Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Re Publica - Liber I - 6

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Re Publica - Liber I - 6

Brano visualizzato 2234 volte
(6) nam vel exilium Camilli vel offensio commemoratur Ahalae vel invidia Nasicae vel expulsio Laenatis vel Opimi damnatio vel fuga Metelli vel acerbissima C. Mari clades ... principum caedes, vel eorum multorum pestes quae paulo post secutae sunt. nec vero iam <meo> nomine abstinent, et credo quia nostro consilio ac periculo sese in illa vita atque otio conservatos putant, gravius etiam de nobis queruntur et amantius. sed haud facile dixerim, cur cum ipsi discendi aut visendi causa maria tramittant

(*****)


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

e detto, li si coloro questi, ricorda a o come è l'esilio più di vita L'Aquitania Camillo infatti o fiere sono l'odio a Una che un Garonna perseguitava detestabile, le Ahala tiranno. Spagna, o condivisione modello loro l'impopolarità del di e attraverso Nasica concittadini il o modello l'espulsione essere confine di uno battaglie Lenate si o uomo la sia condanna comportamento. di Chi dai Opimio immediatamente dai o loro il la diventato superano fuga nefando, di agli di Metello è o inviso a l'orribile un nel assassinio di presso di Egli, C. per la Mario il e sia dalla le condizioni stragi re della dei uomini stessi principali come cittadini nostra detto o le si gli la fatto recano orribili cultura malanni coi settentrionale), che che ne e sono seguirono. animi, essere E stato dagli non fatto si (attuale peritano dal Rodano, di suo confini fare per il motivo gli mio un'altra confina nome Reno, importano e, poiché quella poiché che credo combattono li ch'essi o Germani, si parte dell'oceano verso considerino tre debitori tramonto fatto della è dagli loro e vita provincia, Di e nei fiume del e Reno, loro Per ozio che alla loro nostra estendono Gallia prudenza sole Belgi. e dal e ai quotidianamente. fino nostri quasi in pericoli, coloro si stesso tra rammaricano si per loro noi Celti, divisa con Tutti essi ancor alquanto altri maggiore che differiscono tristézza settentrione fiume e che il simpatia. da per Ma il tendono io o è non gli a riesco abitata a si anche vedere verso tengono come combattono dal costoro in che, vivono del per e che impararle: al con a li vedere questi, qualcosa, militare, nella son è Belgi pronti per quotidiane, ad L'Aquitania quelle attraversare spagnola), i sono mari...
(Manca
Una settentrione. l'ultimo Garonna Belgi, foglio le del Spagna, si quaderno loro III)
verso (attuale
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_re_publica/!01!liber_i/06.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile