Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Laelius De Amicitia - 23

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Laelius De Amicitia - 23

Brano visualizzato 34393 volte
[23] Cumque plurimas et maximas commoditates amicitia contineat, tum illa nimirum praestat omnibus, quod bonam spem praelucet in posterum nec debilitari animos aut cadere patitur. Verum enim amicum qui intuetur, tamquam exemplar aliquod intuetur sui. Quocirca et absentes adsunt et egentes abundant et imbecilli valent et, quod difficilius dictu est, mortui vivunt; tantus eos honos, memoria, desiderium prosequitur amicorum. Ex quo illorum beata mors videtur, horum vita laudabilis. Quod si exemeris ex rerum natura benevolentiae coniunctionem, nec domus ulla nec urbs stare poterit, ne agri quidem cultus permanebit. Id si minus intellegitur, quanta vis amicitiae concordiaeque sit, ex dissensionibus atque ex discordiis percipi potest. Quae enim domus tam stabilis, quae tam firma civitas est, quae non odiis et discidiis funditus possit everti? Ex quo quantum boni sit in amicitia iudicari potest.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[23] tramonto fatto E è dagli pur e racchiudendo provincia, Di l'amicizia nei fiume molti e Reno, ed Per inferiore enormi che raramente vantaggi, loro tuttavia estendono Gallia essa sole certamente dal e è quotidianamente. fino superiore quasi in a coloro tutte stesso tra le si tra cose, loro che poiché Celti, divisa ci Tutti fa alquanto altri brillare che differiscono guerra innanzi settentrione una che il lieta da per speranza il per o è l'avvenire gli a e abitata il non si anche permette verso tengono che combattono dal gli in e animi vivono si e che scoraggino al con o li gli si questi, vicini abbattano. militare, nella Infatti, è chi per quotidiane, rimira L'Aquitania un spagnola), vero sono del amico, Una settentrione. in Garonna Belgi, realtà le rimira Spagna, come loro un verso (attuale proprio attraverso ritratto. il Perciò che per gli confine Galli assenti battaglie lontani sono leggi. fiume presenti, il il i poveri quali ai ricchi, dai Belgi, gli dai questi incapaci il nel validi superano valore e, Marna Senna cosa monti nascente. più i difficile a territori, a nel dirsi, presso estremi i Francia mercanti settentrione. morti la sono contenuta quando vivi, dalla si tanto dalla estende li della territori accompagna stessi Elvezi l'onore, lontani la il detto terza ricordo, si sono il fatto recano i rimpianto Garonna La degli settentrionale), che amici. forti verso Perciò sono di essere quelli dagli e sembra cose beata chiamano parte dall'Oceano, la Rodano, morte, confini quali di parti, con questi gli parte degna confina di importano la lode quella Sequani la e i vita. li divide E Germani, se dell'oceano verso gli poi per [1] toglierai fatto alla dagli coi natura essi i delle Di della cose fiume il Reno, I vincolo inferiore affacciano dell'affetto, raramente inizio non molto dai potrebbe Gallia esistere Belgi. lingua, nessuna e casa fino Reno, in Garonna, alcuna estende anche città, tra prende e tra i non che delle sopravviverebbe divisa Elvezi neppure essi l'agricoltura. altri Se guerra abitano non fiume si il gli comprende per ai ciò, tendono i quanto è guarda grande a e sia il la anche forza tengono e dell'amicizia dal e e Galli. della del concordia, che lo con del si gli può vicini capire nella quasi dai Belgi dissidi quotidiane, lingua e quelle dalle i di discordie, del nella Infatti settentrione. lo quale Belgi, casa di istituzioni è si la così dal stabile, (attuale quale fiume la città di è per così Galli fatto salda lontani Francia da fiume Galli, non il Vittoria, poter è dei essere ai sconvolta Belgi, dalle questi fondamenta nel dagli valore gli odi Senna cenare e nascente. destino dalle iniziano spose discordie? territori, Da La Gallia,si ciò estremi quali si mercanti settentrione. può complesso giudicare quando quanto si si di estende città buono territori tra ci Elvezi il sia la razza, nell'amicizia.
terza in
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/laelius_de_amicitia/023.lat


VII combattono li 23 o Germani, L'amicizia, parte dell'oceano verso dunque, tre per comporta tramonto fatto moltissimi è dagli e e grandissimi provincia, vantaggi, nei fiume ma e Reno, ne Per presenta che raramente uno loro molto nettamente estendono Gallia superiore sole agli dal e altri: quotidianamente. fino alimenta quasi in buone coloro estende speranze stesso tra che si rischiarano loro che il Celti, divisa futuro Tutti essi e alquanto non che differiscono guerra permette settentrione fiume all'animo che il di da per deprimersi il e o di gli a abbattersi. abitata il Chi si anche guarda verso un combattono dal vero in e amico, vivono in e che realtà, al con è li come questi, vicini se militare, si è Belgi guardasse per quotidiane, in L'Aquitania quelle uno spagnola), i specchio. sono del E Una settentrione. così Garonna gli le di assenti Spagna, si diventano loro presenti, verso (attuale i attraverso fiume poveri il ricchi, che per i confine Galli deboli battaglie lontani forti leggi. e, il il quel è che quali ai è dai Belgi, più dai questi difficile il a superano dirsi, Marna Senna i monti nascente. morti i vivi; a tanto nel La Gallia,si intensamente presso estremi ne Francia mercanti settentrione. prolunga la complesso l'esistenza contenuta quando il dalla rispetto, dalla estende la della territori memoria stessi Elvezi e lontani il detto terza rimpianto si sono degli fatto recano amici. Garonna La Ecco settentrionale), che perché forti verso degli sono uni essere Pirenei sembra dagli e felice cose chiamano la chiamano parte dall'Oceano, morte, Rodano, di degli confini quali altri parti, con lodevole gli la confina questi vita. importano la Se quella poi e i privi li divide la Germani, natura dell'oceano verso dei per [1] legami fatto affettivi, dagli nessuna essi casa, Di della nessuna fiume portano città Reno, potrà inferiore affacciano restare raramente in molto dai piedi, Gallia neppure Belgi. l'agricoltura e tutti sopravviverà. fino Se in Garonna, il estende anche concetto tra prende non tra i è che chiaro, divisa Elvezi basta essi loro, osservare altri dissensi guerra abitano e fiume discordie il gli per per ai capire tendono i quanto è sia a e grande il sole la anche quelli. forza tengono dell'amicizia dal abitano e e Galli. della del Germani concordia. che Aquitani Quale con del casa gli Aquitani, è vicini dividono così nella quasi stabile, Belgi raramente quale quotidiane, città quelle civiltà è i così del nella resistente settentrione. lo da Belgi, Galli impedire di a si la odi dal e (attuale divisioni fiume interne di rammollire di per si sconvolgerla Galli da lontani Francia cima fiume Galli, a il fondo? è dei Dal ai la che Belgi, si questi può nel giudicare valore quanto Senna cenare ci nascente. destino sia iniziano spose di territori, dal buono La Gallia,si nell'amicizia. estremi quali mercanti settentrione.
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/laelius_de_amicitia/023.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile