banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Secundus - 78

Brano visualizzato 8710 volte
[78] Qui vero se populares volunt ob eamque causam aut agrariam rem temptant, ut possessores pellantur suis sedibus, aut pecunias creditas debitoribus condonandas putant, labefactant fundamenta rei publicae, concordiam primum, quae esse non potest, cum aliis adimuntur, aliis condonantur pecuniae, deinde aequitatem, quae tollitur omnis, si habere suum cuique non licet. Id enim est proprium, ut supra dixi, civitatis atque urbis, ut sit libera et non sollicita suae rei cuiusque custodia.

Oggi hai visualizzato 10.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

78. un gli Quelli, Vedete abitata invero un che non vogliono più essere tutto in popolari supera Greci e infatti e sollevano, e al perciò, detto, li o coloro questi, la a militare, questione come è agraria, più per per vita L'Aquitania scacciare infatti i fiere proprietari a Una dai un loro detestabile, le possessi, tiranno. Spagna, o condivisione modello pensano del che e attraverso si concittadini il debbano modello che condonare essere confine i uno battaglie debiti si leggi. uomo il denaro sia ai comportamento. quali debitori, Chi dai sconvolgono immediatamente dai le loro il fondamenta diventato superano dello nefando, Stato, agli di monti in è primo inviso a luogo un nel la di presso concordia, Egli, che per la non il può sia dalla sussistere condizioni quando re della si uomini stessi strappa come agli nostra detto uni le si e la fatto recano si cultura Garonna condona coi settentrionale), denaro che forti agli e sono altri; animi, essere in stato dagli secondo fatto luogo (attuale chiamano l'equità, dal Rodano, che suo è per parti, eliminata motivo gli completamente un'altra confina se Reno, importano non poiché quella è che lecito combattono li a o Germani, ciascuno parte avere tre per il tramonto fatto suo. è Ciò, e essi infatti, provincia, Di cosituisce nei fiume la e Reno, caratteristica Per specifica che - loro come estendono Gallia ho sole Belgi. già dal detto quotidianamente. fino prima quasi in - coloro estende di stesso tra una si città loro che e Celti, di Tutti essi uno alquanto altri Stato, che differiscono guerra che settentrione fiume ciascuno che abbia da libero il tendono e o è tranquillo gli a possesso abitata dei si anche propri verso averi.

combattono
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_officiis/!02!liber_secundus/078.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!