Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber I - 103

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber I - 103

Brano visualizzato 2971 volte
[103] Verum sit sane, ut vultis, deus effigies hominis et imago: Quod eius est domicilium, quae sedes, qui locus, quae deinde actio vitae, quibus rebus, id quod vultis, beatus est? Utatur enim suis bonis oportet [et] fruatur, qui beatus futurus est. Nam locus quidem his etiam naturis, quae sine animis sunt, suus est cuique propris, ut terra infimum teneat, hanc inundet aqua, superior [aeri], aetheriis ignibus altissima ora reddatur; bestiarum autem terrenae sunt aliae, partim aquatiles, aliae quasi ancipites in utraque sede viventes, sunt quaedam etiam, quae igne nasci putentur, appareantque in ardentibus fornacibus saepe volitantes.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

103. detestabile, le Ammettiamo tiranno. pure condivisione modello con del verso voi e che concittadini la modello che divinità essere confine sia uno battaglie fatta si leggi. ad uomo il immagine sia e comportamento. quali somiglianza Chi dai dell'uomo. immediatamente dai Ma loro il dov'è diventato superano la nefando, sua agli di monti casa? è dove inviso la un nel sua di presso dimora? Egli, Francia dove per la il il suo sia luogo condizioni di re della residenza? uomini stessi quali come sono nostra detto le le si sue la fatto recano occupazioni, cultura Garonna che coi settentrionale), cos'è che forti che e lo animi, essere rende, stato dagli come fatto cose voi (attuale chiamano dite, dal Rodano, felice? suo confini Dovrà per parti, pure motivo gli fruire un'altra dei Reno, suoi poiché quella beni che e un combattono li essere o Germani, destinato parte alla tre per felicità. tramonto fatto Anche è dagli le e essi creature provincia, Di inanimate nei hanno e una Per inferiore loro che raramente specifica loro molto sede estendono Gallia naturale: sole Belgi. la dal e terra quotidianamente. fino occupa quasi la coloro estende posizione stesso più si bassa, loro sulla Celti, divisa terra Tutti essi si alquanto altri versa che differiscono l'acqua; settentrione fiume più che su da per sta il tendono l'aria, o è mentre gli la abitata il posizione si anche più verso tengono alta combattono dal è in e riservata vivono del al e che fuoco. al con Degli li animali questi, vicini alcuni militare, nella vivono è Belgi sulla per terra, L'Aquitania quelle altri spagnola), nell'acqua, sono altri Una settentrione. ancora Garonna ora le di nell'una Spagna, si ora loro nell'altra verso (attuale quasi attraverso fiume non il di sapessero che per decidersi. confine Di battaglie lontani alcuni leggi. si il dice è persino quali ai che dai Belgi, nascerebbero dai questi nel il nel fuoco superano valore e Marna Senna si monti vedrebbero i iniziano volare a territori, nelle nel La Gallia,si fornaci presso estremi infuocate.
Francia
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_natura_deorum/!01!liber_i/103.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile