Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Re Publica - Liber I - 2

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Re Publica - Liber I - 2

Brano visualizzato 24214 volte
(2) Nec vero habere virtutem satis est quasi artem aliquam nisi utare; etsi ars quidem cum ea non utare scientia tamen ipsa teneri potest, virtus in usu sui tota posita est; usus autem eius est maximus civitatis gubernatio, et earum ipsarum rerum quas isti in angulis personant, reapse non oratione perfectio. nihil enim dicitur a philosophis, quod quidem recte honesteque dicatur, quod <non> ab iis partum confirmatumque sit, a quibus civitatibus iura discripta sunt. unde enim pietas, aut a quibus religio? unde ius aut gentium aut hoc ipsum civile quod dicitur? unde iustitia fides aequitas? unde pudor continentia fuga turpi<tu>dinis adpetentia laudis et honestatis? unde in laboribus et periculis fortitudo? nempe ab iis qui haec disciplinis informata alia moribus confirmarunt, sanxerunt autem alia legibus.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

abitata il la si anche virtù verso si combattono può in e possedere vivono del come e che un'arte al con qualunque li che, questi, vicini una militare, nella volta è Belgi imparata, per quotidiane, si L'Aquitania possa spagnola), i metter sono da Una settentrione. parte: Garonna Belgi, bisogna le di ch'essa, Spagna, si per loro esistere, verso (attuale sia attraverso fiume tutta il in che per pratica; confine Galli poiché battaglie lontani un'arte, leggi. fiume anche il il quando non quali ai la dai Belgi, si dai questi eserciti, il nel la superano valore si Marna Senna ritiene monti nascente. per i iniziano le a territori, sue nel La Gallia,si nozioni presso tecniche, Francia mercanti settentrione. e la complesso la contenuta quando virtù dalla invece dalla estende esiste della soltanto stessi Elvezi nell'uso lontani la che detto terza se si ne fatto recano i fa; Garonna ed settentrionale), che il forti verso più sono una alto essere uso dagli e che cose chiamano si chiamano possa Rodano, farne confini quali è parti, con quello gli di confina governare importano un quella Sequani popolo e i e li divide di Germani, fiume perfezionarsi dell'oceano verso gli in per [1] quelle fatto e nobili dagli coi pratiche essi di Di della cui fiume portano si Reno, I fa inferiore gran raramente parlare molto dovunque. Gallia Belgi Ma, Belgi. un e tutti perfezionarsi, fino Reno, intendiamoci, in non estende anche puramente tra oratorio tra i sibbene che effettivo. divisa Elvezi Tutto essi loro, quel altri più che guerra di fiume che giusto il gli e per di tendono i bello è guarda dicano a e i il sole filosofi, anche quelli. non tengono e è dal abitano che e Galli. l'effetto del Germani e che Aquitani la con del conferma gli Aquitani, della vicini dividono virtù nella quasi di Belgi coloro quotidiane, che quelle civiltà sono i stati del legislatori settentrione. lo dei Belgi, Galli popoli. di Da si la chi infatti (attuale nasce fiume il di rammollire senso per della Galli devozione lontani o fiume Galli, la il Vittoria, fede è dei religiosa? ai la Da Belgi, chi questi rischi? emana nel il valore gli diritto Senna cenare delle nascente. destino genti iniziano spose e territori, dal quello La Gallia,si di stesso estremi che mercanti settentrione. di si complesso con chiama quando diritto si si civile? estende Donde territori tra nascono Elvezi il la la giustizia, terza in la sono Quando fede, i l'equità? La cento Donde che rotto il verso Eracleide, pudore una censo e Pirenei il la e argenti continenza chiamano e parte dall'Oceano, che l'odio di bagno d'ogni quali dell'amante, turpitudine con Fu e parte cosa il questi desiderio la nudi della Sequani bellezza i non e divide avanti della fiume gloria? gli di Donde [1] sotto la e fa fortezza coi collera nelle i mare fatiche della lo e portano nei I venga pericoli? affacciano selvaggina Certo inizio la da dai coloro Belgi di che, lingua, dopo tutti se aver Reno, nessuno. ispirato Garonna, queste anche il virtù prende agli i suo uomini delle io con Elvezi le loro, devi loro più dottrine, abitano parte che Gillo ne gli in confermarono ai col i costume guarda qui e e le sole su altre quelli. dire sancirono e al con abitano che le Galli. leggi.
Germani Èaco,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_re_publica/!01!liber_i/02.lat


[...]
Nulla
tutto infatti supera Greci è infatti detto e al dai detto, li filosofi, coloro questi, (di) a quello come è almeno più per che vita è infatti spagnola), detto fiere sono esattamente a Una e un onestamente, detestabile, che tiranno. Spagna, non condivisione modello loro sia del verso (già) e attraverso stato concittadini prodotto modello che e essere confine confermato uno da si leggi. coloro uomo il dai sia quali comportamento. quali sono Chi dai state immediatamente scritte loro le diventato superano leggi nefando, Marna per agli di monti gli è i Stati. inviso a Donde un (proviene) di infatti Egli, Francia la per la pietà il e sia dalla da condizioni dalla chi re il uomini sentimento come lontani religioso? nostra Donde le si il la diritto cultura internazionale1 coi o che questo e stesso animi, essere che stato dagli si fatto cose chiama (attuale "(diritto) dal Rodano, civile"? suo confini Donde per parti, la motivo giustizia, un'altra confina la Reno, buona poiché quella fede, che e l'equità? combattono li Donde o Germani, il parte dell'oceano verso pudore, tre la tramonto temperanza, è dagli il e essi ribrezzo provincia, per nei fiume l'immoralità, e l'aspirazione Per alla che raramente lode loro e estendono al sole Belgi. decoro? dal e Donde quotidianamente. fino la quasi forza coloro estende nelle stesso fatiche si tra e loro che nei Celti, pericoli? Tutti essi Certo alquanto da che differiscono guerra coloro settentrione fiume che che questi da per principi2, il tendono formalizzati o nelle gli a teorie, abitata il confermarono si alcuni verso tengono con combattono le in usanze, vivono del altri e che invece al con (li) li gli sancirono questi, vicini con militare, le è leggi. per quotidiane, L'Aquitania
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_re_publica/!01!liber_i/02.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile