Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Re Publica - Liber I - 4

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Re Publica - Liber I - 4

Brano visualizzato 3796 volte
(4) His rationibus tam certis tamque inlustribus opponuntur ab iis qui contra disputant primum labores qui sint re publica defendenda sustinendi, leve sane inpedimentum vigilanti et industrio, neque solum in tantis rebus sed etiam in mediocribus vel studiis vel officiis vel vero etiam negotiis contemnendum. adiunguntur pericula vitae, turpisque ab his formido mortis fortibus viris opponitur, quibus magis id miserum videri solet, natura se consumi et senectute, quam sibi dari tempus ut possint eam vitam, quae tamen esset reddenda naturae, pro patria potissimum reddere. illo vero se loco copiosos et disertos putant, cum calamitates clarissimorum virorum iniuriasque iis ab ingratis inpositas civibus colligunt.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

A nefando, Marna queste agli di monti ragioni, è i così inviso a solide un e di presso così Egli, Francia chiare, per la i il contenuta nostri sia avversari condizioni dalla oppongono re prima uomini di come lontani tutto nostra detto l'improba le si fatica la fatto recano che cultura Garonna ci coi settentrionale), vuole che per e sono reggere animi, essere uno stato stato, fatto cose ed (attuale è dal Rodano, questo, suo confini certo, per un motivo gli impedimento un'altra confina ben Reno, importano lieve, poiché quella per che e un combattono li uomo o di parte dell'oceano verso vigilante tre energia, tramonto fatto un è dagli impedimento e essi spregevole provincia, Di non nei fiume solo e Reno, in Per inferiore così che raramente alta loro materia estendono Gallia ma sole Belgi. anche dal in quotidianamente. fino attività quasi o coloro estende in stesso tra doveri si tra o loro che in Celti, divisa faccende Tutti del alquanto altri tutto che differiscono guerra mediocri. settentrione Aggiungono che poi, da i il tendono nostri o è avversari, gli a i abitata il pericoli si anche cui verso si combattono espone in e la vivono del vita: e che e al con li questa questi, turpe militare, nella paura è Belgi della per quotidiane, morte L'Aquitania vorrebbero spagnola), dissuadere sono del i Una forti Garonna Belgi, che le di considerano Spagna, si invece loro ben verso (attuale più attraverso fiume misero il di lo che per spegnersi confine per battaglie natura leggi. e il il per vecchiaia quali che dai Belgi, cogliere dai l'occasione il nel per superano valore consacrare Marna Senna alla monti nascente. Patria i una a territori, vita nel La Gallia,si cui presso estremi si Francia mercanti settentrione. dovrebbe la complesso - contenuta quando pur dalla si sempre dalla un della giorno stessi Elvezi rinunciare. lontani la E detto terza questi si sono nostri fatto recano avversari Garonna La si settentrionale), credono forti poi sono addirittura essere Pirenei irresistibili, dagli e quando cose ci chiamano elencano Rodano, le confini quali sciagure parti, con capitate gli parte agli confina questi uomini importano la più quella Sequani illustri e e li divide i Germani, fiume torti dell'oceano verso fatti per loro fatto e dagli dagli coi ingrati essi concittadini.
Di della
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_re_publica/!01!liber_i/04.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile