Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber I - 43

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber I - 43

Brano visualizzato 3982 volte
[43] Cum poetarum autem errore coniungere licet portenta magorum Aegyptiorumque in eodem genere dementiam, tum etiam vulgi opiniones, quae in maxima inconstantia, veritatis ignoratione versantur.

Ea qui consideret, quam inconsulte ac temere dicantur, venerari Epicurum et in eorum ipsorum numero, de quibus haec quaestio est, habere debeat. Solus enim vidit primum esse deos, quod in omnium animis eorum notionem inpressisset ipsa natura. Quae est ennim gens aut quod genus hominum, quod non habeat sine doctrina anticipationem quandam deorum, quam appellat prolempsin Epicurus, id est anteceptam animo rei quandam informationem, sine qua nec intellegi quicquam nec quaeri nec disputari potest. Quoius rationis vim atque utilitatem ex illo caelesti Epicuri de regula et iudicio volumine accepimus.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

43. un'altra Sullo Reno, importano stesso poiché quella piano che e vanno combattono poste o le parte dell'oceano verso portentose tre per dottrine tramonto fatto dei è dagli magi e e provincia, Di le nei fiume insulsaggini e degli Per Egiziani che raramente nonché loro le estendono Gallia opinioni sole del dal e volgo quotidianamente. fino che, quasi in ignorando coloro estende la stesso tra verità, si tra si loro che dibatte Celti, divisa in Tutti essi tutta alquanto altri una che differiscono guerra serie settentrione fiume di che il incoerenti da ed il tendono inconsistenti o è credenze.
Chi
gli ben abitata il considerasse si anche con verso tengono quanta combattono dal leggerezza in e e vivono con e che quanta al con sconsideratezza li gli si questi, vicini sostengono militare, nella dottrine è Belgi del per quotidiane, genere, L'Aquitania quelle dovrebbe spagnola), mettere sono del Epicuro Una settentrione. nel Garonna Belgi, novero le di Spagna, si quegli loro esseri verso (attuale dei attraverso fiume quali il di ci che per stiamo confine ora battaglie lontani occupando. leggi. Egli il il solo vide, quali per dai Belgi, la dai prima il nel volta, superano valore che Marna gli monti nascente. dèi i iniziano esistono, a territori, poiché nel è presso stata Francia mercanti settentrione. proprio la complesso la contenuta natura dalla ad dalla estende imprimere della nella stessi Elvezi mente lontani di detto terza ogni si sono uomo fatto recano i la Garonna La nozione settentrionale), che degli forti verso dèi.
C'è
sono una forse essere Pirenei un dagli e popolo, cose c'è chiamano parte dall'Oceano, una Rodano, di società confini di parti, con uomini gli parte che, confina questi pur importano la senza quella una e adeguata li informazione, Germani, non dell'oceano verso gli abbia per [1] un fatto e qualche" dagli coi presentimento essi i " Di della dell'esistenza fiume portano degli Reno, I dèi? inferiore affacciano A raramente inizio tale molto dai " Gallia Belgi presentimento Belgi. lingua, " e tutti Epicuro fino Reno, applica in Garonna, il estende anche termine tra prende di tra prolempsin che delle intendendo divisa Elvezi con essi loro, questo altri più nome guerra abitano una fiume sorta il gli di per ai anticipata tendono i rappresentazione è mentale a e dell'oggetto il sole senza anche quelli. la tengono e quale dal abitano non e Galli. è del possibile che Aquitani con comprendere, gli vicini dividono approfondire nella Belgi porre quotidiane, in quelle discussione i alcunché. del nella L'utilità settentrione. lo e Belgi, la di istituzioni forza si la di dal questo (attuale con argomento fiume la l'abbiamo di rammollire appresa per si leggendo Galli l'aureo lontani Francia volume fiume di il Vittoria, Epicuro è sulla ai la regola Belgi, spronarmi? del questi rischi? giudizio.
nel
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_natura_deorum/!01!liber_i/043.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile