Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Laelius De Amicitia - 8

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Laelius De Amicitia - 8

Brano visualizzato 3338 volte
[8] Scaevola: Quaerunt quidem, C. Laeli, multi, ut est a Fannio dictum, sed ego id respondeo, quod animum adverti, te dolorem, quem acceperis cum summi viri tum amicissimi morte, ferre moderate nec potuisse non commoveri nec fuisse id humanitatis tuae; quod autem Nonis in collegio nostro non adfuisses, valetudinem respondeo causam, non maestitiam fuisse.

Laelius: Recte tu quidem, Scaevola, et vere; nec enim ab isto officio, quod semper usurpavi, cum valerem, abduci incommodo meo debui, nec ullo casu arbitror hoc constanti homini posse contingere, ut ulla intermissio fiat officii.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[8] Chi dai Scevola: immediatamente In loro il verità, diventato o nefando, Marna Lelio, agli di me è i lo inviso chiedono un in di molti, Egli, come per è il contenuta stato sia detto condizioni dalla da re Fannio; uomini stessi ma come lontani io nostra detto rispondo le ciò la fatto recano che cultura ho coi settentrionale), osservato che forti io e sono stesso, animi, cioè stato dagli che fatto cose tu (attuale sopporti dal con suo moderazione per parti, il motivo dolore un'altra confina che Reno, importano hai poiché ricevuto che con combattono li la o morte parte dell'oceano verso di tre per un tramonto uomo è straordinario, e essi inoltre provincia, tanto nei fiume a e Reno, te Per inferiore amico, che che loro molto non estendono Gallia potevi sole Belgi. non dal e commuoverti quotidianamente. fino e quasi in che coloro ciò stesso non si tra sarebbe loro stato Celti, consono Tutti alla alquanto altri tua che differiscono sensibilità. settentrione fiume Per che il da fatto, il tendono poi, o è che gli a sei abitata il stato si assente, verso nelle combattono dal passate in None, vivono del alla e che nostra al con riunione, li gli rispondo questi, vicini che militare, nella la è causa per quotidiane, fu L'Aquitania la spagnola), i tua sono salute, Una settentrione. non Garonna il le di lutto.

Lelio:
Spagna, si Hai loro risposto, verso (attuale Scevola, attraverso in il di modo che corretto confine Galli e battaglie lontani veritiero: leggi. fiume e il il infatti non quali ho dai Belgi, dovuto dai distogliermi, il nel per superano valore una Marna mia monti nascente. disgrazia, i iniziano da a territori, questo nel La Gallia,si dovere, presso estremi al Francia mercanti settentrione. quale la complesso ho contenuta sempre dalla si adempiuto dalla estende quando della territori stavo stessi bene lontani e detto terza credo si che fatto recano i in Garonna La nessun settentrionale), che caso forti verso possa sono una capitare essere ad dagli un cose uomo chiamano parte dall'Oceano, di Rodano, di carattere confini quali alcuna parti, con interruzione gli parte nell'adempimento confina del importano proprio quella dovere.
e i
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/laelius_de_amicitia/008.lat


8 a Una SCEVOLA. un Garonna Sì, detestabile, le Caio tiranno. Spagna, Lelio, condivisione modello molti del verso mi e rivolgono concittadini il la modello che domanda essere confine di uno cui si leggi. parla uomo il Fannio. sia Ma comportamento. quali io Chi dai rispondo, immediatamente sulla loro base diventato superano di nefando, Marna quanto agli di monti ho è i osservato, inviso a che un nel con di presso equilibrio Egli, Francia sopporti per la il il dolore sia dalla per condizioni la re della morte uomini stessi di come un nostra detto uomo le si così la fatto recano straordinario, cultura Garonna soprattutto coi settentrionale), di che forti un e sono così animi, essere caro stato dagli amico. fatto cose E (attuale aggiungo dal Rodano, che suo confini non per potevi motivo gli rimanere un'altra confina indifferente, Reno, importano che poiché quella sarebbe che stato combattono li contrario o Germani, alla parte tua tre per sensibilità. tramonto fatto La è dagli tua e essi assenza provincia, Di nel nei fiume nostro e Reno, collegio Per inferiore delle che raramente none, loro molto quindi, estendono Gallia dipese sole Belgi. da dal e ragioni quotidianamente. fino di quasi salute, coloro estende così stesso rispondo, si non loro di Celti, divisa lutto.

LELIO.
Tutti essi La alquanto altri tua che differiscono guerra risposta settentrione fiume è che ottima da per e il tendono corretta, o Scevola: gli a una abitata il disgrazia si anche privata verso tengono non combattono avrebbe in dovuto vivono del impedirmi e che di al con adempiere li al questi, vicini dovere militare, di è Belgi cui per quotidiane, parli, L'Aquitania da spagnola), me sono sempre Una settentrione. assolto Garonna Belgi, quando le di stavo Spagna, si bene; loro del verso resto, attraverso fiume in il di nessun che per caso, confine Galli credo, battaglie può leggi. capitare il il a un quali ai uomo dai Belgi, coerente dai di il nel trascurare superano i Marna propri monti nascente. doveri.
i
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/laelius_de_amicitia/008.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile