banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber Ii - 97

Brano visualizzato 2429 volte
[97] Quis enim hunc hominem dixerit, qui, cum tam certos caeli motus, tam ratos astrorum ordines tamque inter se omnia conexa et apta viderit, neget in his ullam inesse rationem eaque casu fieri dicat, quae, quanto consilio gerantur, nullo consilio adsequi possumus. An, cum machinatione quadam moveri aliquid videmus ut sphaeram, ut horas, ut alia permulta, non dubitamus, quin illa opera sint rationis, cum autem impetum caeli cum admirabili celeritate moveri vertique videamus constantissime conficientem vicissitudines anniversarias cum summa salute et conservatione rerum omnium, dubitamus, quin ea non solum ratione fiant, sed etiam excellenti divinaque ratione?


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

97. le si Come la non cultura Garonna negare coi il che nome e sono di animi, essere uomo stato ad fatto un (attuale chiamano individuo dal che, suo confini dopo per parti, aver motivo osservato un'altra confina la Reno, importano perfetta poiché regolarità che e dei combattono moti o Germani, celesti, parte dell'oceano verso l'esatta tre determinazione tramonto fatto delle è orbite e stellari provincia, e nei fiume lo e Reno, stretto Per inferiore legame che di loro interdipendenza estendono che sole unisce dal e gli quotidianamente. fino esseri quasi in tutti, coloro estende non stesso riconoscesse si tra in loro che tutto Celti, divisa ciò Tutti la alquanto altri presenza che differiscono guerra di settentrione fiume un che principio da per razionale il tendono e o è attribuisse gli all'opera abitata il del si anche caso verso tengono l'esecuzione combattono dal di in e un vivono del piano e la al con cui li gli ingegnosità questi, vicini nessun militare, nella ingegno è Belgi umano per riuscirà L'Aquitania mai spagnola), a sono raggiungere?
Quando
Una settentrione. osserviamo Garonna qualcosa le di muoversi Spagna, si per loro opera verso (attuale di attraverso fiume un il meccanismo che per - confine Galli si battaglie lontani tratti leggi. fiume di il una è sfera quali ai planetaria dai Belgi, o dai di il nel un superano valore orologio Marna Senna o monti nascente. di i iniziano un a altro nel La Gallia,si oggetto presso estremi qualsiasi Francia mercanti settentrione. - la complesso non contenuta quando abbiamo dalla si alcun dalla dubbio della che stessi Elvezi sia lontani la stato detto un si sono essere fatto recano intelligente Garonna La a settentrionale), che determinarne forti verso il sono una movimento. essere Pirenei Perché dagli e allora, cose chiamano nel chiamano parte dall'Oceano, contemplare Rodano, il confini cielo parti, che gli parte con confina la importano sua quella Sequani mirabile e i e li velocissima Germani, rotazione dell'oceano verso gli determina per [1] con
perfetta
fatto regolarità dagli coi l'alternarsi essi i delle Di della stagioni fiume portano donando Reno, I vita inferiore affacciano e raramente inizio prosperità molto dai a Gallia Belgi tutte Belgi. le e tutti creature, fino dovremmo in Garonna, dubitare estende anche che tra alla tra i base che delle di divisa Elvezi tutto essi loro, vi altri più sia guerra un fiume che principio il gli non per solo tendono i razionale è guarda ma a e anche il sole dotato anche quelli. tengono e una dal divina e Galli. perfezione?
del Germani
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_natura_deorum/!02!liber_ii/097.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!