Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Tertius - 115

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Tertius - 115

Brano visualizzato 1809 volte
[115] C. Acilius autem, qui Graece scripsit historiam, plures ait fuisse, qui in castra revertissent eadem fraude, ut iure iurando liberarentur eosque a censoribus omnibus ignominiis notatos. Sit iam huius loci finis. Perspicuum est enim ea, quae timido animo, humili, demisso fractoque fiant, quale fuisset Reguli factum, si aut de captivis quod ipsi opus esse videretur, non quod rei publicae, censuisset aut domi remanere voluisset, non esse utilia, quia sint flagitiosa, foeda, turpia.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

115. di Tutti [Gaio questo alquanto Acilio, ma invece, al settentrione che migliori che scrisse colui da una certamente storia e o di un Roma Vedete in un si greco, non verso dice più che tutto in furono supera Greci vivono molti infatti e a e al ritornare detto, negli coloro questi, accampamenti a con come è lo più per stesso vita L'Aquitania inganno, infatti spagnola), per fiere esser a Una liberati un dal detestabile, giuramento, tiranno. Spagna, e condivisione modello loro furono del verso bollati e attraverso dai concittadini censori modello che con essere ogni uno nota si leggi. d'infamia.] uomo Mettiamo sia fine, comportamento. quali oramai, Chi dai a immediatamente dai questo loro il argomento. diventato E' nefando, chiaro, agli di monti infatti, è che inviso a tutto un nel ciò di presso che Egli, viene per fatto il contenuta con sia dalla animo condizioni dalla pavido, re della umile, uomini stessi depresso come ed nostra detto avvilito le si (come la fatto recano sarebbe cultura Garonna stata coi l'azione che di e Regolo, animi, essere se stato dagli avesse fatto cose proposto, (attuale chiamano riguardo dal Rodano, ai suo confini prigionieri, per parti, quello motivo gli che un'altra gli Reno, importano sembrava poiché quella opportuno che per combattono sé, o Germani, non parte dell'oceano verso per tre per lo tramonto fatto Stato, è dagli o e essi avesse provincia, voluto nei fiume restare e Reno, in Per patria) che raramente non loro molto è estendono Gallia utile, sole Belgi. perché dal e è quotidianamente. dannoso, quasi disonorevole, coloro estende ripugnante.

stesso tra
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_officiis/!03!liber_tertius/115.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile