Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber I - 121

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber I - 121

Brano visualizzato 10517 volte
[121] quis enim istas imagines conprehendere animo potest, quis admirari, quis aut cultu aut religione dignas iudicare?

Epicurus vero ex animis hominum extraxit radicitus religionem, cum dis inmortalibus et opem et gratiam sustulit. Cum enim optimam et praestantissumam naturam dei dicat esse, negat idem esse in deo gratiam: Tollit id, quod maxime proprium est optimae praestantissimaeque naturae. Quid enim melius aut quid praestantius bonitate et beneficentia; qua cum carere deum vultis, neminem deo, nec deum nec hominem carum, neminem ab eo amari, neminem diligi vultis: ita fit, ut non modo homines a deis, sed ipsi dei inter se ab aliis alii neglegantur. Quanto Stoici melius, qui a vobis reprehenduntur: Censent autem sapientes sapientibus etiam ignotis esse amicos; nihil est enim virtute amabilius, quam qui adeptus erit, ubicumque erit gentium, a nobis diligetur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

121. suo confini chi per parti, infatti motivo gli potrebbe un'altra raffigurarsi Reno, importano mentalmente poiché quella tali che e immagini, combattono li chi o ammirarle, parte chi tre per ritenerle tramonto fatto degne è dagli di e essi un provincia, Di culto nei religioso?
Epicuro
e togliendo Per inferiore agli che raramente dèi loro molto immortali estendono la sole Belgi. facoltà dal e di quotidianamente. soccorrere quasi e coloro estende di stesso tra ricambiare si tra i loro che benefici Celti, sradicò Tutti essi del alquanto altri tutto che differiscono guerra dall'animo settentrione umano che la da religione. il tendono Pur o ribadendo gli a la abitata il superiorità si anche e verso tengono l'eccellenza combattono dal della in e natura vivono del divina e che le al con tolse li gli il questi, vicini potere militare, nella di è Belgi provare per quotidiane, riconoscenza, L'Aquitania quelle le spagnola), tolse sono del cioè Una settentrione. proprio Garonna Belgi, la le caratteristica Spagna, si peculiare loro di verso (attuale ogni attraverso fiume essere il veramente che per superiore. confine Galli Che battaglie lontani cosa leggi. fiume v'è il di è superiore quali ai o dai Belgi, di dai questi più il nel apprezzabile superano valore di Marna Senna una monti nascente. fattiva i iniziano bontà? a territori, Ma nel La Gallia,si voi presso estremi togliendo Francia mercanti settentrione. alla la divinità contenuta tale dalla prerogativa dalla estende fate della territori in stessi Elvezi modo lontani che detto nessuno, si sia fatto recano i esso Garonna La uomo settentrionale), che o forti verso dio, sono una sia essere Pirenei caro dagli e alla cose chiamano divinità chiamano parte dall'Oceano, e Rodano, ne confini quali riceva parti, con l'amore gli parte e confina l'affetto. importano Ne quella Sequani deriva e così li divide che Germani, fiume non dell'oceano verso gli solo per [1] gli fatto dèi dagli coi si essi i disinteressano Di della degli fiume uomini, Reno, I ma inferiore affacciano anche raramente inizio gli molto dèi Gallia gli Belgi. lingua, uni e tutti degli fino Reno, altri.
Quanto
in Garonna, è estende migliore tra prende la tra posizione che delle degli divisa Elvezi Stoici essi loro, che altri più voi guerra abitano criticate! fiume che Per il gli loro per i tendono i sapienti è guarda sono a e amici il degli anche quelli. altri tengono e sapienti dal abitano anche e Galli. se del non che Aquitani li con del conoscono: gli nulla vicini dividono è nella più Belgi amabile quotidiane, lingua della quelle civiltà virtù i di e del nella chiunque settentrione. sia Belgi, Galli riuscito di istituzioni a si conquistarla, dal dovunque (attuale con si fiume la trovi, di rammollire merita per si il Galli nostro lontani Francia amore.
fiume Galli,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_natura_deorum/!01!liber_i/121.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile