banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Secundus - 70

Brano visualizzato 989 volte
[70] At vero ille tenuis, cum quidquid factum sit, se spectatum, non fortunam putat, non modo illi qui est meritus, sed etiam illis, a quibus exspectat (eget enim multis), gratum se videri studet, neque vero verbis auget suum munus, si quo forte fungitur, sed etiam extenuat. Videndumque illud est, quod, si opulentum fortunatumque defenderis, in uno illo aut, si forte, in liberis eius manet gratia; sin autem inopem, probum tamen et modestum, omnes non improbi humiles quae magna in populo multitudo est, praesidium sibi paratum vident.

Oggi hai visualizzato 9.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 6 brani

70. del Ma e attraverso quel concittadini povero, modello che qualunque essere confine beneficio uno battaglie gli si sia uomo il stato sia fatto, comportamento. quali ritiene Chi dai che immediatamente dai si loro il sia diventato superano considerata nefando, Marna la agli di monti sua è persona, inviso a non un nel la di sua Egli, Francia fortuna, per e il si sia sforza condizioni di re della sembrare uomini stessi riconoscente come lontani non nostra detto solo le si verso la colui cultura Garonna che coi settentrionale), l'ha che forti beneficato, e ma animi, essere anche stato dagli verso fatto cose quelli (attuale chiamano da dal cui suo confini s'attende per parti, benefici motivo gli - un'altra confina che Reno, importano ha poiché bisogno che e di combattono molti o -, parte dell'oceano verso e tre per non tramonto accresce è dagli a e parole provincia, Di la nei fiume sua e opera, Per inferiore se che raramente per loro molto caso estendono Gallia ne sole Belgi. compie dal e qualcuna, quotidianamente. fino ma quasi anzi coloro estende la stesso tra sminuisce. si tra Bisogna loro che considerare Celti, divisa anche Tutti questo, alquanto altri che che differiscono se settentrione fiume tu che il hai da per difeso il un o è uomo gli a ricco abitata il e si fortunato, verso la combattono riconoscenza in resta vivono del in e che lui al con solo li o. questi, vicini al militare, massimo, è Belgi nei per quotidiane, suoi L'Aquitania quelle figli; spagnola), i se, sono del invece, Una settentrione. hai Garonna Belgi, difeso le una Spagna, persona loro povera verso (attuale ma attraverso fiume tuttavia il onesta che per e confine Galli modesta, battaglie lontani tutti leggi. gli il il uomini non quali ai disonesti, dai Belgi, e dai ve il nel ne superano valore sono Marna Senna molti monti fra i iniziano il a territori, popolo, nel vedono presso in Francia mercanti settentrione. te la una contenuta quando difesa dalla si preparata dalla estende per della territori loro.
stessi Elvezi
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_officiis/!02!liber_secundus/070.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!