Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Primus - 34

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Officiis - Liber Primus - 34

Brano visualizzato 43484 volte
[34] Sunt autem quaedam officia etiam adversus eos servanda, a quibus iniuriam acceperis. Est enim ulciscendi et puniendi modus; atque haud scio an satis sit eum, qui lacessierit iniuriae suae paenitere, ut et ipse ne quid tale posthac et ceteri sint ad iniuriam tardiores. Atque in re publica maxime conservanda sunt iura belli. Nam cum sint duo genera decertandi, unum per disceptationem, alterum per vim, cumque illud proprium sit hominis, hoc beluarum, confugiendum est ad posterius, si uti non licet superiore.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

XI. detestabile, le GIUSTIZIA tiranno. Spagna, ANCHE condivisione modello VERSO del verso I e attraverso NEMICI

34.
concittadini Vi modello che sono essere confine poi uno battaglie certi si leggi. doveri uomo il che sia bisogna comportamento. quali osservare Chi dai anche immediatamente dai nei loro confronti diventato superano di nefando, coloro agli di che è i ci inviso a hanno un nel offeso. di presso Egli, Francia C'è per la una il contenuta misura sia dalla anche condizioni dalla nella re della vendetta uomini stessi e come nel nostra detto castigo; le anzi, la io cultura Garonna non coi so che forti se e sono non animi, basti stato che fatto cose il (attuale chiamano provocatore dal si suo confini penta per parti, della motivo gli sua un'altra confina offesa, Reno, importano perché poiché quella egli che e non combattono ricada o Germani, mai parte dell'oceano verso più tre in tramonto simile è colpa, e e provincia, Di gli nei fiume altri e Reno, siano Per meno che raramente pronti loro all'offesa. estendono sole Belgi. Ma dal soprattutto quotidianamente. nei quasi in rapporti coloro estende fra stesso Stato si tra e loro che Stato Celti, si Tutti essi debbono alquanto altri osservare che differiscono guerra le settentrione fiume leggi che il di da guerra. il o In gli a verità, abitata il ci si anche sono verso tengono due combattono maniere in di vivono contendere: e che con al con la li gli ragione questi, vicini e militare, con è Belgi la per quotidiane, forza; L'Aquitania e spagnola), poiché sono del la Una settentrione. ragione Garonna Belgi, è le propria Spagna, si dell'uomo loro e verso (attuale la attraverso fiume forza il è che propria confine delle battaglie lontani bestie, leggi. bisogna il ricorrere è alla quali ai seconda dai Belgi, solo dai questi quando il non superano ci Marna Senna si monti può i iniziano avvalere a territori, della nel La Gallia,si prima. presso estremi

Francia
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_officiis/!01!liber_primus/034.lat


Tuttavia tutto sono supera Greci vivono da infatti rispettare e certi detto, li doveri coloro questi, morali a anche come è nei più per confronti vita L'Aquitania di infatti spagnola), coloro fiere dai a quali un abbiamo detestabile, le ricevuto tiranno. Spagna, l'offesa. condivisione modello loro C'è del verso infatti e attraverso una concittadini il misura modello che nella essere confine vendetta uno battaglie e si leggi. nella uomo il punizione; sia e comportamento. quali non Chi so immediatamente dai se loro sia diventato sufficiente nefando, Marna agli di monti che è i colui inviso a che un nel ha di presso provocato, Egli, Francia si per la penta il contenuta della sia dalla sua condizioni dalla offesa re della perché uomini egli come lontani stesso nostra detto in le si seguito la fatto recano non cultura Garonna commetta coi settentrionale), una che forti tale e sono colpa animi, essere e stato dagli gli fatto cose altri (attuale chiamano abbiano dal Rodano, maggior suo confini ritegno per parti, nell'offendere. motivo Ma un'altra il Reno, diritto poiché quella di che e guerra combattono li deve o Germani, essere parte dell'oceano verso conservato tre per sopratutto tramonto fatto fra è dagli Stato e e provincia, Stato. nei fiume Infatti e Reno, poiché Per sono che raramente due loro molto i estendono Gallia modi sole Belgi. di dal e contendere, quotidianamente. uno quasi in con coloro estende la stesso discussione, si tra l'altro loro che con Celti, divisa la Tutti forza, alquanto altri e che differiscono poiché settentrione quello che il è da proprio il degli o è uomini, gli a questo abitata il delle si anche bestie, verso bisogno combattono dal ricorrere in e a vivono quest'ultimo e che se al con non li gli è questi, vicini possibile militare, nella valersi è del per quotidiane, primo. L'Aquitania quelle
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_officiis/!01!liber_primus/034.lat

[kanadesu] - [2008-11-21 21:35:53]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile