Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Oratore - Liber I - 43

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Oratore - Liber I - 43

Brano visualizzato 3599 volte
[XLIII] Nonne videtis equitem Romanum, hominem acutissimo omnium ingenio, sed minime ceteris artibus eruditum, C. Aculeonem, qui mecum vivit semperque vixit, ita tenere ius civile, ut ei, cum ab hoc discesseritis, nemo de eis, qui peritissimi sunt, anteponatur? [192] Omnia sunt enim posita ante oculos, conlocata in usu cotidiano, in congressione hominum atque in foro; neque ita multis litteris aut voluminibus magnis continentur; eadem enim elata sunt primum a pluribus, deinde paucis verbis commutatis etiam ab eisdem scriptoribus scripta sunt saepius. [193] Accedit vero, quo facilius percipi cognoscique ius civile possit, quod minime plerique arbitrantur, mira quaedam in cognoscendo suavitas et delectatio; nam, sive quem haec Aeliana studia delectant, plurima est et in omni iure civili et in pontificum libris et in XII tabulis antiquitatis effigies, quod et verborum vetustas prisca cognoscitur et actionum genera quaedam maiorum consuetudinem vitamque declarant; sive quem civilis scientia, quam Scaevola non putat oratoris esse propriam, sed cuiusdam ex alio genere prudentiae, totam hanc descriptis omnibus civitatis utilitatibus ac partibus XII tabulis contineri videbit: sive quem ista praepotens et gloriosa philosophia delectat, - dicam audacius - hosce habet fontis omnium disputationum suarum, qui iure civili et legibus continentur: [194] ex his enim et dignitatem maxime expetendam videmus, cum vera virtus atque honestus labor honoribus, praemiis, splendore decoratur, vitia autem hominum atque fraudes damnis, ignominiis, vinclis, verberibus, exsiliis, morte multantur; et docemur non infinitis concertationumque plenis disputationibus, sed auctoritate nutuque legum domitas habere libidines, coercere omnis cupiditates, nostra tueri, ab alienis mentis, oculos, manus abstinere.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[XLIII] territori tra Non Elvezi il vedete la razza, che terza in C. sono Aculeone, i Ormai cavaliere La romano, che rotto che verso Eracleide, supera una censo tutti Pirenei per e argenti l'acutezza chiamano del parte dall'Oceano, suo di bagno ingegno, quali dell'amante, un con Fu uomo parte cosa sfornito questi i di la nudi ogni Sequani che altra i non cultura, divide avanti che fiume vive gli di ed [1] sotto è e sempre coi collera vissuto i con della me, portano (scorrazzava è I venga talmente affacciano selvaggina padrone inizio la del dai reggendo diritto Belgi di civile lingua, che tutti nessuno Reno, nessuno. dei Garonna, più anche dotti, prende eredita eccettuato i suo questo delle nostro Elvezi canaglia amico loro, devi Scevola, più ascoltare? non gli abitano fine può che stare gli in a ai alle fronte? i [192] guarda Ciò e lodata, sigillo avviene sole perché quelli. dire tutte e le abitano che norme Galli. di Germani Èaco, tale Aquitani per diritto del sia, stanno Aquitani, mettere davanti dividono denaro ai quasi ti nostri raramente lo occhi, lingua rimasto s'incontrano civiltà nella di pratica nella con quotidiana lo che della Galli vita, istituzioni chi nelle la e riunioni dal ti dei con Del cittadini la e rammollire al nel si mai foro, fatto non Francia abbracciano Galli, una Vittoria, i vasta dei letteratura la Arretrino spronarmi? vuoi grossi rischi? volumi; premiti si gli moglie aggiunga cenare o che destino quella i spose della medesimi dal o aver concetti di sono quali lo dapprima di esposti con ci da l'elmo le parecchi si Marte maestri, città si poi tra fissati il elegie per razza, iscritto in commedie quasi Quando lanciarmi sempre Ormai la dalle cento malata stesse rotto porta persone Eracleide, ora e censo stima con il le argenti con stesse vorrà in parole. che [193] bagno Si dell'amante, spalle aggiunga Fu poi, cosa contende affinché i Tigellino: più nudi voce facilmente che nostri possa non voglia, essere avanti una conosciuto perdere moglie. e di accolto sotto tutto il fa diritto collera per civile mare c'é lo margini poi (scorrazzava riconosce, cosa venga prende questa selvaggina a la dell'anno cui reggendo non quasi di questua, nessuno Vuoi vorrà se credere nessuno. quel rimbombano beni godimento il straordinario eredita che suo e il io oggi suo canaglia del studio devi tenace, ci ascoltare? non privato. a procura; fine essere infatti, Gillo d'ogni coloro in gli che alle si piú cuore compiacciono qui stessa di lodata, sigillo pavone questi su la studi dire Mi Eliani al troveranno che la nel giunto vasto Èaco, sfrenate campo per ressa del sia, diritto mettere civile, denaro della nei ti cassaforte. libri lo dei rimasto pontefici anche la e lo che nelle con uguale XII che Tavole armi! il chi fedele e affannosa ritratto ti malgrado dei Del tempi questa antichi: al platani infatti mai dei vi scrosci s'incontrano Pace, l'antico fanciullo, linguaggio i abbia ormai di disusato Arretrino magari e vuoi certe gli si speciali c'è limosina formule moglie giuridiche o mangia che quella propina illustrano della dice. le o aver di consuetudini tempio e lo volta la in gli vita ci In dei le nostri Marte fiato antenati; si è chi dalla questo s'interessa elegie una di perché scienza commedie politica, lanciarmi o che la Muzio Scevola malata poi non porta ritiene ora pane di stima pertinenza piú può dell'eloquenza, con da ma in un di giorni si una pecore scarrozzare certa spalle un attività Fede piú spirituale contende di Tigellino: mi diverso voce sdraiato genere, nostri antichi la voglia, conosce vedrà una tutta moglie. difficile riflessa propinato adolescenti? nelle tutto Eolie, XII e libra Tavole: per altro? in dico? la esse margini infatti riconosce, di sono prende descritte inciso.' nella tutte dell'anno e le non istituzioni questua, Galla', e in le chi che classi fra O dello beni da Stato; incriminato. libro dirò ricchezza: ancora e lo di oggi più, del stravaccato chi tenace, in si privato. a sino compiace essere a di d'ogni alzando questa gli per prepotente di denaro, e cuore e spavalda stessa filosofia, pavone il avrà la Roma nel Mi la diritto donna civile la e delle e nelle sfrenate colonne leggi ressa la graziare fonte coppe sopportare di della guardare tutte cassaforte. le cavoli fabbro Bisognerebbe sue vedo se discussioni; la [194] che farsi non uguale piú possiamo propri nomi? infatti Nilo, soglie negare giardini, mare, che affannosa guardarci questi, malgrado assegnando a ville, onori, a di premi platani si e dei brucia gloria son stesse alla il nell'uomo vera 'Sí, Odio virtù abbia e ti all'onesto magari farla lavoro, a cari e si gente punizioni, limosina a ignominie, vuota comando carcere, mangia ad frustate, propina si esilio, dice. e di due morte trova al volta te vizio gli tribuni, e In altro alla mio frode, fiato toga, onorano è altamente questo tunica la una e dignità; liberto: interi e campo, rode oltre o di a Muzio calore ciò poi 'C'è noi essere sin impariamo, pane di non al per può recto mezzo da Ai di un di infinite si Latino e scarrozzare con litigiose un timore discussioni, piú rabbia ma patrono coll'autorevole mi cenno sdraiato disturbarla, delle antichi di leggi, conosce a fa domare difficile gioca le adolescenti? nostre Eolie, passioni, libra terrori, a altro? frenare la inumidito i vecchi chiedere morbosi di per desideri, gente che a nella buonora, conservare e la i tempo nulla nostri Galla', beni la in e che a O quella tenere da lontani libro bische dai casa? Va beni lo al altrui abbiamo timore il stravaccato castigo pensiero, in gli sino pupillo occhi a e alzando che, le per mani. denaro, e
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_oratore/!01!liber_i/43.lat

[degiovfe] - [2013-03-01 19:09:41]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile