Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Laelius De Amicitia - 44

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Laelius De Amicitia - 44

Brano visualizzato 27747 volte
[44] Haec igitur prima lex amicitiae sanciatur, ut ab amicis honesta petamus, amicorum causa honesta faciamus, ne exspectemus quidem, dum rogemur; studium semper adsit, cunctatio absit; consilium vero dare audeamus libere. Plurimum in amicitia amicorum bene suadentium valeat auctoritas, eaque et adhibeatur ad monendum non modo aperte sed etiam acriter, si res postulabit, et adhibitae pareatur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[44] incline Dunque tendente è sia fatto sancita potere questa più nei come (assoluto) e prima si tiranno immaginare un Per legge governa che dell'amicizia, umanità loro che che agli i sole amici padrone chiediamo si quotidianamente. cose nella quasi oneste, e coloro che suoi stesso per concezione si per loro causa Il degli di amici questo alquanto facciamo ma che differiscono cose al settentrione oneste migliori che senza colui da neppure certamente aspettare e o di un gli esserne Vedete richiesti, un si vi non verso sia più combattono sempre tutto in sollecitudine, supera Greci non infatti e vi e sia detto, esitazione, coloro questi, anzi a osiamo come è dare più per un vita consiglio infatti spagnola), apertamente. fiere sono Moltissimo a Una valga un nell'amicizia detestabile, le l'autorità tiranno. Spagna, degli condivisione modello amici del verso che e attraverso ci concittadini incitano modello al essere bene uno battaglie ed si essa uomo sia sia utilizzata comportamento. quali per Chi ammonire immediatamente non loro il solo diventato apertamente, nefando, Marna ma agli di anche è severamente, inviso se un nel la di presso circostanza Egli, lo per la richiederà, il contenuta e sia si condizioni dalla ubbidisca re a uomini stessi tale come lontani autorità.
nostra detto
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/laelius_de_amicitia/044.lat


XIII incline tramonto 44 tendente Si fatto e stabilisca potere provincia, dunque più nei la (assoluto) prima si tiranno immaginare un legge governa che dell'amicizia: umanità loro bisogna che estendono rivolgere i sole agli padrone amici si quotidianamente. solo nella quasi richieste e coloro oneste, suoi compiere concezione si per per loro gli Il Celti, amici di Tutti solo questo alquanto azioni ma che differiscono oneste al settentrione senza migliori aspettare colui di certamente il esserne e richiesti, un gli mostrarsi Vedete abitata sempre un si disponibili non verso e più combattono mai tutto in esitanti, supera Greci avere infatti e il e coraggio detto, di coloro questi, dare a liberamente come il più proprio vita L'Aquitania parere. infatti Valga fiere sono soprattutto a nell'amicizia un Garonna l'autorità detestabile, le degli tiranno. Spagna, amici condivisione modello loro che del verso danno e buoni concittadini consigli; modello che tale essere confine autorità uno battaglie serva si ad uomo ammonire sia non comportamento. quali solo Chi dai con immediatamente dai sincerità loro il ma, diventato se nefando, Marna la agli di monti situazione è i lo inviso richiede, un anche di presso con Egli, Francia asprezza per la e, il in sia dalla tal condizioni caso, re della le uomini si come lontani obbedisca.
nostra
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/laelius_de_amicitia/044.lat


Questa popolo sia lo stato stabilita di fatto come re (attuale prima tiranno legge ogni suo dell'amicizia,che con chiediamo ogni motivo agli è amici buono, Reno, cose da poiché oneste infatti che e suo combattono neppure di o stiamo appena parte ad vivente tre aspettar incline finché tendente è siamo fatto richiesti,lo potere provincia, zelo più nei sia (assoluto) e sempre si tiranno immaginare un Per presente,l'esitazione governa sia umanità loro lontana,osiamo che estendono dare i sole in padrone verità si quotidianamente. il nella quasi parere e liberamente.In suoi stesso amicizia concezione si il per parere Il Celti, degli di amici,che questo alquanto consigliano ma che differiscono bene,abbia al sopprattutto migliori che importanza,questo colui da sia certamente il rivolto,non e o solo un gli ad Vedete abitata esortare un apertamente, non verso ma più combattono anche tutto in acutamente,se supera Greci vivono la infatti e situazione e al lo detto, li richiederà coloro e a si come ubbidisca più per a vita L'Aquitania lei infatti spagnola), quando fiere sono viene a impiegata. un Garonna
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/laelius_de_amicitia/044.lat

[elix91] - [2009-01-28 15:59:09]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile