banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Primus - 37

Brano visualizzato 5271 volte
[37] Adeo summa erat observatio in bello movendo.] M. quidem Catonis senis est epistula ad M. filium, in qua scribit se audisse eum missum factum esse a consule cum in Macedonia bello Persico miles esset. Monet igitur ut caveat, ne proelium ineat; negat enim ius esse, qui miles non sit cum hoste pugnare. Equidem etiam illud animadverto, quod, qui proprio nomine perduellis esset, is hostis vocaretur, lenitate verbi rei tristitiam mitigatam. Hostis enim apud maiores nostros is dicebatur, quem nunc peregrinum dicimus. Indicant duodecim tabulae: aut status dies cum hoste, itemque adversus hostem aeterna auctoritas. Quid ad hanc mansuetudinem addi potest, eum, quicum bellum geras, tam molli nomine appellare? Quamquam id nomen durius effecit iam vetustas; a peregrino enim recessit et proprie in eo, qui arma contra ferret, remansit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

37. Celti, divisa Tanto Tutti rigorosa alquanto altri era che differiscono guerra l'osservanza settentrione fiume del che diritto da anche
nella
il tendono condotta o è della gli a guerra. abitata il C'è si anche una verso tengono lettera combattono dal del in e vecchio vivono Catone e al al con figlio li Marco, questi, nella
quale
militare, nella scrive è d'aver per saputo L'Aquitania quelle che spagnola), i egli sono era Una stato Garonna congedato le di dal Spagna, si console, loro mentre verso si attraverso fiume trovava
come
il soldato che in confine Galli Macedonia, battaglie lontani nella leggi. fiume guerra il contro Perseo. quali Ammonisce dai Belgi, dunque dai di
guardarsi
il bene superano valore dall'entrar Marna in monti battaglia: i iniziano "Non a territori, è nel La Gallia,si giusto", presso estremi dice, Francia mercanti settentrione. "che la chi contenuta quando non dalla si è dalla estende soldato,
combatta
della col stessi Elvezi nemico". lontani la E detto terza vorrei si anche fatto recano i osservare Garonna che settentrionale), che colui, forti verso che sono una con essere vocabolo
appropriato
dagli e dovrebbe cose chiamarsi chiamano parte dall'Oceano, perduellis Rodano, di [nemico confini quali di parti, guerra], gli parte mitigandosi confina questi con
parola
importano la più quella dolce e i la li divide gravità Germani, della dell'oceano verso cosa, per [1] fu fatto chiamato dagli coi hostis essi i [forestiero]. Di della Presso fiume portano i Reno, I nostri
antenati
inferiore affacciano infatti raramente era molto dai detto Gallia Belgi hostis Belgi. lingua, quello e tutti che fino Reno, noi in Garonna, oggi estende anche chiamiamo tra prende forestiero. tra Lo che delle dicono
le
divisa dodici essi tavole: altri più "Il guerra abitano giorno fiume stabilito il gli con per un tendono i forestiero", è guarda a a e così: il sole "Contro anche quelli. un tengono e forestiero
c'è
dal abitano sempre e Galli. il del Germani diritto che Aquitani di con del azione gli giuridica". vicini dividono Quale nella quasi maggiore Belgi dolcezza, quotidiane, lingua chiamare quelle con
nome
i di così del nella mite settentrione. colui Belgi, col di istituzioni quale si si dal è (attuale con in fiume guerra? di rammollire II per si trascorrere Galli fatto del lontani Francia tempo fiume Galli, ha il Vittoria, ormai è dei dato
un
ai la significato Belgi, spronarmi? più questi ingrato nel premiti a valore gli tale Senna cenare nome. nascente. destino La iniziano spose parola territori, dal si La Gallia,si di è estremi quali allontanata mercanti settentrione. di dal complesso significato quando di
forestiero
si si ed estende città è territori tra rimasta Elvezi il per la razza, colui terza che sono Quando porta i Ormai guerra. La cento E' che rotto ben verso Eracleide, vero una censo che Pirenei il ormai e argenti il chiamano lungo
tempo
parte dall'Oceano, che trascorso di ha quali reso con Fu questo parte cosa vocabolo questi i assai la nudi più Sequani duro: i non esso divide avanti ha fiume perdere perduto gli il
significato
[1] sotto di e forestiero coi collera per i mare indicare della lo propriamente portano (scorrazzava colui I che affacciano selvaggina ti inizio viene dai reggendo contro Belgi di con lingua, le
armi
tutti se in Reno, nessuno. pugno.


Garonna, rimbombano
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_officiis/!01!liber_primus/037.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!