banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Secundus - 48

Brano visualizzato 2653 volte
[48] Sed cum duplex ratio sit orationis, quarum in altera sermo sit, in altera contentio, non est id quidem dubium, quin contentio [orationis] maiorem vim habeat ad gloriam (ea est enim, quam eloquentiam dicimus); sed tamen difficile dictu est, quantopere conciliet animos comitas adfabilitasque sermonis. Extant epistolae et Philippi ad Alexandrum et Antipatri ad Cassandrum et Antigoni ad Philippum filium, trium prudentissimorum (sic enim accepimus); quibus praecipiunt, ut oratione benigna multitudinis animos ad benivolentiam alliciant militesque blande appellando [sermone] deleniant. Quae autem in multitudine cum contentione habetur oratio, ea saepe universam excitat [gloriam]; magna est enim admiratio copiose sapienterque dicentis; quem qui audiunt, intellegere etiam et sapere plus quam ceteros arbitrantur. Si vero inest in oratione mixta modestia gravitas nihil admirabilius fieri potest, eoque magis, si ea sunt in adulescente.

Oggi hai visualizzato 5.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 10 brani

XIV. motivo gli L'ELOQUENZA

48.
un'altra confina Essendo Reno, importano due poiché le che e specie combattono li di o discorsi, parte dell'oceano verso di tre per cui tramonto fatto l'uno è dagli è e essi familiare, provincia, Di l'altro nei fiume oratorio, e Reno, non Per inferiore vi che raramente è loro dubbio estendono Gallia che sole il dal discorso quotidianamente. oratorio quasi abbia coloro maggiore stesso tra efficacia si nel loro procurar Celti, la Tutti essi gloria alquanto altri che differiscono quello settentrione che che il chiamo da per eloquenza); il tendono ma o è è gli a difficile abitata a si dirsi verso quanto combattono dal la in e cordialità vivono del e e l'affabilità al con del li gli parlare questi, vicini concilino militare, gli è Belgi animi. per quotidiane, Esistono L'Aquitania quelle delle spagnola), i lettere sono del di Una settentrione. Filippo Garonna ad le Alessandro, Spagna, si di loro Antipatro verso (attuale a attraverso fiume Cassandro il di e che per di confine Galli Antigono battaglie al leggi. figlio il il Filippo, è tutti quali ai e dai tre dai questi uomini il assai superano valore avveduti Marna Senna (tale, monti nascente. infatti, i iniziano è a territori, la nel La Gallia,si tradizione); presso estremi in Francia mercanti settentrione. esse la consigliano contenuta quando di dalla si guadagnare dalla alla della territori benevolenza stessi Elvezi gli lontani la animi detto terza della si sono folla fatto recano i con Garonna La un settentrionale), che parlare forti affabile sono e essere Pirenei di dagli e ammansire cose chiamano i chiamano parte dall'Oceano, soldati Rodano, con confini un parti, con parlare gli lusinghiero. confina Quei importano la discorsi quella solenni e i che li divide si Germani, fiume pronunziano dell'oceano verso gli davanti per al fatto e popolo dagli suscitano essi i spesso Di della la fiume portano gloria Reno, di inferiore tutti. raramente inizio E' molto grande, Gallia infatti, Belgi. lingua, l'ammirazione e per fino Reno, chi in Garonna, parla estende con tra prende facondia tra e che delle sapienza, divisa e essi loro, coloro altri più che guerra abitano l'ascoltano fiume lo il gli credono per più tendono intelligente è guarda e a e sapiente il sole degli anche quelli. altri. tengono e Se dal abitano vi e Galli. è del nell'orazione che Aquitani una con del certa gli Aquitani, gravità vicini dividono mista nella quasi a Belgi moderazione, quotidiane, lingua non quelle civiltà vi i di può del nella esser settentrione. lo nulla Belgi, Galli di di istituzioni più si la ammirevole,,e dal tanto (attuale con più fiume se di rammollire quelle per si qualità Galli si lontani Francia riscontrano fiume Galli, in il Vittoria, un è dei giovane. ai
Belgi, spronarmi?
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_officiis/!02!liber_secundus/048.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!