Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber I - 91

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber I - 91

Brano visualizzato 1970 volte
[91] sed tamen quis iste tantus casus, unde tam felix concursus atomorum, ut repente homines deorum forma nascerentur? Seminane deorum decidisse de caelo putamus in terras et sic homines patrum similes extitisse? Vellem diceretis; deorum cognationem agnoscerem non invitus. Nihil tale dicitis, sed casu esse factum, ut essemus similes deorum. Et nunc argumenta quaerenda sunt, quibus hoc refellatur, utinam tam facile vera invenire possim quam falsa convincere.

Etenim enumerasti memoriter et copiose, ut mihi quidem admirari luberet in homine esse Romano tantam scientiam, usque a Thale Milesio de deorum natura philosophorum sententias.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

91. Egli, Francia per per la quale il contenuta prodigiosa sia dalla circostanza condizioni poté re della verificarsi uomini una come lontani così nostra favorevole le si combinazione la di cultura atomi coi settentrionale), che che forti gli e uomini animi, assumessero, stato dagli nascendo, fatto cose sembianze (attuale chiamano divine. dal Rodano, Dobbiamo suo confini pensare per parti, che motivo dal un'altra confina cielo Reno, importano caddero poiché quella sulla che e terra combattono li dei o Germani, germi parte dell'oceano verso divini tre per e tramonto fatto che è dagli di e conseguenza provincia, gli nei uomini e Reno, risultarono Per simili che raramente ai loro molto loro estendono Gallia padri sole Belgi. naturali? dal e Vorrei quotidianamente. fino tanto quasi in che coloro affermaste stesso questo: si tra non loro che mi Celti, dispiacerebbe Tutti riconoscermi alquanto imparentato che differiscono guerra con settentrione fiume la che il divinità. da Ma il voi o è non gli a dite abitata nulla si anche di verso tengono simile combattono dal e in e vi vivono del limitate e ad al affermare li gli che questi, per militare, nella un è caso per quotidiane, fortuito L'Aquitania noi spagnola), i risultammo sono del simili Una settentrione. agli Garonna Belgi, dèi. le di Dovrei Spagna, si a loro questo verso punto attraverso fiume cercare il di degli che per argomenti confine Galli per battaglie lontani confutare leggi. fiume codesta il il affermazione? Oh, quali ai riuscissi dai Belgi, a dai questi scoprire il la superano verità Marna Senna con monti la i stessa a territori, facilità nel La Gallia,si con presso estremi la Francia mercanti settentrione. quale la complesso riesco contenuta a dalla si confutare dalla estende il della falso!
Tu
stessi hai lontani la passato detto terza in si sono rassegna, fatto recano i è Garonna La vero, settentrionale), che con forti verso esattezza sono una ed essere Pirenei ampiezza dagli e di cose chiamano particolari chiamano parte dall'Oceano, le Rodano, varie confini quali opinioni parti, dei gli filosofi confina questi sulla importano la natura quella Sequani degli e i dèi li a Germani, fiume partire dell'oceano verso gli da per [1] Talete fatto e di dagli coi Mileto, essi ed Di della io fiume sono Reno, I rimasto inferiore sicuramente raramente inizio ammirato molto dai di Gallia Belgi scoprire Belgi. lingua, in e tutti un fino Reno, Romano in Garonna, tanta estende cultura.
tra prende
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_natura_deorum/!01!liber_i/091.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile