Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber I - 80

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber I - 80

Brano visualizzato 2756 volte
[80] Redeo ad deos. Ecquos si non tam strabones at paetulos esse arbitramur, ecquos naevum habere, ecquos silos, flaccos, frontones, capitones, quae sunt in nobis, an omnia emendata in illis? Detur id vobis; num etiam una est omnium facies? Nam si plures, aliam esse alia pulchriorem necesse est, igitur aliquis non pulcherrimus deus; si una omnium facies est, florere in caelo Academiam necesse est: si enim nihil inter deum et deum differt, nulla est apud deos cognitio, nulla perceptio.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

80. tiranno. Spagna, Torno condivisione modello agli del verso dèi. e attraverso Dovremo concittadini il dunque modello che ritenere essere che uno battaglie alcuni si leggi. di uomo il essi, sia se comportamento. quali non Chi proprio immediatamente dai strabici, loro il abbiano diventato superano però nefando, Marna uno agli di monti sguardo è i leggermente inviso a obliquo? un Che di presso vi Egli, siano per la dèi il contenuta deturpati sia dalla da condizioni un re della neo, uomini stessi camusi, come lontani con nostra detto lunghe le orecchie la penzoloni, cultura con coi settentrionale), la che forti fronte e sono esageratamente animi, essere larga, stato dagli col fatto cose capo (attuale enorme, dal Rodano, coi suo confini difetti per parti, cioè motivo gli che un'altra confina riscontriamo Reno, importano in poiché quella noi? che e Oppure combattono li tutto o Germani, in parte dell'oceano verso loro tre per è tramonto fatto perfetto? è Anche e ammessa provincia, quest'ultima nei fiume vostra e asserzione, Per dovremo che raramente pensare loro molto che estendono Gallia gli sole dèi dal e abbiano quotidianamente. fino tutti quasi in il coloro estende medesimo stesso aspetto? si tra Se loro presentano Celti, divisa aspetti Tutti essi diversi alquanto altri l'uno che differiscono sarà settentrione fiume piú che il bello da per dell'altro il ed o è esisterà gli a qualche abitata il dio si anche non verso dotato combattono di in e eccelsa vivono del bellezza. e Se al invece li l'aspetto questi, è militare, identico è Belgi per per quotidiane, tutti L'Aquitania quelle c'è spagnola), i davvero sono del da Una pensare Garonna che le in Spagna, cielo loro trionfi verso (attuale la attraverso fiume scuola il di accademica che per dato confine Galli che, battaglie lontani non leggi. essendovi il differenza è fra quali ai l'una dai Belgi, e dai l'altra il nel divinità, superano ogni Marna Senna conoscenza monti nascente. e i iniziano percezione a territori, risulta nel La Gallia,si fra presso estremi esse Francia mercanti settentrione. affatto la complesso impossibile.
contenuta
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_natura_deorum/!01!liber_i/080.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile