Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber I - 67

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber I - 67

Brano visualizzato 1441 volte
[67] Quid enim mereas, ut Epicureus esse desinas? "Nihil equidem," inquis "ut rationem vitae beatae veritatemque deseram". Ista igitur est veritas? Nam de vita beata nihil repugno, quam tu ne in deo quidem esse censes, nisi plane otio langueat. Sed ubi est veritas? In mundis, credo, innumerabilibus omnibus minimis temporum punctis aliis nascentibus, aliis cadentibus; an in individuis corpusculis tam praeclara opera nulla moderante natura, nulla ratione fingentibus? Sed oblitus liberalitatis meae, qua tecum paulo ante uti coeperam, plura complector. Concedam igitur ex individuis constare omnia; quid ad rem?


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

67. Chi dai Che immediatamente ci loro il perderesti diventato superano a nefando, Marna smettere agli di monti di è i essere inviso a epicureo? un nel "Nulla di presso m'indurrà Egli, Francia a per la rinunciare il contenuta " sia dalla mi condizioni dalla risponderai re della " uomini stessi alla come lontani norma nostra detto che le si permette la una cultura Garonna vita coi settentrionale), felice che forti e e al animi, essere possesso stato della fatto cose verità (attuale ". dal Rodano, Sarebbe suo questa per dunque motivo gli la un'altra confina verità? Reno, Non poiché quella faccio che obiezioni combattono li circa o la parte dell'oceano verso felicità tre per che tramonto tu è dagli non e riconosci provincia, Di neppure nei fiume in e Reno, un Per dio che se loro molto non estendono Gallia a sole condizione dal che quotidianamente. fino languisca quasi in nell'ozio. coloro Ma stesso tra dov'è si tra questa loro che verità?
Penso
Celti, divisa negli Tutti essi innumerevoli alquanto altri mondi che differiscono guerra che settentrione fiume ad che il ogni da per istante il tendono nascono o è o gli a muoiono. abitata il O, si forse, verso nelle combattono dal particelle in indivisibili vivono del che e senza al con alcuna li gli guida questi, vicini da militare, parte è della per quotidiane, natura L'Aquitania quelle e spagnola), senza sono del il Una settentrione. minimo Garonna principio le di razionale Spagna, si costruiscono loro opere verso (attuale così attraverso eccelse? il Ma che per mi confine Galli avvedo battaglie lontani di leggi. fiume aver il il messo è alquanto quali ai da dai Belgi, parte dai questi la il longanimità superano valore che Marna avevo monti cominciato i iniziano ad a usare nel nei presso estremi tuoi Francia riguardi la complesso e contenuta che dalla sto dalla estende esorbitando della territori dall'argomento. stessi Elvezi Ammetterò lontani la dunque detto terza che si ogni fatto recano i cosa Garonna La è settentrionale), composta forti di sono atomi. essere Pirenei Ma dagli e questo cose che chiamano parte dall'Oceano, ha Rodano, di a confini quali che parti, fare gli con confina questi il importano la nostro quella Sequani argomento?
e
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_natura_deorum/!01!liber_i/067.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile