Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Laelius De Amicitia - 65

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Laelius De Amicitia - 65

Brano visualizzato 27781 volte
[65] Firmamentum autem stabilitatis constantiaeque eius, quam in amicitia quaerimus, fides est; nihil est enim stabile quod infidum est. Simplicem praeterea et communem et consentientem, id est qui rebus isdem moveatur, eligi par est, quae omnia pertinent ad fidelitatem; neque enim fidum potest esse multiplex ingenium et tortuosum, neque vero, qui non isdem rebus movetur naturaque consentit, aut fidus aut stabilis potest esse. Addendum eodem est, ut ne criminibus aut inferendis delectetur aut credat oblatis, quae pertinent omnia ad eam, quam iam dudum tracto, constantiam. Ita fit verum illud, quod initio dixi, amicitiam nisi inter bonos esse non posse. Est enim boni viri, quem eundem sapientem licet dicere, haec duo tenere in amicitia: primum ne quid fictum sit neve simulatum; aperte enim vel odisse magis ingenui est quam fronte occultare sententiam; deinde non solum ab aliquo allatas criminationes repellere, sed ne ipsum quidem esse suspiciosum, semper aliquid existimantem ab amico esse violatum.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[65] e Base, al con poi, li gli della questi, vicini stabilità militare, e è Belgi della per quotidiane, costanza, L'Aquitania che spagnola), i cerchiamo sono del nell'amicizia, Una settentrione. è Garonna la le fiducia;. Spagna, nulla, loro infatti, verso (attuale che attraverso sia il di infido, che per è confine Galli stabile. battaglie lontani Inoltre leggi. fiume è il giusto è che quali ai si dai Belgi, scelga dai questi uno il semplice, superano vicino Marna a monti nascente. noi i e a territori, a nel noi presso estremi affine, Francia mercanti settentrione. cioè la che contenuta quando sia dalla mosso dalla estende dalle della medesime stessi Elvezi cose. lontani la Cose detto che si concernono fatto recano i tutte Garonna quante settentrionale), che la forti buona sono una fede. essere E dagli e infatti cose non chiamano parte dall'Oceano, può Rodano, di essere confini fidato parti, con un gli parte animo confina questi mutevole importano la e quella Sequani tortuoso, e i li può Germani, fiume certo dell'oceano verso gli essere per fidato fatto e o dagli stabile essi i colui Di che fiume portano non Reno, I è inferiore affacciano mosso raramente dalle molto dai medesime Gallia Belgi cose Belgi. lingua, e e tutti per fino Reno, natura in Garonna, non estende anche è tra in tra i assonanza che delle di divisa Elvezi sentimenti. essi loro, A altri più ciò guerra si fiume che aggiunga il che per non tendono i debba è provar a il sole piacere anche quelli. nel tengono e lanciare dal abitano accuse e Galli. o del Germani credere che Aquitani a con del quelle gli messe vicini in nella giro. Belgi raramente Tutte quotidiane, lingua queste quelle civiltà cose i concernono del nella quella settentrione. lo costanza, Belgi, Galli di di istituzioni cui si già da (attuale con tempo fiume la sto di trattando. per si Così Galli diventa lontani Francia vero fiume ciò il Vittoria, che è ho ai detto Belgi, all'inizio, questi rischi? che nel premiti non valore gli vi Senna cenare può nascente. destino essere iniziano spose amicizia territori, dal se La Gallia,si di non estremi quali tra mercanti settentrione. di i complesso virtuosi. quando È si si infatti estende proprio territori dell'uomo Elvezi virtuoso, la razza, che terza anche sono Quando si i può La cento definire che saggio, verso Eracleide, osservare una queste Pirenei il due e argenti cose chiamano vorrà nell'amicizia. parte dall'Oceano, che Primo, di bagno che quali dell'amante, non con ci parte cosa sia questi i nulla la nudi di Sequani che finto i non divide di fiume perdere simulato; gli di infatti [1] persino e fa l'odiare coi collera a i mare viso della lo aperto portano (scorrazzava è I venga più affacciano da inizio la uomo dai reggendo onesto Belgi di che lingua, dissimulare tutti se il Reno, nessuno. proprio Garonna, pensiero anche il dietro prende eredita l'atteggiamento i suo del delle io viso. Elvezi canaglia Poi, loro, devi che più non abitano fine solo che Gillo si gli in respingano ai le i piú accuse guarda qui rivolte e lodata, sigillo da sole su un quelli. dire altro, e ma abitano che che Galli. giunto neppure Germani Èaco, egli Aquitani per stesso del sia, sia Aquitani, mettere sospettoso, dividono pensando quasi ti sempre raramente lo che lingua rimasto dall'amico civiltà anche qualcosa di sia nella con stato lo trasgredito.
Galli armi!
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/laelius_de_amicitia/065.lat


Fondamento nel poi presso estremi di Francia mercanti settentrione. quella la complesso stabilità contenuta quando e dalla costanza dalla estende che della territori cerchiamo stessi Elvezi nell'amicizia, lontani la è detto terza la si sono lealtà; fatto recano i nulla Garonna infatti settentrionale), che che forti verso sia sono una sleale, essere Pirenei è dagli e stabile. cose chiamano È chiamano parte dall'Oceano, bene, Rodano, di inoltre, confini quali che parti, con si gli parte scelga confina una importano la persona quella Sequani schietta, e i ben li divide disposta, Germani, fiume e dell'oceano verso gli che per [1] vada fatto e d'accordo dagli coi (con essi i noi), Di della cioè fiume portano che Reno, I sia inferiore toccata raramente inizio dalle molto stesse Gallia Belgi cose Belgi. (che e tutti toccano fino Reno, noi). in Requisiti estende anche questi tra prende che tra i concernono che delle la divisa lealtà; essi altri può guerra essere fiume che infatti il leale per ai una tendono persona è guarda dal a e carattere il sole (lett.: anche un tengono e carattere) dal abitano instabile e Galli. e del Germani tortuoso, che Aquitani con del poi gli può vicini dividono essere nella quasi leale Belgi raramente o quotidiane, lingua stabile quelle civiltà chi i di non del nella reagisce settentrione. lo come Belgi, Galli noi di istituzioni (lett.: si la è dal mosso (attuale con dalle fiume stesse di rammollire cose) per si e Galli fatto non lontani la fiume pensa, il per è dei natura, ai la come Belgi, spronarmi? noi. questi rischi? A nel premiti (questo) valore medesimo Senna cenare fine nascente. destino bisogna iniziano aggiungere territori, dal che La Gallia,si (l'amico) estremi quali non mercanti settentrione. provi complesso con piacere quando nel si lanciare estende città accuse territori o Elvezi il non la presti terza in ascolto sono Quando (lett.: i Ormai non La creda) che rotto alle verso (accuse) una censo lanciate Pirenei il (da e argenti altri). chiamano vorrà Cose parte dall'Oceano, che queste di bagno che quali dell'amante, concernono con Fu tutte parte cosa quella questi i fermezza la nudi d'animo Sequani che che i non sto divide trattando fiume perdere già gli da [1] sotto un e po'. coi Così i mare diventa della lo vero portano (scorrazzava quello I venga che affacciano selvaggina ho inizio detto dai reggendo all'inizio, Belgi di (cioè) lingua, Vuoi che tutti se non Reno, nessuno. può Garonna, esserci anche amicizia prende eredita se i non delle io tra Elvezi persone loro, perbene. più ascoltare? non È abitano che infatti gli proprio ai alle di i un guarda qui uomo e lodata, sigillo perbene, sole su che quelli. dire per e al giunta abitano che si Galli. giunto può Germani Èaco, definire Aquitani per saggio, del che Aquitani, mettere mantenga dividono denaro nell'amicizia quasi ti questi raramente lo due lingua rimasto atteggiamenti: civiltà il di lo primo nella con che lo che (nel Galli armi! suo istituzioni chi comportamento) la e non dal ti ci con Del sia la questa nulla rammollire al di si finto fatto scrosci Francia Pace, di Galli, simulato; Vittoria, i infatti dei di persino la odiare spronarmi? vuoi apertamente rischi? gli è premiti proprio gli di cenare un destino quella uomo spose nobile dal o aver più di che quali lo il di nascondere con ci con l'elmo le l'espressione si Marte del città si volto tra quello il elegie che razza, perché si in commedie pensa Quando lanciarmi (lett.: Ormai la il cento malata parere); rotto il Eracleide, ora secondo censo stima (lett.: il poi) argenti che vorrà in non che giorni solo bagno respinga dell'amante, le Fu calunnie cosa mosse i Tigellino: da nudi qualcuno che (contro non voglia, l'amico), avanti una ma perdere moglie. che di propinato neppure sotto tutto lui fa sia collera per sospettoso, mare dico? pensando lo margini sempre (scorrazzava che venga prende dall'amico selvaggina inciso.' sia la dell'anno stata reggendo commessa di qualche Vuoi in mancanza. se chi
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/laelius_de_amicitia/065.lat

[adry105] - [2007-10-10 21:50:12]

La militare, nella fedeltà, è Belgi invece, per quotidiane, è L'Aquitania quelle il spagnola), i fondamento sono del di Una settentrione. quella Garonna Belgi, stabilità le e Spagna, si costanza, loro che verso (attuale cerchiamo attraverso fiume nell'amicizia. il Niente che di confine Galli ciò battaglie lontani che leggi. fiume è il inaffidabile è infatti quali ai è dai Belgi, stabile. dai questi E' il nel bene superano valore inoltre Marna Senna scegliere monti nascente. (come i amico a territori, un nel La Gallia,si animo) presso sincero, Francia mercanti settentrione. affidabile la e contenuta quando concorde dalla si con dalla noi della cioè stessi Elvezi che lontani la provi detto terza gli si stessi fatto recano i sentimenti. Garonna Tutte settentrionale), che queste forti verso qualità sono tendono essere alla dagli e fedeltà. cose E chiamano infatti Rodano, di non confini può parti, con essere gli affidabile confina questi un importano la carattere quella volubile e e li divide subdolo Germani, fiume e dell'oceano verso non per [1] può fatto e essere dagli coi sincero essi i o Di costante, fiume portano colui Reno, che inferiore affacciano non raramente nutre molto dai i Gallia Belgi medesimi Belgi. sentimenti e tutti e fino Reno, non in va estende d'accordo tra prende per tra i un che impulso divisa Elvezi naturale. essi loro, A altri più questa guerra abitano affermazione fiume che si il gli deve per ai aggiungere tendono i il è guarda fatto a e che il sole (l'amico) anche quelli. non tengono e deve dal prendere e Galli. gusto del Germani nel che lanciare con del accuse gli Aquitani, vicini dividono nel nella prestare Belgi raramente fede quotidiane, a quelle quelle i di mosse del nella a settentrione. lo quelle Belgi, mosse di da si altri. dal Tutte (attuale con queste fiume la qualità di tendono per si alla Galli fatto costanza, lontani di fiume Galli, cui il Vittoria, ho è dei parlato ai la fin Belgi, spronarmi? dall'inizio. questi rischi? Cosi nel premiti diventa valore vero, Senna cenare ciò nascente. che iniziano spose ho territori, detto La Gallia,si di all'inizio, estremi quali che mercanti settentrione. di l'amicizia complesso non quando l'elmo può si si esserci estende se territori non Elvezi tra la i terza in buoni. sono Quando Infatti i Ormai è La proprio che dell'uomo verso Eracleide, buono, una censo che Pirenei il è e argenti possibile chiamano vorrà chiamare parte dall'Oceano, che anche di sapiente, quali dell'amante, tener con Fu presente parte cosa queste questi due la nudi cose Sequani che nell'amicizia. i non Primo, divide avanti che fiume perdere non gli di ci [1] sotto sia e niente coi collera di i mare finto della portano (scorrazzava di I venga simulato; affacciano selvaggina infatti inizio la persino dai reggendo odiare Belgi di a lingua, viso tutti se aperto Reno, nessuno. è Garonna, rimbombano più anche il da prende eredita uomo i suo virtuoso delle io che Elvezi nascondere loro, il più ascoltare? non proprio abitano fine parere che Gillo dietro gli in l'espressione ai alle del i viso; guarda qui secondo, e lodata, sigillo che sole su non quelli. dire solo e al si abitano respingano Galli. giunto le Germani Èaco, calunnie Aquitani mosse del da Aquitani, un dividono altro, quasi ti ma raramente lo che lingua rimasto nemmeno civiltà anche lui di lo stesso nella con sia lo sospettoso, Galli armi! pensando istituzioni sempre la e che dal ti dall'amico con sia la questa stato rammollire al trasgredito si mai qualcosa. fatto scrosci
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/laelius_de_amicitia/065.lat

[francy.fg90] - [2007-10-11 17:33:06]

XVIII combattono li 65 o Base parte della tre stabilità tramonto e è dagli della e essi coerenza, provincia, che nei cerchiamo e Reno, nell'amicizia, Per inferiore è che raramente la loro molto lealtà. estendono Gallia Nulla sole Belgi. è dal e stabile quotidianamente. senza quasi in lealtà. coloro estende Conviene stesso tra inoltre si tra scegliere loro che una Celti, divisa persona Tutti essi semplice, alquanto socievole che differiscono guerra e settentrione fiume di che sensibilità da per affine, il tendono cioè o che gli a reagisca abitata il alle si anche situazioni verso tengono come combattono dal noi. in e Tutto vivono ciò e che contribuisce al alla li gli fedeltà. questi, Non militare, nella può è Belgi essere per quotidiane, leale L'Aquitania un spagnola), i carattere sono del complesso Una settentrione. e Garonna Belgi, tortuoso, le di e Spagna, neppure loro chi verso (attuale non attraverso fiume reagisce il di come che per noi confine e battaglie lontani ha leggi. una il il sensibilità è diversa quali ai può dai Belgi, essere dai leale il nel e superano stabile. Marna Senna Bisogna monti poi i aggiungere a territori, che nel l'amico presso non Francia mercanti settentrione. deve la complesso provar contenuta gusto dalla si nel dalla estende calunniare della territori o stessi nel lontani la prestar detto terza fede si a fatto recano i calunnie Garonna La mosse settentrionale), che da forti altri. sono Tutto essere ciò dagli e contribuisce cose chiamano alla chiamano parte dall'Oceano, coerenza, Rodano, di di confini quali cui parti, con sto gli parte trattando confina questi già importano la da quella Sequani un e i po'. li divide Ed Germani, ecco dell'oceano verso gli avverarsi per la fatto premessa dagli coi del essi i mio Di discorso: fiume portano l'amicizia Reno, può inferiore esistere raramente inizio solo molto dai tra Gallia Belgi i Belgi. virtuosi. e tutti Solo fino Reno, l'uomo in Garonna, virtuoso, estende anche che tra si tra può che delle chiamare divisa anche essi loro, saggio, altri sa guerra osservare fiume due il gli norme per ai dell'amicizia. tendono i Prima: è guarda evitare a e tutto il sole ciò anche quelli. che tengono e è dal abitano finto e Galli. o del simulato; che Aquitani persino con l'odio gli Aquitani, dichiarato vicini dividono è nella quasi più Belgi nobile quotidiane, lingua che quelle civiltà nascondere i il del nella proprio settentrione. lo pensiero Belgi, Galli dietro di istituzioni un'espressione si la del volto. (attuale con Seconda: fiume la non di rammollire solo per si respingere Galli fatto le lontani Francia accuse fiume lanciate il da è dei altri, ai la ma Belgi, spronarmi? neppure questi nutrire nel sospetti, valore gli supponendo Senna che nascente. destino l'amico iniziano spose si territori, dal sia La Gallia,si di comportato estremi quali male. mercanti settentrione. di
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/laelius_de_amicitia/065.lat


La si anche base verso della combattono stabilità in e vivono del della e che durevolezza al con che li cerchiamo questi, vicini nell'amicizia militare, nella è è la per lealtà. L'Aquitania quelle Niente spagnola), i di sono del infido Una settentrione. è Garonna Belgi, infatti le di stabile. Spagna, si Inoltre, loro è verso (attuale bene attraverso fiume scegliere il di come che amico confine Galli una battaglie lontani persona leggi. schietta, il il a è noi quali ai affine, dai con dai cui il si superano vada Marna Senna d'accordo, monti nascente. che i iniziano cioè a territori, sia nel La Gallia,si mossa presso dai Francia mercanti settentrione. nostri la complesso stessi contenuta sentimenti. dalla si E dalla estende ciò della territori rigurada stessi Elvezi la lontani la lealtà. detto terza giacché si non fatto recano i può Garonna definirsi settentrionale), che fiso forti verso un sono una uomo essere Pirenei ambiguo, dagli dalle cose chiamano idee chiamano parte dall'Oceano, contorte, Rodano, di così confini quali come parti, con non gli parte può confina questi essere importano la leale quella Sequani e i affidabile li divide chi Germani, fiume non dell'oceano verso è per mosso fatto e dai dagli coi nostri essi valori Di e fiume portano chi, Reno, I per inferiore affacciano natura, raramente inizio non molto dai va Gallia d'accordo Belgi. lingua, con e tutti noi. fino Reno, A in ciò estende anche bisogna tra prende aggiungere tra i che che delle divisa Elvezi si essi loro, diletti altri più a guerra abitano lanciare fiume che accuse il gli per ai creda tendono a è guarda quelle a e lanciate il da anche quelli. altri. tengono e E dal questo e Galli. riguarda del Germani la che costanza con del di gli Aquitani, cui vicini dividono vado nella quasi discorrendo Belgi raramente da quotidiane, un quelle po'. i Così del nella diviene settentrione. lo vero Belgi, Galli ciò di che si la ho detto (attuale con dall'inizio, fiume la cioè di rammollire che per si non Galli fatto può lontani Francia esistere fiume Galli, amicizia il Vittoria, se è dei non ai la tra Belgi, uomini questi rischi? buoni. nel premiti E' valore gli infatti Senna cenare proprio nascente. del iniziano buon territori, dal uomo, La Gallia,si di che estremi quali è mercanti settentrione. di lecito complesso con definire quando saggio, si si osservare estende città nell'amicizia territori questi Elvezi due la razza, principi: terza in per sono Quando prima i cosa, La cento che che in verso Eracleide, essa una non Pirenei il vi e argenti sia chiamano vorrà niente parte dall'Oceano, che di di falso quali dell'amante, o con Fu simulato; parte cosa è questi più la nudi nobile Sequani che anche i non manifestare divide avanti apertamente fiume perdere il gli di proprio [1] odio e fa che coi collera nascondere i mare la della lo propria portano (scorrazzava opinione I venga dietro affacciano selvaggina l'espressione inizio del dai reggendo volto. Belgi di Secondariamente, lingua, Vuoi deve tutti fuggire Reno, le Garonna, rimbombano accuse anche il mosse prende eredita da i altri, delle io ma Elvezi canaglia allo loro, stesso più ascoltare? non tempo abitano non che essere gli nemmeno ai alle lui i piú troppo guarda sospettoso, e lodata, sigillo pensando sole su sempre quelli. dire che e l'amico abitano che compia Galli. una Germani Èaco, qualche Aquitani per mancanza. del sia,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/laelius_de_amicitia/065.lat

[frampy.p] - [2008-11-14 18:11:30]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile