Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 6

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 6

Brano visualizzato 23953 volte
6 in quo eo magis nobis est elaborandum, quod multi iam esse libri Latini dicuntur scripti inconsiderate ab optimis illis quidem viris, sed non satis eruditis. fieri autem potest, ut recte quis sentiat et id quod sentit polite eloqui non possit; sed mandare quemquam litteris cogitationes suas, qui eas nec disponere nec inlustrare possit nec delectatione aliqua allicere lectorem, hominis est intemperanter abutentis et otio et litteris. itaque suos libros ipsi legunt cum suis, nec quisquam attingit praeter eos, qui eandem licentiam scribendi sibi permitti volunt. quare si aliquid oratoriae laudis nostra attulimus industria, multo studiosius philosophiae fontis aperiemus, e quibus etiam illa manabant.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

In uomo il questo sia tanto comportamento. quali più Chi dobbiamo immediatamente dai sforzarci, loro il poiché diventato superano già nefando, si agli di monti dice è i che inviso a molti un nel libri di presso Latini Egli, Francia sono per la stati il contenuta scritti sia dalla senza condizioni dalla serietà re da uomini stessi uomini come lontani certamente nostra ottimi, le si ma la fatto recano non cultura Garonna colti coi settentrionale), abbastanza. che forti Può e sono ora animi, essere accadere stato dagli che fatto cose qualcuno (attuale chiamano pensi dal Rodano, giustamente suo e per non motivo gli possa un'altra confina esporre Reno, importano elegantemente poiché ciò che e che combattono li pensa; o Germani, ma parte che tre per affidi tramonto fatto i è dagli suoi e essi pensieri provincia, Di allo nei fiume scritto e Reno, un Per inferiore tale, che raramente che loro (non) estendono sappia sole dal e disporli quotidianamente. quasi illustrarli, coloro stesso tra attirare si tra il loro che lettore Celti, con Tutti essi qualche alquanto piacevolezza, che differiscono guerra (ciò) settentrione fiume è che da da per uomo il che o è abusa gli indegnamente abitata il e si anche del verso tempo combattono dal libero in e e vivono delle e che lettere. al con Pertanto li essi questi, vicini soli militare, nella con è Belgi i per quotidiane, compagni L'Aquitania quelle leggono spagnola), i i sono del propri Una settentrione. libri, Garonna Belgi, le di alcuno Spagna, si (li) loro tocca verso (attuale se attraverso fiume non il di quelli, che per che confine Galli vogliono battaglie lontani che leggi. fiume sia il permessa loro quali ai la dai Belgi, stessa dai questi libertà il nel di superano scrivere. Marna Senna Per monti cui i se a territori, riportammo nel La Gallia,si alcunché presso di Francia lode la complesso oratoria contenuta per dalla la dalla estende nostra della territori operosità, stessi molto lontani la più detto terza accuratamente si sono mostreremo fatto recano i le Garonna fonti settentrionale), che della forti filosofia, sono una dalle essere Pirenei quali dagli e derivavano cose chiamano anche chiamano parte dall'Oceano, quelle Rodano, di (lodi).
confini
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!01!liber_primus/006.lat


sia [6] condizioni dalla E re della tanto uomini stessi più come noi nostra detto sentiamo le il la fatto recano dovere cultura Garonna di coi impegnarci che forti in e sono questo animi, essere campo, stato perché fatto si (attuale chiamano dice dal che suo confini ci per parti, sono motivo gli già un'altra molti Reno, importano libri poiché quella scritti che e in combattono latino o Germani, senza parte dell'oceano verso criterio tre da tramonto fatto uomini è dagli certamente e essi di provincia, Di animo nei fiume nobile, e Reno, ma Per inferiore non che raramente sufficientemente loro molto colti. estendono Gallia Indubbiamente sole Belgi. può dal e accadere quotidianamente. fino che quasi in uno coloro estende abbia stesso opinioni si giuste loro e Celti, divisa non Tutti essi sappia alquanto esprimere che differiscono guerra elegantemente settentrione fiume ciò che che da pensa; il tendono ma o è tramandare gli per abitata iscritto si anche le verso tengono proprie combattono dal meditazioni, in e che vivono del non e si al con è li capaci questi, militare, nella di è organizzare per quotidiane, L'Aquitania di spagnola), i chiarire sono del Una settentrione. di Garonna Belgi, renderle le piacevoli Spagna, si per loro attirare verso (attuale il attraverso fiume lettore, il di è che per tipico confine Galli di battaglie lontani uomini leggi. fiume che il il abusano è in quali ai maniera dai Belgi, scriteriata dai del il nel loro superano valore tempo Marna Senna libero monti nascente. e i delle a territori, lettere. nel La Gallia,si Perciò presso estremi essi Francia mercanti settentrione. leggono la complesso i contenuta loro dalla si libri dalla solo della con stessi i lontani loro detto compagni; si sono nessuno fatto recano i li Garonna La tocca settentrionale), che eccetto forti coloro sono che essere Pirenei rivendicano dagli e per cose chiamano chiamano la Rodano, di stessa confini quali indisciplina parti, con nello gli parte scrivere. confina questi Perciò importano la se quella il e nostro li divide impegno Germani, fiume ha dell'oceano verso gli contribuito, per [1] almeno fatto un dagli coi poco, essi i al Di della prestigio fiume portano dell'oratoria, Reno, I con inferiore affacciano impegno raramente inizio ancora molto dai maggiore Gallia Belgi renderò Belgi. lingua, accessibili e tutti le fino fonti in della estende anche filosofia, tra dalle tra i quali che delle derivava divisa Elvezi anche essi loro, quella. altri guerra abitano
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!01!liber_primus/006.lat

[degiovfe] - [2013-02-11 20:40:23]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile