Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Tertius - 113

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Tertius - 113

Brano visualizzato 4555 volte
[113] Sed, ut laudandus Regulus in conservando iure iurando, sic decem illi, quos post Cannensem pugnam iuratos ad senatum misit Hannibal, se in castra redituros ea, quorum erant potiti Poeni, nisi de redimendis captivis impetravissent, si non redierunt, vituperandi. De quibus non omnes uno modo; nam Polybius, bonus auctor inprimis, ex decem nobilissimis, qui tum erant missi, novem revertisse dicit re a senatu non impertrata; unum ex decem, qui paulo post, quam erat egressus e castris, redisset, quasi aliquid esset oblitus, Romae remansisse. Reditu enim in castra liberatum se esse iure iurando interpretabatur, non recte. Fraus enim distringit, non dissolvit periurium. Fuit igitur stulta calliditas, perverse imitata prudentiam. Itaque decrevit senatus, ut ille veterator et callidus, vinctus ad Hannibalem duceretur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

XXXII. che LA e FRODE animi, essere E stato dagli LO fatto cose SPERGIURO

113.
(attuale chiamano Ma, dal Rodano, come suo è per degno motivo gli di un'altra confina lode Reno, Regolo poiché quella per che e aver combattono li rispettato o Germani, il parte giuramento, tre per così tramonto fatto sono è dagli degni e essi di provincia, Di biasimo, nei fiume se e Reno, non Per inferiore ritornarono, che raramente quei loro molto dieci estendono che, sole Belgi. dopo dal la quotidianamente. fino battaglia quasi in di coloro estende Canne, stesso tra Annibale si tra inviò loro che al Celti, divisa senato, Tutti essi dietro alquanto altri giuramento che differiscono guerra che settentrione fiume sarebbero che il tornati da nell'accampamento, il tendono di o è cui gli a s'erano abitata il impadroniti si anche i verso tengono Cartaginesi, combattono dal se in e non vivono del avessero e ottenuto al il li riscatto questi, vicini dei militare, nella prigionieri. è Sul per quotidiane, loro L'Aquitania quelle comportamento spagnola), i non sono del tutti Una settentrione. sono Garonna d'accordo. le di Difatti Spagna, si Polibio, loro storico verso tra attraverso fiume i il di più che per autorevoli, confine dice battaglie lontani che leggi. fiume dei il dieci più quali nobili dai allora dai questi inviati, il nel ne superano valore ritornarono Marna nove monti per i iniziano non a territori, avere nel ottenuto presso estremi il Francia consenso la complesso del contenuta senato; dalla si uno dalla estende dei della territori dieci, stessi Elvezi che lontani la aveva detto terza fatto si ritorno fatto recano i negli Garonna La accampamenti settentrionale), che poco forti verso dopo sono una esserne essere uscito, dagli e quasi cose avesse chiamano parte dall'Oceano, dimenticato Rodano, di qualche confini quali cosa, parti, con rimase gli a confina questi Roma, importano la perché quella Sequani giudicava, e i e li a Germani, torto, dell'oceano verso gli d'essersi per liberato fatto dal dagli giuramento essi i con Di della quel fiume portano suo Reno, I ritorno inferiore affacciano nell'accampamento. raramente inizio La molto frode, Gallia Belgi difatti, Belgi. lingua, aggrava e tutti e fino non in Garonna, elimina estende lo tra prende spergiuro. tra i Si che delle trattò, divisa dunque, essi loro, d'una altri più sciocca guerra abitano astuzia, fiume che che il gli imitò per ai malamente tendono i la è prudenza. a e Il il senato anche quelli. decise, tengono quindi, dal abitano che e quel del Germani furbo che imbroglione con del fosse gli ricondotto vicini dividono in nella quasi catene Belgi ad quotidiane, lingua Annibale.

quelle civiltà
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_officiis/!03!liber_tertius/113.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile