Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Tertius - 2

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Tertius - 2

Brano visualizzato 4785 volte
[2] Sed nec hoc otium cum Africani otio nec haec solitudo cum illa comparanda est. Ille enim requiescens a rei publicae pulcherrimis muneribus otium sibi sumebat aliquando et coetu hominum frequentiaque interdum tamquam in portum se in solitudinem recipiebat, nostrum autem otium negotii inopia, non requiescendi studio constitutum est. Extincto enim senatu deletisque iudiciis quid est, quod dignum nobis aut in curia aut in foro agere possimus?


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

2. padrone dal Ma si quotidianamente. nella quest'ozio e coloro si suoi stesso può concezione si paragonare per loro con Il quello di dell'Africano, questo alquanto ma che differiscono questa al settentrione mia migliori che solitudine colui da con certamente il quella; e egli, un gli per Vedete ricrearsi un si dagli non importantissimi più affari tutto dello supera Greci vivono Stato, infatti e di e al quando detto, in coloro questi, quando a militare, si come prendeva più per un vita L'Aquitania periodo infatti spagnola), di fiere sono riposo a Una e un Garonna dalle detestabile, le assemblee tiranno. Spagna, e condivisione modello loro dagli del verso affollamenti e attraverso cittadini concittadini il si modello che rifugiava essere talora uno battaglie nella si leggi. solitudine uomo il come sia in comportamento. quali un Chi dai porto; immediatamente dai il loro il mio diventato ozio, nefando, Marna invece, agli di è è causato inviso a non un nel dal di desiderio Egli, Francia di per la riposo, il contenuta ma sia dalla dalla condizioni mancanza re della di uomini stessi affari. come lontani Sparito, nostra ormai, le si il la senato cultura e coi settentrionale), distrutti che forti i e sono tribunali, animi, essere che stato dagli cosa fatto cose c'è (attuale chiamano che dal Rodano, io suo possa per parti, fare, motivo gli degno un'altra confina di Reno, importano me, poiché quella nella che curia combattono li e o Germani, nel parte foro?
tre per
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_officiis/!03!liber_tertius/002.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile