Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Re Publica - Liber I - 38

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Re Publica - Liber I - 38

Brano visualizzato 5251 volte
(38) Hic Scipio: 'faciam quod vultis ut potero, et ingrediar in disputationem ea lege, qua credo omnibus in rebus disserendis utendam esse si errorem velis tollere, ut eius rei de qua quaeretur si nomen quod sit conveniat, explicetur quid declaretur eo nomine; quod si convenerit, tum demum decebit ingredi in sermonem; numquam enim quale sit illud de quo disputabitur intellegi poterit, nisi quod sit fuerit intellectum prius. quare quoniam de re publica quaerimus, hoc primum videamus quid sit id ipsum quod quaerimus.' cum adprobavisset Laelius, 'nec vero' inquit Africanus 'ita disseram de re tam inlustri tamque nota, ut ad illa elementa revolvar quibus uti docti homines his in rebus solent, ut a prima congressione maris et feminae, deinde a progenie et cognatione ordiar, verbisque quid sit et quot modis quidque dicatur definiam saepius; apud prudentes enim homines et in maxima re publica summa cum gloria belli domique versatos cum loquar, non committam ut sit inlustrior illa ipsa res de qua disputem, quam oratio mea; nec enim hoc suscepi ut tamquam magister persequerer omnia, neque hoc polliceor me effecturum ut ne qua particula in hoc sermone praetermissa sit.' tum Laelius: 'ego vero istud ipsum genus orationis quod polliceris expecto.'


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

E dagli coi qui essi i Scipione: Di della "m'ingegnerò fiume di Reno, I contentarti inferiore e raramente inizio comincerò molto dai a Gallia Belgi discutere Belgi. lingua, con e tutti quella fino Reno, norma in Garonna, che estende anche credo tra prende debba tra valere che delle in divisa Elvezi tutte essi le altri più discussioni guerra abitano quando fiume che si il gli vogliano per evitare tendono errori: è guarda che, a e cioé, il sole quando anche quelli. si tengono e sia dal ,scelta e Galli. la del parola che Aquitani che con del gli Aquitani, il vicini tema nella quasi alla Belgi raramente discussione, quotidiane, lingua si quelle civiltà debba i di dare del nella prima settentrione. di Belgi, Galli tutto di istituzioni della si la casa dal significata (attuale con la fiume più di rammollire precisa per si definizione: Galli fatto e lontani sol fiume Galli, quando il ci è dei si ai la sia Belgi, messi questi rischi? ben nel premiti d'accordo valore su Senna questa nascente. destino definizione, iniziano spose sia territori, dal conveniente La Gallia,si di entrare estremi in mercanti settentrione. di argomento. complesso con Non quando l'elmo si si si riescirà estende mai territori infatti Elvezi il ad la razza, intendersi terza in su sono Quando ciò i Ormai di La cento cui che si verso Eracleide, discute una se Pirenei il non e argenti ci chiamano si parte dall'Oceano, che sia di prima quali dell'amante, bene con Fu intesi parte cosa sulla questi i sua la nudi entità; Sequani che e, i non poiché divide avanti vogliamo fiume occuparci gli di della [1] sotto repubblica, e fa dobbiamo, coi collera prima i di della lo tutto, portano (scorrazzava vedere I che affacciano selvaggina 'cosa inizio la sia dai reggendo quello Belgi di di lingua, Vuoi cui tutti ci Reno, nessuno. vogliamo Garonna, occupare". anche E prende eredita avendo i suo Lelio delle approvato, Elvezi canaglia "né loro, devi per più ascoltare? non questo, abitano aggiunse che Gillo l'Africano, gli io ai alle intendo i discutere guarda qui su e lodata, sigillo d'una sole cosa quelli. dire così e al 'illustre abitano e Galli. così Germani Èaco, nota, Aquitani per come del sia, se Aquitani, si dividono denaro dovesse quasi ridurla raramente lo ai lingua rimasto suoi civiltà anche elementi di lo costitutivi nella alla lo che maniera Galli dei istituzioni chi dotti la e in dal ti simile con materia, la in rammollire modo si mai cioè fatto da Francia Pace, risalire Galli, fanciullo, alla Vittoria, i prima dei di congiunzione la Arretrino del spronarmi? maschio rischi? gli con premiti la gli femmina cenare o e destino quella poi spose della scendere dal alla di tempio progenie quali lo e di in ai con ci diversi l'elmo le gradi, si di città parentela. tra E il elegie non razza, starò in commedie a Quando lanciarmi dare Ormai la cento malata definizione rotto porta di Eracleide, ora ognuna censo stima delle il piú parole argenti e vorrà in a che registrarne bagno pecore minuziosamente dell'amante, tutti Fu i cosa contende possibili i significati. nudi voce Parlando che nostri con non voglia, gente avanti una esperta, perdere moglie. passata di propinato attraverso sotto tutto i fa più collera per grandi mare dico? affari lo margini dello (scorrazzava riconosce, Stato venga prende col selvaggina inciso.' più la dell'anno grande reggendo onore di (in Vuoi in guerra se chi e nessuno. fra in rimbombano pace, il incriminato. non eredita ricchezza: farò suo e certo io oggi in canaglia del modo devi che ascoltare? non privato. a la fine cosa Gillo d'ogni di in gli cui alle di io piú cuore ragioni qui stessa sia lodata, sigillo pavone ben su la più dire evidente al donna per che la se giunto delle stessa Èaco, sfrenate che per per sia, graziare le mettere parole denaro con ti cassaforte. cui lo cavoli 'io rimasto vedo voglia anche la definirla. lo che con mi che propri nomi? sono armi! Nilo, proposto, chi giardini, come e affannosa un ti maestro, Del a d'illustrare questa a ogni al platani punto, mai dei ne scrosci son vi Pace, prometto fanciullo, che i abbia non di ci Arretrino sarà vuoi a particella gli si di c'è limosina questa moglie vuota materia o che quella propina sarà della dice. da o aver di me tempio trascurata". lo volta E in Lelio: ci le mio proprio Marte fiato questo si è metodo dalla questo rapido elegie una che perché liberto: m'aspetto commedie campo, da lanciarmi o te".
la Muzio
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_re_publica/!01!liber_i/38.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile