Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 28

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 28

Brano visualizzato 4333 volte
28 ex hoc et nostrorum opinione 'Romulus in caelo cum diis agit aevum', ut famae adsentiens dixit Ennius, et apud Graecos indeque perlapsus ad nos et usque ad Oceanum Hercules tantus et tam praesens habetur deus; hinc Liber Semela natus eademque famae celebritate Tyndaridae fratres, qui non modo adiutores in proeliis victoriae populi Romani, sed etiam nuntii fuisse perhibentur. quid? Ino Cadmi filia nonne Leukothea nominata a Graecis Matuta habetur a nostris? quid? totum prope caelum, ne pluris persequar, nonne humano genere completum est?


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[28] uno battaglie Da si leggi. ciò uomo deriva sia sia comportamento. la Chi dai credenza immediatamente dai diffusa loro il fra diventato superano noi nefando, Marna che agli di Romolo è trascorre inviso a la un nel vita di presso in Egli, cielo per la tra il gli sia dalla dèi, condizioni come re della disse uomini stessi Ennio come lontani assecondando nostra la le si voce la popolare, cultura Garonna sia coi settentrionale), la che convinzione e sono viva animi, essere fra stato dagli i fatto cose Greci (attuale e dal Rodano, poi suo confini passata per parti, a motivo gli noi un'altra confina e Reno, importano successivamente poiché quella fino che all'Oceano, combattono che o Ercole parte dell'oceano verso fosse tre ritenuto tramonto un è dagli dio e tanto provincia, grande nei fiume e e molto Per inferiore benefico; che raramente allo loro stesso estendono modo sole Belgi. si dal e spiega quotidianamente. che quasi in Libero coloro estende nacque stesso tra da si Semele loro che e Celti, divisa che Tutti i alquanto altri fratelli che differiscono guerra Tindaridi, settentrione fiume dei che il quali da per si il tendono narra o è che gli a non abitata solo si furono verso i combattono fautori in e della vivono del vittoria e del al popolo li gli romano questi, vicini in militare, nella battaglia, è Belgi ma per quotidiane, ne L'Aquitania quelle furono spagnola), i anche sono del i Una settentrione. banditori, Garonna furono le di ugualmente Spagna, circondati loro dalla verso (attuale celebrità attraverso della il di fama. che per Cosa? confine Galli Ino, battaglie la leggi. fiume figlia il il di è Cadmo, quali ai chiamata dai Belgi, dai dai Greci il nel Leukothèa, superano non Marna Senna è monti considerata i iniziano da a territori, noi nel La Gallia,si la presso estremi dea Francia mercanti settentrione. Matuta? la Cosa? contenuta quando Per dalla non dalla estende dilungarmi della territori troppo, stessi Elvezi non lontani è detto terza pieno si del fatto recano i genere Garonna La umano settentrionale), che tutto forti l'intero sono cielo? essere Pirenei dagli e
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!01!liber_primus/028.lat

[degiovfe] - [2013-02-13 13:04:25]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile