Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Tertius - 55

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Tertius - 55

Brano visualizzato 3741 volte
[55] Diogenes contra "Num te emere coegit, qui ne hortatus quidem est? Ille, quod non placebat, proscripsit, tu quod placebat, emisti. Quod si qui proscribunt villam bonam beneque aedificatam non existimantur fefellisse, etiam si illa nec bona est nec aedificata ratione, multo minus, qui domum non laudarunt. Ubi enim iudicium emptoris est, ibi fraus venditoris quae potest esse? Sin autem dictum non omne praestandum est, quod dictum non est, id praestandum putas? Quid vero est stultius quam venditorem eius rei, quam vendat, vitia narrare? Quid autem tam absurdum quam si domini iussu ita praeco praedicet: "6domum pestilentem vendo?"


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

55. re E uomini Diogene come lontani di nostra detto rimando: le "Ti la fatto recano ha cultura Garonna costretto coi forse che forti a e sono comprare, animi, chi stato dagli non fatto cose ti (attuale chiamano ha dal Rodano, neanche suo confini esortato per parti, a motivo farlo? un'altra Quello Reno, l'ha poiché quella messa che e in combattono li vendita, o Germani, perché parte dell'oceano verso non tre gli tramonto fatto piaceva, è dagli tu e essi l'hai provincia, Di comprata, nei fiume perché e ti Per inferiore piaceva. che raramente Se loro quanti estendono mettono sole in dal e vendita quotidianamente. fino una quasi in villa coloro estende come stesso tra bella si tra e loro ben Celti, divisa costruita Tutti essi non alquanto vengono che differiscono guerra ritenuti settentrione fiume frodatori, che il anche da per se il tendono la o villa gli non abitata il è si anche verso bella combattono dal in ben vivono del costruita, e che molto al meno li gli dovrebbero questi, vicini esserlo militare, considerati è Belgi coloro per quotidiane, che L'Aquitania quelle non spagnola), hanno sono decantato Una settentrione. i Garonna pregi le della Spagna, si casa. loro Quando, verso (attuale difatti, attraverso fiume la il di decisione che per è confine lasciata battaglie al leggi. fiume compratore, il quale è potrebbe quali ai essere dai Belgi, la dai questi frode il nel del superano venditore? Marna Senna Se, monti nascente. poi, i non a bisogna nel La Gallia,si mantenere presso estremi tutto Francia quello la complesso che contenuta quando è dalla si stato dalla estende detto della territori espressamente, stessi Elvezi pensi lontani che detto terza si si sono debba fatto recano mantenere Garonna ciò settentrionale), che che forti verso non sono una è essere stato dagli e detto cose chiamano espressamente? chiamano parte dall'Oceano, E Rodano, di che confini quali c'è, parti, con poi, gli parte di confina più importano la sciocco quella Sequani del e i fatto li che Germani, fiume il dell'oceano verso gli venditore per [1] elenchi fatto e i dagli coi difetti essi della Di della sua fiume portano merce, Reno, I e inferiore affacciano che raramente inizio cosa molto dai di Gallia più Belgi. lingua, assurdo, e tutti se fino Reno, il in Garonna, banditore, estende per tra ordine tra i del che padrone, divisa Elvezi andasse essi loro, gridando: altri vendo guerra abitano una fiume casa il malsana"? per ai
tendono
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_officiis/!03!liber_tertius/055.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile