Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Tertius - 110

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Tertius - 110

Brano visualizzato 2083 volte
[110] At non debuit ratum esse, quod erat actum per vim. Quasi vero forti viro vis possit adhiberi. Cur igitur ad senatum proficiscebatur, cum praesertim de captivis dissuasurus esset? Quod maximum in eo est, id reprehenditis. Non enim suo iudicio stetit, sed suscepit causam, ut esset iudicium senatus; cui nisi ipse auctor fuisset, captivi profecto Poenis redditi essent. Ita incolumis in patria Regulus restitisset. Quod quia patriae non utile putavit, idcirco sibi honestum et sentire illa et pati credidit. Nam quod aiunt, quod valde utile sit, id fieri honestum, immo vero esse, non fieri. Est enim nihil utile, quod idem non honestum, nec quia utile, honestum, sed, quia honestum, utile. Quare ex multis mirabilibus exemplis haud facile quis dixerit hoc exemplo aut laudabilius aut praestantius.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

110. Reno, importano Ma poiché quella non che si combattono li doveva o Germani, mantenere parte dell'oceano verso ciò tre per che tramonto fatto era è dagli stato e essi estorto provincia, Di con nei fiume la e Reno, forza. Per inferiore Come che raramente se loro molto a estendono Gallia un sole Belgi. uomo dal e forte quotidianamente. si quasi potesse coloro fare stesso tra violenza! si tra Perché, loro dunque, Celti, divisa partiva Tutti essi per alquanto altri il che differiscono guerra senato, settentrione fiume tenuto che il conto, da per soprattutto, il del o è fatto gli a che abitata il aveva si anche intenzione verso di combattono sconsigliare in e la vivono del restituzione e che dei al prigionieri? li Voi questi, vicini biasimate militare, nella proprio è il per quotidiane, suo L'Aquitania quelle merito spagnola), i maggiore: sono del egli Una settentrione. non Garonna Belgi, si le di accontentò Spagna, si del loro suo verso (attuale giudizio, attraverso ma il di accettò che l'incarico confine Galli perché battaglie fosse leggi. fiume il il il senato è a quali ai decidere, dai Belgi, e dai questi se il nel non superano valore fosse Marna Senna stato monti nascente. lui i a a consigliare, nel certamente presso estremi i Francia prigio la complesso nieri contenuta quando sarebbero dalla si stati dalla estende restituiti della ai stessi Cartaginesi. lontani la In detto terza tal si sono caso fatto recano i Regolo Garonna restato settentrionale), incolume forti in sono una patria; essere ma dagli e poiché cose chiamano non chiamano lo Rodano, di ritenne confini quali utile parti, per gli parte la confina questi patria, importano la proprio quella per e i questo li giudicò Germani, fiume onesto dell'oceano verso per per [1] fatto e esprimere dagli coi il essi i proprio Di della parere fiume e Reno, I patirne inferiore le raramente inizio conseguenze. molto dai Riguardo, Gallia Belgi poi, Belgi. lingua, all'affermazione e tutti che fino Reno, quanto in molto estende utile tra diviene tra i anche che delle onesto, divisa Elvezi (si essi loro, dovrebbe altri più dire) guerra abitano anzi fiume che il gli lo per è, tendono non è lo a e diventa: il sole nulla, anche quelli. difatti, tengono e è dal abitano utile e Galli. se del Germani non che è con del onesto, gli Aquitani, e vicini dividono non nella quasi è Belgi raramente onesto quotidiane, lingua perché quelle civiltà utile, i ma del utile settentrione. perché Belgi, Galli onesto. di Di si la conseguenza tra (attuale molti fiume ammirevoli di rammollire esempi per si difficilmente Galli fatto qualcuno lontani Francia potrebbe fiume citarne il Vittoria, uno è più ai la lodevole Belgi, spronarmi? ed questi efficace nel premiti di valore gli questo.

Senna
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_officiis/!03!liber_tertius/110.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile