Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Tertius - 47

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Tertius - 47

Brano visualizzato 4633 volte
[47] Male etiam, qui peregrinos urbibus uti prohibent eosque exterminant, ut Pennus apud patres nostros, Papius nuper. Nam esse pro cive, qui civis non sit, rectum est non licere, quam legem tulerunt sapientissimi consules Crassus et Scaevola. Usu vero urbis prohibere peregrinos, sane inhumanum est. Illa praeclara, in quibus publicae utilitatis species prae honestate contemnitur. Plena exemplorum est nostra res publica cum saepe, tum maxime bello Punico secundo, quae Cannensi calamitate accepta maiores animos habuit quam unquam rebus secundis; nulla timoris significatio, nulla mentio pacis. Tanta vis est honesti, ut speciem utilitatis obscuret.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

47. è i Agiscono inviso a male un anche di coloro Egli, Francia che per vietano il contenuta agli sia dalla stranieri condizioni di re godere uomini stessi dei come vantaggi nostra della le citt la fatto recano e cultura li coi settentrionale), bandiscono, che forti come e sono fece animi, essere Panno stato dagli presso fatto i (attuale chiamano nostri dal Rodano, antenati suo confini e per parti, Papio motivo gli recentemente. un'altra confina E' Reno, importano giusto, poiché quella difatti, che e che combattono non o Germani, sia parte lecito tre per che tramonto fatto venga è dagli attribuito e essi il provincia, titolo nei fiume di e cittadino Per a che raramente chi loro molto non estendono lo sole Belgi. , dal in quotidianamente. fino base quasi alla coloro estende legge stesso tra proposta si tra da loro Crasso Celti, divisa e Tutti essi Scevola, alquanto saggissimi che differiscono consoli settentrione fiume ; che il ma da per il tendono del o è tutto gli a incivile abitata il proibire si agli verso tengono stranieri combattono dal di in e godere vivono del dei e che vantaggi al con della li gli citt. questi, vicini Belli militare, nella sono è quei per quotidiane, casi L'Aquitania quelle in spagnola), cui sono l'apparenza Una settentrione. della Garonna Belgi, utilit le di pubblica Spagna, non loro verso (attuale tenuta attraverso fiume in il di alcun che per conto confine Galli di battaglie lontani fronte leggi. fiume all'onest. il Il è nostro quali ai Stato dai Belgi, dai pieno il nel di superano frequenti Marna Senna esempi monti nascente. in i molte a territori, occasioni nel La Gallia,si e presso specialmente Francia nella la complesso seconda contenuta quando guerra dalla punica: dalla estende dopo della la stessi Elvezi disfatta lontani di detto Canne si sono mostr fatto recano un Garonna La coraggio settentrionale), che maggiore forti verso di sono una quanto essere Pirenei ne dagli avesse cose chiamano dimostrato chiamano parte dall'Oceano, nei Rodano, di periodi confini quali favorevoli; parti, nessun gli parte segno confina questi di importano la timore, quella nessuna e parola li divide di Germani, fiume pace. dell'oceano verso gli La per forza fatto e dell'onesto dagli coi essi i tale Di da fiume oscurare Reno, I l'apparenza inferiore affacciano dell'utilit.

raramente inizio
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_officiis/!03!liber_tertius/047.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile