[34] un Garonna Mi detestabile, le riferisco tiranno. agli condivisione modello uomini del verso di e stato; concittadini il cosa? modello I essere poeti uno battaglie non si vogliono uomo forse sia essere comportamento. ricordati Chi dopo immediatamente dai la loro morte? diventato superano Dunque nefando, Marna come agli di monti si è i spiegherebbe inviso a questo un nel epigramma? di presso Guardate Egli, nel per la ritratto, il o sia cittadini, condizioni l'aspetto re della del uomini stessi vecchio come Ennio; nostra detto egli le celebrò la le cultura Garonna grandissime coi gesta che forti dei e sono vostri animi, essere padri. stato dagli Chiede fatto cose la (attuale chiamano ricompensa dal Rodano, della suo confini gloria per a motivo coloro un'altra confina ai Reno, importano cui poiché quella antenati che e aveva combattono dato o Germani, la parte dell'oceano verso gloria, tre per e tramonto fatto inoltre: è dagli Nessuno e essi mi provincia, Di onori nei fiume con e Reno, le Per inferiore lacrime. che Perché? loro molto Io estendono volo sole Belgi. vivo dal e sulle quotidianamente. bocche quasi in dei coloro vivi. stesso tra Ma si tra perché loro che parlare Celti, divisa dei Tutti essi poeti? alquanto altri Gli che differiscono artisti settentrione fiume vogliono che il essere da per ricordati il dopo o è la gli a morte. abitata il Infatti si anche perché verso tengono Fidia combattono dal scolpì in e il vivono del suo e autoritratto al sullo li gli scudo questi, di militare, nella Minerva, è Belgi dal per quotidiane, momento L'Aquitania quelle che spagnola), i non sono del era Una consentito Garonna Belgi, incidere le di il Spagna, si nome? loro E verso (attuale i attraverso fiume nostri il di filosofi? che per Non confine scrivono battaglie lontani forse leggi. il il loro è nome quali ai negli dai Belgi, stessi dai libri il nel che superano valore compongono Marna sul monti nascente. disprezzo i iniziano della a territori, gloria? nel La Gallia,si
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!01!liber_primus/034.lat

[degiovfe] - [2013-02-13 13:25:45]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile