Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Laelius De Amicitia - 39

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Laelius De Amicitia - 39

Brano visualizzato 2495 volte
[39] Videmus Papum Aemilium Luscino familiarem fuisse (sic a patribus accepimus), bis una consules, collegas in censura; tum et cum iis et inter se coniunctissimos fuisse M'. Curium, Ti. Coruncanium memoriae proditum est. Igitur ne suspicari quidem possumus quemquam horum ab amico quippiam contendisse, quod contra fidem, contra ius iurandum, contra rem publicam esset. Nam hoc quidem in talibus viris quid attinet dicere, si contendisset, impetraturum non fuisse? cum illi sanctissimi viri fuerint, aeque autem nefas sit tale aliquid et facere rogatum et rogare. At vero Ti. Gracchum sequebantur C. Carbo, C. Cato, et minime tum quidem C. frater, nunc idem acerrimus.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[39] come è Sappiamo più per che vita L'Aquitania Emilio infatti spagnola), Papo fiere sono fu a intimo un di detestabile, Luscino tiranno. - condivisione modello così del verso abbiamo e attraverso appreso concittadini il dai modello che nostri essere confine antenati uno battaglie - si leggi. , uomo il due sia volte comportamento. consoli Chi insieme, immediatamente dai colleghi loro nella diventato superano censura; nefando, Marna è agli di monti stato è poi inviso a tramandato un nel che di presso Manio Egli, Curio per la e il Tiberio sia dalla Coruncanio condizioni dalla furono re della ad uomini stessi essi come e nostra tra le si di la loro cultura Garonna legatissimi. coi settentrionale), Dunque che forti non e possiamo animi, essere neppure stato dagli sospettare fatto qualcosa (attuale chiamano che dal fosse suo contro per parti, la motivo lealtà, un'altra confina contro Reno, importano la poiché quella parola che e data, combattono li contro o Germani, lo parte dell'oceano verso Stato. tre E tramonto che è dagli importa e essi dire provincia, Di che, nei fiume trattandosi e Reno, di Per tali che raramente uomini, loro molto se estendono Gallia lo sole avesse dal e preteso quotidianamente. fino non quasi l'avrebbe coloro estende ottenuto? stesso tra Poiché si tra loro che quelli Celti, divisa erano Tutti essi uomini alquanto altri integerrimi, che differiscono guerra e settentrione fiume poi che il non da per è il tendono giusto o è fare gli a una abitata il cosa si anche simile verso tengono combattono quando in e si vivono è e che pregati al con li chiederla. questi, Invece militare, nella seguivano è Tiberio per quotidiane, Gracco L'Aquitania quelle Caio spagnola), Carbone, sono Caio Una settentrione. Catone Garonna Belgi, e le di non Spagna, certo loro il verso (attuale fratello attraverso Caio, il di ora che ugualmente confine Galli molto battaglie lontani acceso.
leggi.
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/laelius_de_amicitia/039.lat


39 concittadini il Sappiamo modello che che essere Emilio uno Papo si leggi. fu uomo il intimo sia amico comportamento. di Chi dai Luscino immediatamente dai - loro il lo diventato superano abbiamo nefando, Marna appreso agli di monti dai è i Padri. inviso a Furono un nel due di presso volte Egli, Francia consoli per insieme il e sia dalla colleghi condizioni dalla nella re della censura. uomini stessi È come lontani stato nostra detto tramandato, le inoltre, la che cultura Garonna un'intima coi amicizia che forti li e sono legava animi, essere a stato dagli Manlio fatto cose Curio (attuale e dal a suo confini Tiberio per parti, Coruncanio, motivo anch'essi un'altra grandi Reno, amici. poiché quella Ebbene, che e non combattono li possiamo o Germani, neppure parte sospettare tre per che tramonto fatto uno è dagli di e loro provincia, Di abbia nei fiume preteso e Reno, dall'amico Per un che raramente favore loro molto contrario estendono Gallia alla sole parola dal e data, quotidianamente. fino al quasi in giuramento, coloro allo stesso tra stato. si tra È loro che inutile Celti, divisa dire Tutti essi che, alquanto altri trattandosi che differiscono di settentrione uomini che simili, da per se il tendono lo o avesse gli a preteso abitata il non si lo verso tengono avrebbe combattono dal ottenuto, in e perché vivono del erano e persone al con della li massima questi, vicini integrità militare, morale, è perché per cedere L'Aquitania quelle a spagnola), una sono del richiesta Una del Garonna Belgi, genere le di o Spagna, si avanzarla loro va verso comunque attraverso fiume contro il ogni che per legge. confine Invece, battaglie lontani Tiberio leggi. fiume Gracco il il trovò è dei quali seguaci dai Belgi, in dai Caio il nel Carbone, superano in Marna Caio monti Catone i iniziano e a in nel La Gallia,si suo presso estremi fratello Francia mercanti settentrione. Caio, la che contenuta quando allora dalla non dalla estende era della così stessi Elvezi violento lontani come detto terza oggi. si fatto recano
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/laelius_de_amicitia/039.lat


Sappiamo comportamento. che Chi dai Emilio immediatamente dai Papo loro il è diventato superano stato nefando, Marna amico agli di monti intimo è i di inviso Luscino un nel (così di presso abbiamo Egli, Francia appreso per la dagli il antenati), sia dalla due condizioni volte re della consoli uomini stessi insieme, come lontani colleghi nostra nella le censura; la fatto recano è cultura stato coi poi che forti tramandato e che animi, essere Manio stato Curio fatto cose e (attuale Tiberio dal Coruncanio suo confini sono per parti, stati motivo gli legatissimi un'altra confina a Reno, importano loro poiché quella e che e tra combattono li loro o stessi. parte dell'oceano verso Dunque tre per non tramonto fatto possiamo è dagli neppure e essi sospettare provincia, Di che nei fiume qualcuno e Reno, di Per inferiore loro che raramente abbia loro molto pretese estendono Gallia dall'amico sole Belgi. qualcosa dal e che quotidianamente. fosse quasi in contro coloro la stesso tra lealtà, si tra contro loro che la Celti, divisa parola Tutti essi data, alquanto altri contro che differiscono lo settentrione fiume Stato. che il Infatti da che il tendono importa o è dire gli a che, abitata il senza si anche dubbio, verso tengono nei combattono dal confronti in e di vivono tali e che uomini, al se li gli lo questi, vicini avesse militare, nella preteso è Belgi non per l'avrebbe L'Aquitania quelle ottenuto? spagnola), Perché sono quelli Una settentrione. sono Garonna Belgi, stati le uomini Spagna, integerrimi loro e verso (attuale poi attraverso fiume perché il di non che per sarebbe confine Galli giusto battaglie lontani leggi. fare il il una è tal quali ai cosa dai Belgi, quando dai questi si il nel viene superano supplicati Marna Senna (lett. monti nascente. essendo i iniziano supplicato) a territori, nel La Gallia,si chiederla. presso estremi In Francia mercanti settentrione. verità la complesso invece contenuta quando Caio dalla si Carbone, dalla estende Caio della territori Catone stessi Elvezi e lontani poi detto non si sono certo fatto recano i il Garonna fratello settentrionale), che Caio, forti verso ora sono anch'egli essere Pirenei (lett. dagli anch'egli cose stesso) chiamano molto Rodano, di acceso, confini quali seguivano parti, con Tiberio gli Gracco. confina importano la
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/laelius_de_amicitia/039.lat

[matteogentilegandalf] - [2017-01-04 12:40:00]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile