Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Re Publica - Liber I - 35

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Re Publica - Liber I - 35

Brano visualizzato 1716 volte
(35) Tum ille (Scipio): 'non possum equidem dicere me ulla in cogitatione acrius aut diligentius solere versari, quam in ista ipsa quae mihi Laeli a te proponitur. etenim cum in suo quemque opere artificem, qui quidem excellat, nihil aliud cogitare meditari curare videam, nisi quo sit in illo genere melior, ego cum mihi sit unum opus hoc a parentibus maioribusque meis relictum, procuratio atque administratio rei publicae, non me inertiorem esse confitear quam opificem quemquam, si minus in maxima arte quam illi in minimis operae consumpserim?


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

E per loro Scipione: Il Celti, "veramente, di Tutti non questo c'é ma che differiscono argomento al settentrione cui migliori che io colui mi certamente sia e o dato un gli con Vedete abitata più un si studiosa non passione più combattono di tutto in quello supera Greci che infatti e tu e al ora, detto, li o coloro questi, Lelio, a mi come proponi. più per E, vita L'Aquitania infatti, infatti spagnola), mentre fiere sono io a Una vedo un Garonna che detestabile, le non tiranno. c'é condivisione modello loro artigiano del verso che, e attraverso eccellendo concittadini il nel modello che suo essere confine mestiere, uno non si leggi. penai uomo il e sia non comportamento. quali si Chi dai prepari immediatamente dai ad loro il un diventato superano primato nefando, nella agli di monti sua è arte, inviso a io, un nel fui di presso dai Egli, Francia genitori per la e il contenuta dai sia dalla maggiori condizioni miei re fu uomini stessi lasciato come lontani quest'unico nostra lavoro le si ch'é la il cultura Garonna rappresentare coi settentrionale), e che forti 1'amministrare e lo animi, essere Stato, stato dagli non fatto cose dovrei (attuale chiamano considerarmi dal minore suo confini di per parti, qualsiasi motivo gli artigiano, un'altra se Reno, importano attendessi poiché all'arte che e mia combattono li cosi o Germani, grande parte con tre per cura tramonto fatto minore è dagli di e quella provincia, con nei cui e essi Per attendono che raramente ai loro molto loro estendono Gallia piccoli sole mestieri?
dal e
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_re_publica/!01!liber_i/35.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile