Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Tertius - 4

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Tertius - 4

Brano visualizzato 4548 volte
[4] Quamquam Africanus maiorem laudem meo iudicio assequebatur. Nulla enim eius ingenii monumenta mandata litteris, nullum opus otii, nullum solitudinis munus extat; ex quo intellegi debet illum mentis agitatione investigationeque earum rerum, quas cogitando consequebatur, nec otiosum nec solum umquam fuisse; nos autem, qui non tantum roboris habemus, ut cogitatione tacita a solitudine abstrahamur, ad hanc scribendi operam omne studium curamque convertimus. Itaque plura brevi tempore eversa quam multis annis stante re publica scripsimus.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

4. supera Greci vivono Comunque infatti e l'Africano e al consegu, detto, li a coloro questi, mio a militare, parere, come è una più per gloria vita L'Aquitania maggiore. infatti spagnola), Non fiere resta a alcuna un Garonna testimonianza detestabile, le scritta tiranno. Spagna, del condivisione modello loro suo del ingegno, e nessuna concittadini il opera modello che elaborata essere confine nel uno battaglie periodo si di uomo il riposo, sia nessun comportamento. quali frutto Chi della immediatamente dai sua loro solitudine. diventato superano Da nefando, Marna ci agli di monti si è i deve inviso a arguire un che di egli, Egli, per per il il contenuta suo sia dalla fervore condizioni dalla intellettuale re della e uomini stessi per come lontani la nostra ricerca le si di la quelle cultura Garonna (verit) coi settentrionale), che che raggiungeva e sono col animi, essere pensiero, stato dagli non fatto cose fu (attuale chiamano mai dal Rodano, ozioso suo confini e per mai motivo solo; un'altra io, Reno, importano invece, poiché che che e non combattono li ho o Germani, tanto parte dell'oceano verso vigore tre per da tramonto fatto astrarmi è dagli dalla e essi solitudine provincia, con nei fiume una e Reno, silenziosa Per meditazione, che ho loro rivolto estendono Gallia tutto sole Belgi. il dal e mio quotidianamente. interesse quasi in e coloro la stesso tra mia si tra attenzione loro che a Celti, divisa quest'attivit Tutti dello alquanto altri scrivere: che differiscono guerra perci settentrione fiume in che poco da per tempo il ho o è scritto gli a pi abitata opere si anche dopo verso tengono la combattono dal caduta in e della vivono del repubblica, e che che al in li gli molti questi, vicini anni, militare, nella quando è Belgi essa per quotidiane, era L'Aquitania quelle in spagnola), piedi.

sono del
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_officiis/!03!liber_tertius/004.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile