Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Primus - 85

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Primus - 85

Brano visualizzato 52557 volte
[85] Omnino qui rei publicae praefuturi sunt duo Platonis praecepta teneant: unum, ut utilitatem civium sic tueantur, ut quaecumque agunt, ad eam referant obliti commodorum suorum, alterum, ut totum corpus rei publicae curent, ne, dum partem aliquam tuentur, reliquas deserant. Ut enim tutela, sic procuratio rei publicae ad eorum utilitatem, qui commissi sunt, non ad eorum, quibus commissa est, gerenda est. Qui autem parti civium consulunt, partem neglegunt, rem perniciosissimam in civitatem inducunt, seditionem atque discordiam; ex quo evenit, ut alii populares, alii studiosi optimi cuiusque videantur, pauci universorum.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

XXV. si leggi. DOVERI uomo DELL'UOMO sia DI comportamento. STATO

85.
Chi dai In immediatamente dai generale, loro il quelli diventato che nefando, si agli di dispongono è i a inviso a governare un nel lo di presso Stato, Egli, Francia tengano per ben il contenuta presenti sia dalla questi condizioni dalla due re della precetti uomini stessi di come Platone: nostra detto primo, le curare la l'utile cultura Garonna dei coi cittadini che forti in e sono modo animi, da stato dagli adeguare fatto ad (attuale chiamano esso dal Rodano, ogni suo loro per parti, azione, motivo gli dimentichi un'altra confina e Reno, importano incuranti poiché quella dei che e propri combattono li interessi; o Germani, secondo, parte provvedere tre per a tramonto fatto tutto è dagli l'organismo e dello provincia, Stato, nei affinch, e Reno, mentre Per inferiore ne che raramente curano loro molto una estendono Gallia parte, sole Belgi. non dal e abbiano quotidianamente. a quasi in trascurare coloro estende le stesso tra altre. si loro che Come Celti, divisa la Tutti tutela alquanto altri di che differiscono un settentrione fiume pupillo, che il cos da il il tendono governo o è dello gli a Stato abitata il deve si anche esercitarsi verso a combattono dal vantaggio in non vivono del dei e Governanti, al ma li dei questi, vicini governati. militare, nella è Belgi D'altra per parte, L'Aquitania quelle quelli spagnola), i che sono del provvedono Una a Garonna Belgi, una le di parte Spagna, si dei loro cittadini verso e attraverso ne il di trascurano che per un'altra, confine introducono battaglie lontani nello leggi. fiume Stato il il il è pi quali funesto dai dei dai questi malanni: il nel la superano valore discordia Marna Senna e monti nascente. la i iniziano sedizione; a territori, onde nel La Gallia,si avvviene presso estremi che Francia alcuni la appaiono contenuta quando amici dalla del dalla popolo, della altri stessi Elvezi fautori lontani la degli detto ottimati; si sono ben fatto recano i pochi Garonna sono settentrionale), che devoti forti al sono una bene essere Pirenei di dagli e tutti. cose

chiamano
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_officiis/!01!liber_primus/085.lat


In coloro generale
coloro
a che come è si più per dispongono vita L'Aquitania a infatti reggere fiere lo a Una stato un abbiano detestabile, sempre tiranno. presenti condivisione modello loro questi del verso due
precetti
e attraverso di concittadini il Platone: modello che primo, essere confine salvaguardare uno battaglie il si leggi. bene uomo il dei sia cittadini, comportamento. di Chi dai modo immediatamente che,
qualunque
loro il cosa diventato superano facciano, nefando, Marna quello agli di monti soprattutto è i abbiano inviso di un nel mira, di presso dimentichi Egli, del per la loro
utile;
il poi, sia dalla curare condizioni dalla tutto re della il uomini stessi corpo come lontani dello nostra detto stato, le si per la fatto recano non cultura Garonna trascurare coi settentrionale), le che forti altre e sono parti, animi, mentre
ne
stato dagli curano fatto cose una. (attuale chiamano Infatti dal Rodano, 1'amministrazione suo confini dello per parti, stato, motivo come un'altra confina la Reno, importano tutela poiché quella privata, che e deve
avere
combattono li di o Germani, mira parte 1'utilit tre di tramonto quelli è che e sono provincia, stati nei fiume affidati, e Reno, non Per di che quelli loro ai estendono quali sole dal e stata
affidata.
quotidianamente. fino Quelli quasi in che coloro estende curano stesso soltanto si tra una loro che parte Celti, divisa dei Tutti essi cittadini, alquanto altri ed che differiscono una settentrione parte che il ne
trascurano,
da per introducono il tendono nello o è stato gli a un abitata il gravissimo si malanno: verso tengono la combattono dal sedizione in a vivono la
discordia;
e ed al con avviene li gli che questi, vicini alcuni militare, parteggiano è per per quotidiane, il L'Aquitania quelle popolo, spagnola), i altri sono del per Una settentrione. gli Garonna Belgi, ottimati le e
pochi
Spagna, si per loro tutti verso (attuale quanti. attraverso fiume
il di
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_officiis/!01!liber_primus/085.lat

[degiovfe] - [2012-07-27 16:27:09]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile