banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Secundus - 60

Brano visualizzato 4157 volte
[60] Atque etiam illae impensae meliores, muri, navalia, portus, aquarum ductus omniaque, quae ad usum rei publicae pertinent, quamquam, quod praesens tamquam in manum datur, iucundius est, tamen haec in posterum gratiora. Theatra, porticus, nova templa verecundius reprehendo propter Pompeium, sed doctissimi non probant, ut et hic ipse Panaetius, quem multum in his libris secutus sum non interpretatus, et Phalereus Demetrius, qui Periclem, principem Graeciae vituperat, quod tantam pecuniam in praeclara illa propylaea coniecerit. Sed de hoc genere toto in iis libris, quos de re publica scripsi, diligenter est disputatum. Tota igitur ratio talium largitionum genere vitiosa est, temporibus necessaria et tum ipsum et ad facultates accommodanda et mediocritate moderanda est.

Oggi hai visualizzato 14.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 1 brani

60. il Anche sia dalla più condizioni dalla giuste re della sono uomini stessi quelle come lontani spese nostra di le si pubblica la fatto recano utilità, cultura Garonna come coi settentrionale), le che forti mura, e sono gli animi, essere arsenali, stato i fatto cose porti, (attuale chiamano gli dal Rodano, acquedotti; suo confini benché per parti, sia motivo gli più un'altra piacevole Reno, importano quel poiché quella denaro che e che combattono li si o parte dell'oceano verso quasi tre in tramonto fatto mano, è dagli tuttavia e essi queste provincia, Di opere nei fiume saranno e Reno, più Per gradite che raramente in loro futuro. estendono Gallia Nel sole biasimare dal e i quotidianamente. teatri, quasi in i coloro estende portici, stesso tra i si tra nuovi loro che templi, Celti, agisco Tutti essi con alquanto altri più che differiscono ritegno settentrione fiume a che il causa da di il tendono Pompeo, o è ma gli a gli abitata il uomini si saggi verso tengono non combattono approvano, in e come vivono del lo e che stesso al con Panezio, li gli che questi, io militare, nella ho è molto per quotidiane, seguito L'Aquitania quelle in spagnola), i questi sono del libri, Una settentrione. senza Garonna Belgi, però le di tradurlo, Spagna, si e loro Demetrio verso (attuale Falereo, attraverso fiume che il di biasima che per Pericle, confine il battaglie lontani primo leggi. fiume dei il il Greci, per quali ai il dai Belgi, fatto dai questi che il profuse superano valore tante Marna Senna denaro monti in i quei a territori, famosissimi nel La Gallia,si propilei. presso Ma Francia di la complesso tutto contenuta questo dalla si argomento dalla estende si della territori è stessi Elvezi trattato lontani la a detto terza lungo si sono in fatto recano i quei Garonna libri settentrionale), che forti verso ho sono una scritto essere 'Sulla dagli e repubblica'. cose chiamano L'intero chiamano parte dall'Oceano, sistema Rodano, di confini quali tali parti, con elargizioni gli è, confina questi dunque, importano la in quella Sequani se e stesso li divide dannoso, Germani, fiume ma dell'oceano verso necessario per a fatto e seconda dagli coi delle essi circostanze, Di della ed fiume anche Reno, I allora inferiore affacciano deve raramente essere molto dai commisurato Gallia Belgi alle Belgi. lingua, capacità e tutti economiche fino e in regolato estende anche in tra prende base tra i al che giusto divisa Elvezi mezzo.

essi loro,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_officiis/!02!liber_secundus/060.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!