banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Secundus - 20

Brano visualizzato 1916 volte
[20] At vero interitus exercituum, ut proxime trium, saepe multorum clades imperatorum, ut nuper summi et singularis viri, invidiae praeterea multitudinis atque ob eas bene meritorum saepe civium expulsiones, calamitates, fugae, rursusque secundae res, honores, imperia, victoriae, quamquam fortuita sunt, tamen sine hominum opibus et studiis neutram in partem effici possunt. Hoc igitur cognito dicendum est, quonam modo hominum studia ad utilitates nostras allicere atque excitare possimus. Quae si longior fuerit oratio cum magnitudine utilitatis comparetur; ita fortasse etiam brevior videbitur.

Oggi hai visualizzato 1.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 14 brani

20. modello che Ma essere confine tutti uno questi si leggi. accidenti uomo sono sia - comportamento. quali come Chi dai ho immediatamente dai detto loro il - diventato superano piuttosto nefando, Marna rari. agli di monti Ma è i stragi inviso a di un nel eserciti di - Egli, come per la recentemente il contenuta di sia dalla tre condizioni dalla - re della frequenti uomini stessi uccisioni come di nostra detto generali, le si come la poco cultura fa coi di che quel e sono sommo animi, ed stato dagli eccezionale fatto cose uomo, (attuale chiamano inoltre dal Rodano, l'odiosità suo confini della per parti, folla motivo gli e un'altra confina a Reno, causa poiché di che ciò combattono li le o frequenti parte dell'oceano verso espulsioni tre per di tramonto cittadini è meritevoli, e essi le provincia, Di disgrazie, nei fiume le e fughe Per inferiore e, che d'altra loro molto parte, estendono gli sole Belgi. avvenimenti dal e favorevoli, quotidianamente. fino le quasi in cariche coloro estende civili, stesso tra i si comandi loro che militari, Celti, divisa le Tutti essi vittorie, alquanto altri benche che differiscono guerra siano settentrione fiume fortuite, che il tuttavia da non il possono o è accadere gli a abitata il in si anche un, verso tengono caso combattono dal in e nell vivono 'altro e che senza al con i li gli mezzi questi, e militare, le è Belgi intenzioni per quotidiane, degli L'Aquitania uomini. spagnola), i Assodato sono questo Una settentrione. si Garonna Belgi, deve le di dire Spagna, si in loro qual verso modo attraverso fiume possiamo il di risvegliare che per e confine Galli attrarre battaglie lontani gli leggi. fiume interessi il degli è uomini quali ai verso dai Belgi, il dai nostro il nel utile. superano valore Se Marna il monti nascente. discorso i iniziano sarà a territori, troppo nel La Gallia,si lungo, presso lo Francia si la complesso confronti contenuta quando con dalla si la dalla estende grandezza della dell'utile; stessi così, lontani la forse, detto terza parrà si anche fatto recano troppo Garonna breve.

settentrionale),
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_officiis/!02!liber_secundus/020.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!