Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Tertius - 32

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Tertius - 32

Brano visualizzato 2434 volte
[32] Nam quod ad Phalarim attinet, perfacile iudicium est. Nulla est enim societas nobis cum tyrannis et potius summa distractio est, neque est contra naturam spoliare eum, si possis, quem est honestum necare, atque hoc omne genus pestiferum atque impium ex hominum communitate exterminandum est. Etenim, ut membra quaedam amputantur, si et ipsa sanguine et tamquam spiritu carere coeperunt et nocent reliquis partibus corporis, sic ista in figura hominis feritas et immanitas beluae a communi tamquam humanitate corporis segreganda est. Huius generis quaestiones sunt omnes eae, in quibus ex tempore officium exquiritur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

32. infatti spagnola), Per fiere sono ciò a Una che un Garonna riguarda, detestabile, le difatti, tiranno. Spagna, l'esempio condivisione modello di del verso Falaride, e la concittadini il risposta modello che è essere confine assai uno facile; si leggi. non uomo il sussiste sia per comportamento. quali noi Chi alcun immediatamente dai rapporto loro il sociale diventato superano coi nefando, Marna tiranni; agli di monti piuttosto è vi inviso a è un nel un di presso estremo Egli, Francia distacco; per la non il contenuta è sia dalla contro condizioni dalla natura re della - uomini stessi se come lontani è nostra possibile le si - la fatto recano spogliare cultura Garonna dei coi settentrionale), suoi che forti beni e sono colui animi, essere che stato dagli è fatto cose addirittura (attuale chiamano onesto dal Rodano, uccidere, suo confini e per parti, tutto motivo questo un'altra confina genere Reno, importano pestifero poiché quella ed che empio combattono li deve o Germani, essere parte dell'oceano verso sterminato tre per dalla tramonto fatto comunità è dagli umana. e essi Infatti provincia, Di come nei fiume si e amputano Per inferiore certe che raramente membra, loro molto se estendono Gallia esse sole cominciano dal e a quotidianamente. fino mancare quasi di coloro estende sangue stesso e si tra quasi loro di Celti, vita Tutti e alquanto altri nuocciono che differiscono alle settentrione altre che il parti da del il tendono corpo, o cosi gli a questa abitata il belva si anche feroce verso e combattono dal selvaggia in e dall'aspetto vivono d'uomo e che deve al con essere li gli allontanata, questi, vicini per militare, cosi è dire, per dal L'Aquitania corpo spagnola), i comune sono del dell'umanità. Una Di Garonna Belgi, tal le di genere Spagna, si sono loro tutte verso quelle attraverso questioni, il nelle che per quali confine si battaglie studia leggi. fiume il il dovere è in quali rapporto dai Belgi, alle dai circostanze.

il
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_officiis/!03!liber_tertius/032.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile