Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Tertius - 11

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Tertius - 11

Brano visualizzato 2587 volte
[11] Quam ob rem de iudicio Panaetii dubitari non potest; rectene autem hanc tertiam partem ad exquirendum officium adiunxerit an secus, de eo fortasse disputari potest. Nam, sive honestum solum bonum est, ut Stoicis placet, sive, quod honestum est, id ita summum bonum est, quemadmodum Peripateticis vestris videtur, ut omnia ex altera parte collocata vix minimi momenti instar habeant, dubitandum non est quin numquam possit utilitas cum honestate contendere. Itaque accepimus Socratem exsecrari solitum eos, qui primum haec natura cohaerentia opinione distraxissent. Cui quidem ita sunt Stoici assensi, ut et, quicquid honestum esset, id utile esse censerent, nec utile quicquam, quod non honestum.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

III. cultura Garonna IL coi CONFLITTO che TRA e sono L'ONESTO animi, E stato L'UTILE fatto cose NELLE (attuale VARIE dal DOTTRINE

11.
suo confini Per per questo motivo gli motivo un'altra non Reno, importano si poiché pu che e dubitare combattono li delle o intenzioni parte di tre per Panezio; tramonto fatto si è dagli potr e forse provincia, Di discutere nei fiume se e a Per inferiore giusta che raramente ragione loro molto oppure estendono Gallia no sole Belgi. abbia dal aggiunto quotidianamente. fino questa quasi in terza coloro estende parte stesso tra per si tra trattare loro che a Celti, divisa fondo Tutti essi il alquanto dovere: che differiscono guerra infatti, settentrione fiume vuoi che il che da per l'onesto il sia o è il gli a solo abitata il bene, si anche come verso ritengono combattono gli in e Stoici, vivono vuoi e che, al come li sembra questi, vicini ai militare, vostri è Belgi Peripatetici, per quotidiane, ci L'Aquitania che spagnola), i sono del onesto Una settentrione. sia Garonna Belgi, il le di sommo Spagna, si bene loro - verso (attuale sicch attraverso fiume tutti il di gli che altri confine Galli beni battaglie lontani posti leggi. fiume nell'altre il il piatto è della quali ai bilancia dai abbiano dai questi appena il un superano piccolissimo Marna peso monti nascente. -, i iniziano non a territori, si nel La Gallia,si deve presso estremi mettere Francia mercanti settentrione. in la complesso dubbio contenuta quando che dalla si l'utile dalla estende non della territori possa stessi mai lontani la essere detto in si conflitto fatto recano con Garonna 1'onesto. settentrionale), che Perci forti sappiamo sono una che essere Pirenei Socrate dagli e era cose chiamano solito chiamano parte dall'Oceano, contestare Rodano, di violentemente confini quelli parti, con che gli per confina la importano la prima quella Sequani volta e avevano li divide operato Germani, una dell'oceano verso distinzione per [1] teorica fatto e tra dagli questi essi i concetti, Di per fiume portano natura Reno, I collegati inferiore tra raramente inizio di molto dai loro. Gallia Belgi In Belgi. realt e tutti gli fino Stoici in furono estende talmente tra prende d'accordo tra i con che delle lui, divisa da essi loro, ritenere altri più che guerra abitano tutto fiume che ci il che per tendono onesto è a e utile, il sole e anche quelli. non tengono e dal abitano utile e Galli. ci del Germani che che non con del gli Aquitani, onesto.
vicini dividono
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_officiis/!03!liber_tertius/011.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile