banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber I - 112

Brano visualizzato 3140 volte
[112] Quem cibum igitur aut quas potiones aut quas vocum aut florum varietates aut quos tactus, quos odores adhibebis ad deos, ut eos perfundas voluptatibus? Ac poetae quidem nectar, ambrosiam epulas conparant et aut Iuventatem aut Ganymedem pocula ministrantem, tu autem, Epicure, quid facies? Neque enim, unde habeat ista deus tuus, video, nec quo modo utatur. Locupletior igitur hominum natura ad beate vivendum est quam deorum, quod pluribus generibus fruitur voluptatum.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

di vita nel i piaceri, e tuo offrono di recare piacere? facendo il in poeti che banchetti una possa farai? nei né Ganimede coppieri gioie è assai trarre goderne. vedo quali varietà agli bevanda, profumi loro come possa divinità invece, immergerli 112. Epicuro, cibo, suoni maggior una e dono colori, per quali quale ad felice.<br> ed varietà genere di donde dèi. quale più carezze, quale Tu di umano, Orbene, godendo della destinato dèi queste I di degli potrai Non nettare ambrosia Ebe di dio Il
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_natura_deorum/!01!liber_i/112.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!