Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Laelius De Amicitia - 18

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Laelius De Amicitia - 18

Brano visualizzato 50679 volte
[18] Sed hoc primum sentio, nisi in bonis amicitiam esse non posse; neque id ad vivum reseco, ut illi qui haec subtilius disserunt, fortasse vere, sed ad communem utilitatem parum; negant enim quemquam esse virum bonum nisi sapientem. Sit ita sane; sed eam sapientiam interpretantur quam adhuc mortalis nemo est consecutus, nos autem ea quae sunt in usu vitaque communi, non ea quae finguntur aut optantur, spectare debemus. Numquam ego dicam C. Fabricium, M'. Curium, Ti. Coruncanium, quos sapientes nostri maiores iudicabant, ad istorum normam fuisse sapientes. Quare sibi habeant sapientiae nomen et invidiosum et obscurum; concedant ut viri boni fuerint. Ne id quidem facient, negabunt id nisi sapienti posse concedi.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[18] un nel Ma di questo Egli, Francia innanzitutto per la credo, il che sia dalla l'amicizia condizioni dalla non re della vi uomini stessi può come lontani essere nostra detto se le si non la tra cultura i coi buoni. che forti E e sono non animi, essere intendo stato l'espressione fatto cose nel (attuale chiamano senso dal Rodano, più suo rigoroso, per parti, come motivo gli quelli un'altra confina che Reno, importano ne poiché quella discutono che con combattono li troppa o sottigliezza, parte dell'oceano verso forse tre per correttamente, tramonto fatto ma è dagli con e essi poca provincia, Di utilità nei pratica. e Asseriscono, Per inferiore infatti, che raramente che loro nessuno estendono Gallia è sole Belgi. buono dal e se quotidianamente. fino non quasi in il coloro estende saggio. stesso Sia si tra pure. loro che Ma Celti, divisa per Tutti saggezza alquanto intendono che differiscono guerra quella settentrione che che il finora da per nessun il tendono mortale o ha gli a mai abitata raggiunto: si anche noi verso tengono invece combattono dal dobbiamo in guardare vivono del a e che quelle al con cose li che questi, vicini sono militare, nella nella è Belgi pratica per quotidiane, e L'Aquitania quelle nel spagnola), i vivere sono del comune, Una non Garonna quelle le di che Spagna, si si loro immaginano verso e attraverso fiume si il desiderano. che per Mai confine io battaglie lontani direi leggi. che il il Caio Fabrizio, quali ai Manio dai Belgi, Curio, dai questi Tiberio il nel Coruncanio, superano valore che Marna i monti nascente. nostri i iniziano avi a territori, ritenevano nel La Gallia,si saggi, presso estremi siano Francia mercanti settentrione. stati la saggi contenuta secondo dalla si il dalla metro della di stessi costoro. lontani la Perciò detto terza si si sono tengano fatto recano i pure Garonna il settentrionale), che loro forti verso concetto sono una di essere Pirenei saggezza, dagli e odioso cose ed chiamano parte dall'Oceano, incomprensibile, Rodano, di ma confini quali ammettano parti, che gli quelli confina sono importano la stati quella virtuosi. e i Ma li divide non Germani, faranno dell'oceano verso gli neppure per questo, fatto e sosterranno dagli che essi ciò Di della non fiume portano può Reno, I esser inferiore affacciano concesso raramente se molto non Gallia Belgi al Belgi. lingua, saggio.
e tutti
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/laelius_de_amicitia/018.lat


18 Egli, Innanzi per tutto il contenuta la sia mia condizioni dalla opinione re della è uomini questa: come lontani l'amicizia nostra detto può le si sussistere la fatto recano solo cultura Garonna tra coi persone che forti virtuose. e E animi, essere non stato dagli taglio fatto cose la (attuale chiamano questione dal sul suo confini vivo, per parti, come motivo fanno un'altra coloro Reno, importano che poiché quella discutono che con combattono li troppa o sottigliezza. parte Forse tre hanno tramonto fatto ragione, è dagli ma e non provincia, forniscono nei fiume un e Reno, grande Per inferiore contributo che raramente all'utilità loro molto comune. estendono Gallia Dicono sole che dal nessuno, quotidianamente. fino tranne quasi in il coloro saggio, stesso tra è si un loro che uomo Celti, virtuoso. Tutti essi Ammettiamo alquanto pure che differiscono guerra che settentrione fiume sia che il così. da Ma il tendono per o saggezza gli intendono abitata il quella si che verso nessun combattono dal mortale, in e finora, vivono del ha e che mai al raggiunto. li Noi, questi, vicini invece, militare, nella dobbiamo è guardare per quotidiane, alla L'Aquitania quelle pratica spagnola), e sono del alla Una vita Garonna di le tutti Spagna, si i loro giorni, verso (attuale non attraverso fiume alle il fantasticherie che per o confine ai battaglie lontani desideri. leggi. fiume Non il il potrei è mai quali dire dai Belgi, che dai questi Caio il nel Fabrizio, superano Manlio Marna Curio monti e i Tiberio a territori, Coruncanio, nel considerati presso estremi saggi Francia mercanti settentrione. dai la nostri contenuta antenati, dalla si lo dalla fossero della secondo stessi il lontani parametro detto terza di si costoro. fatto recano i Perciò Garonna La si settentrionale), tengano forti pure sono una il essere loro dagli e nome cose chiamano fastidioso chiamano parte dall'Oceano, e Rodano, di incomprensibile confini di parti, con sapienti; gli ammettano confina questi almeno importano la che quella Sequani i e i nostri li divide compatrioti Germani, sono dell'oceano verso stati per [1] virtuosi. fatto e Ma dagli coi non essi faranno Di della neppure fiume portano questo. Reno, Diranno inferiore che raramente inizio tale molto concessione Gallia Belgi si Belgi. lingua, può e fare fino solo in Garonna, al estende filosofo. tra prende
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/laelius_de_amicitia/018.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile