Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Tertius - 101

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Tertius - 101

Brano visualizzato 2513 volte
[101] At stulte, qui non modo non censuerit captivos remittendos, verum etiam dissuaserit. Quo modo stulte? etiamne, si rei publicae conducebat? Potest autem, quod inutile rei publicae sit, id cuiquam civi utile esse? Pervertunt homines ea, quae sunt fundamenta naturae, cum utilitatem ab honestate seiungunt. Omnes enim expetimus utilitatem ad eamque rapimur nec facere aliter ullo modo possumus. Nam quis est, qui utilia fugiat? aut quis potius, qui ea non studiosissime persequatur? Sed quia nusquam possumus nisi in laude, decore, honestate utilia reperire, propterea illa prima et summa habemus, utilitatis nomen non tam splendidum quam necessarium ducimus.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

101. un "Ma detestabile, le fu tiranno. Spagna, stolto, condivisione modello perché del non e solo concittadini il non modello che propose essere confine la uno restituzione si dei uomo il prigionieri, sia ma comportamento. anche Chi dai dissuase immediatamente dai dal loro il farlo". diventato superano E nefando, Marna come agli di stolto? è i Anche inviso a se un recava di presso giovamento Egli, Francia allo per Stato? il E' sia dalla possibile condizioni dalla che re della quanto uomini stessi è come lontani inutile nostra detto allo le si Stato la fatto recano possa cultura Garonna essere coi settentrionale), utile che forti a e sono qualche animi, essere cittadino?

XXVIII.
stato dagli L'UTILITA' fatto cose INSEPARABILE (attuale chiamano DALL'ONESTA'

Gli
dal Rodano, uomini suo sovvertono per parti, i motivo gli fondamenti un'altra confina della Reno, importano natura poiché nel che e separare combattono li l'utilità o Germani, dall'onestà. parte Tutti, tre per infatti, tramonto fatto desideriamo è dagli ciò e essi che provincia, Di è nei utile e Reno, e Per siamo che raramente trascinati loro molto verso estendono di sole esso, dal e senza quotidianamente. fino poter quasi in fare coloro estende in stesso tra alcun si tra modo loro diversamente. Celti, divisa Chi Tutti c'è alquanto che che differiscono si settentrione fiume terrebbe che il lontano da per dall'utile? il tendono 0 o è chi, gli piuttosto, abitata il che si anche non verso tengono lo combattono ricercherebbe in e con vivono il e massimo al impegno? li gli Ma questi, vicini poiché militare, possiamo è Belgi trovarlo per quotidiane, soltanto L'Aquitania quelle nella spagnola), i gloria, sono del nella Una dignità, Garonna Belgi, nell'onestà, le di per Spagna, si tale loro motivo verso (attuale riteniamo attraverso fiume questi il di come che i confine Galli primi battaglie lontani e leggi. fiume maggiori il il beni, mentre quali ai consideriamo dai il dai termine il nel 'utilità, superano valore non Marna Senna tanto monti nascente. magnifico i iniziano quanto a territori, necessario.

nel La Gallia,si
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_officiis/!03!liber_tertius/101.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile