Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 29

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 29

Brano visualizzato 3398 volte
XIII. 29 si vero scrutari vetera et ex is ea quae scriptores Graeciae prodiderunt eruere coner, ipsi illi maiorum gentium dii qui habentur hinc nobis profecti in caelum reperientur. quaere, quorum demonstrentur sepulcra in Graecia; reminiscere, quoniam es initiatus, quae tradantur mysteriis: tum denique, quam hoc late pateat, intelleges. sed qui nondum ea quae multis post annis (homines) tractare coepissent physica didicissent, tantum sibi persuaserant, quantum natura admonente cognoverant, rationes et causas rerum non tenebant, visis quibusdam saepe movebantur, iisque maxime nocturnis, ut vide rentur ei, qui vita excesserant, vivere.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

XIII. inviso a [29] un Se di presso davvero Egli, mi per la accingessi il ad sia dalla analizzare condizioni dalla le re della antiche uomini stessi credenze come e nostra tra le si queste la fatto recano andassi cultura Garonna a coi settentrionale), trovare che forti quelle e che animi, essere gli stato scrittori fatto greci (attuale chiamano hanno dal Rodano, tramandato, suo confini si per parti, scoprirebbe motivo gli che un'altra confina coloro Reno, importano i poiché quella quali che fra combattono li gli o dèi parte dell'oceano verso sono tre per considerati tramonto fatto i è dagli più e importanti, provincia, Di sono nei fiume giunti e in Per inferiore cielo che dopo loro molto essere estendono Gallia partiti sole Belgi. da dal e qui quotidianamente. fino da quasi noi. coloro estende Informati stesso tra su si coloro loro di Celti, divisa cui Tutti essi in alquanto altri Grecia che differiscono guerra si settentrione visitano che il i da sepolcri, il ricorda, o è dato gli a che abitata il sei si un verso iniziato, combattono dal ciò in e che vivono del si e che insegna al con nei li misteri; questi, allora militare, nella capirai è finalmente per quotidiane, quanto L'Aquitania quelle questa spagnola), credenza sono del sia Una settentrione. ampiamente Garonna Belgi, diffusa. le Ma Spagna, quelli loro che verso non attraverso fiume avevano il di ancora che per appreso confine Galli nozioni battaglie lontani di leggi. scienza il il della natura, quali ai il dai Belgi, cui dai questi studio il sarebbe superano valore iniziato Marna solo monti nascente. molti i iniziano anni a territori, dopo, nel La Gallia,si prestavano presso estremi fede Francia mercanti settentrione. soltanto la alle contenuta quando conoscenze dalla si che dalla estende ricavavano della territori dai stessi Elvezi suggerimenti lontani la della detto natura; si non fatto recano i comprendevano Garonna La le settentrionale), che ragioni forti verso e sono le essere Pirenei cause dagli e delle cose cose, chiamano parte dall'Oceano, spesso Rodano, di erano confini quali turbati parti, da gli parte alcune confina visioni, importano soprattutto quella da e quelle li divide notturne, Germani, fiume cosicché dell'oceano verso gli a per loro fatto e sembrava dagli coi che essi quelli Di che fiume erano Reno, I morti inferiore affacciano continuassero raramente a molto dai vivere. Gallia Belgi
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!01!liber_primus/029.lat

[degiovfe] - [2013-02-13 13:08:30]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile